Regionali, Meloni: "Governatore capace non si manda a casa" - Live Sicilia

Regionali, Meloni: “Governatore capace non si manda a casa”

La leader di Fratelli d'Italia conferma l'appoggio a Nello Musumeci
ELEZIONI 2022
di
12 Commenti Condividi

CATANIA – La conferma di Nello Musumeci a candidato del centrodestra e il “rispetto delle regole” all’interno della coalizione: sono i passaggi del discorso in cui Giorgia Meloni ha fatto riferimento alla politica siciliana. La segretaria di Fratelli d’Italia è impegnata nella relazione conclusiva della Conferenza programmatica del partito.

“Un governatore capace non si manda a casa per fare un dispetto a qualcuno, o perché è troppo vicino a Fratelli d’Italia” ha detto la leader di FdI, ribadendo la richiesta del partito di confermare la candidatura di Nello Musumeci alla Regione Sicilia. Meloni ha poi aggiunto: “I cittadini siciliani hanno creduto in Musumeci e non meritano di vedere la Sicilia consegnata al malgoverno della sinistra solo per dei dispetti”.

Parlando proprio della coalizione di centrodestra Meloni ha detto: “Vogliamo ridare l’orgoglio a questa nazione. Pensiamo e speriamo di farlo con il centrodestra ma lo faremo comunque. In una coalizione servono chiarezza, regole, orgoglio. Se si sta da questa parte, l’alleanza non ha porte girevoli. Non ci si allea con i nostri avversari. L’ultima volta che ho chiesto questo, io mi sono trovata con due poltrone vuote accanto e gli italiani sono stati massacrati da tre governi”. Meloni ha poi concluso la Conferenza programmatica dicendo: “Serve rispetto delle regole: siamo di destra, si sa”.

Nel pomeriggio arriva il ringraziamento di Nello Musumeci, che posta sul suo profilo Facebook il video del discorso di Meloni e commenta scrivendo “Grazie Giorgia!”


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

12 Commenti Condividi

Commenti

    Una dichiarazione PESANTE ED INGENUA che le costerà in termini elettorali.

    La Meloni conferma musumeci ovvero conferma il suo appoggio ad un ambito viziato che pur di restare in sella scompagina una coalizione. Come si può definire tutto ciò se non bambinesco?

    Capace? Poi si lamentano che la gente non va a votare. La nullità fatta persona.

    Un governatore capace non si manda a casa ma uno incapace si!

    A CASA PER DIRETTISSIMA QUESTO BUONO A NULLA PER 5 ANNI DI GOVERNO DISASTROSO

    La signora meloni sta ricattando palermo … si metta da parte e non parli per slogan giri in Sicilia e capisca cosa abbia realmente fatto musumeci controlli il livello di spesa dei programmi europei e poi sentenzi

    Con musumeci alla regione e meloni premier ho speranza sul futuro. Avanti tutta

    Peccato, con il sostegno ad un arrogante ed incapace perderà il mio voto.

    Da neo elettore delle Meloni non condivido al ricandidatura di Musumeci, pur avendolo votato nel 2017. Fratelli d’Italia puo’ scegliere un altro candidato del suo stesso partito.

    La Meloni non si smentisce mai: ha compreso che tutta la politica siciliana e non ha deciso per Lagalla…talmente deciso che tutti gli altri sono inutili marionette o rese tali da un martellante vota Lagalla, vota Lagalla (alla Totò!)… Beh: povera Palermo…

    Nello di nome- Nullo di fatto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *