Palermo, Reddito di cittadinanza nonostante le condanne per mafia

Reddito di cittadinanza nonostante le condanne dei familiari per mafia

Dodici denunciati a Palermo
PALERMO
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Scoperti altri 12 furbetti del Reddito di cittadinanza a Palermo. I finanzieri del Comando provinciale, in collaborazione con i tecnici dell’Inps, hanno denunciato 12 presunti indebiti percettori del sussidio che avrebbero inserito nella richiesta di accesso alla misura assistenziale componenti del nucleo familiare precedentemente condannati per associazione mafiosa.

Sequestro da 50mila euro

Uno degli indagati, condannato per estorsione e atti persecutori, avrebbe riscosso, negli ultimi tre anni, oltre 26 mila euro. Due di loro avrebbero indicato due parenti arrestati senza darne comunicazione all’Inps. La procura ha disposto il sequestro preventivo di 50 mila euro, provvedimento convalidato dal gip. Scattate le segnalazioni per la revoca del beneficio.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Ma sempre del reddito di cittadinanza parlate? Non c’è nient’altro da notare in questi casi?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *