Salvini, blitz e show all'hotspot: "E' disumano" VIDEO - Live Sicilia

Salvini, blitz e show all’hotspot: “E’ disumano” VIDEO

Il leader del Carroccio sta visitando la struttura.
LAMPEDUSA
di
13 Commenti Condividi

LAMPEDUSA – Visita a sorpresa del leader della Lega Matteo Salvini sull’isola di Lampedusa. Si tratta di una visita fuori programma rispetto agli appuntamenti ufficiali del segretario leghista. In questo momento infatti l’Hotspot dell’isola, complici i diversi sbarchi delle ultime ore, ospita 1286 persone a fronte di 350 posti: la tempesta perfetta in tempi di campagna elettorale. Matteo Salvini sta visitando la struttura di Lampedusa in compagnia del vicesindaco dell’isola, il leghista Attilio Lucia. Secondo quanto si è appreso neppure il sindaco di Lampedusa e Linosa, Filippo Mannino, né il suo vice, sarebbero stati al corrente dell’arrivo di Salvini nell’isola. “E’ disumano”, dice il leader della Lega impegnato in una diretta Facebook.

La diretta

“Questa è una visita a sorpresa per fare vedere la realtà di un Paese che non controlla le proprie frontiere e dove entra chiunque. Dal 26 settembre torneremo ad essere un paese accogliente e ospitale con chi lo merita ma che rispetta e fa rispettare le regole. E’ un problema di sicurezza”, ha affermato. “Siamo arrivati senza avvisare nessuno a Lampedusa – ha spiegato Salvini durante la diretta Facebook – perché la scorsa volta quando siamo venuti avevano ripulito e svuotato. Questa è la situazione, uno scempio. Questa non è accoglienza, è caos, traffico di esseri umani, sfruttamento. Questo è un business da miliardi di euro”. “Questo centro – ha osservato il leader della Lega – potrebbe ospitare 350 persone, sono più di 1.300, quattro volte tanto, ammassati ovunque. Ecco controllare gli sbarchi, i confini, significa salvare vite e proteggere gli italiani. Non vedo l’ora di tornare a farlo dal 25 settembre”. “Qui c’è una bambina che potrebbe essere la figlia di chiunque di noi che dorme a terra – ha aggiunto – e dovrebbe essere in una casa. Queste sono immagini indegne di un paese civile e mi chiedo dove sia il ministro dell’Interno. Questa non è accoglienza. Negli ultimi anni se ne è occupato il Pd con i risultati che abbiamo alle spalle”

“Indegno di un paese civile”

Al termine della visita ancora una dichiarazione: “Quella che è alle mie spalle non è accoglienza, non è solidarietà, nonostante gli sforzi di polizia, carabinieri, volontari, associazioni. E’ un deposito, una cosa indegna di un Paese civile. Non è possibile che chi ha diritto di essere accolto venga sbattuto per terra e bambini di due anni, con 40 gradi di temperatura – aggiunge – messi sull’asfalto e chi invece non ha diritto venga e sbarchi qui per la terza, la quarta, la quinta volta. E’ un business. Qua ci dovrebbero essere al massimo 350 persone e ce ne sono più di 1.300, ammassati”.

“L’immigrazione – osserva il leader della Lega – è un fenomeno che può essere controllato. Noi lo abbiamo dimostrato, gli altri lo hanno promesso per 20 anni. Per contrastare il traffico di esseri umani basta reintrodurre i decreti Sicurezza per proteggere Lampedusa e i confini italiani ed europei”. E torna sul motivo del suo ‘blitz’: “Sono venuto a sorpresa con un aereo da Palermo – spiega – apposta: l’altra volta, quando sono venuto, era tutto pulito e profumato e ordinato non c’era una virgola fuori posto. Oggi invece il caos”

La mattinata palermitana

Il leader della Lega prosegue così il suo tour elettorale che stamattina lo ha visto protagonista a Palermo dove ha incontrato i commercianti affrontando vari temi. In primis il caro bolletta. “Se la politica vuole dare un bel segnale a quelli che si astengono e che dicono votare è inutile, questo è il momento giusto. In settimana si firma un decreto da 30 miliardi, copiamo i francesi. Loro hanno messo un tetto massimo del 4%, noi penso del 10%. I soldi ci sono, si mettono a debito. Preferisco metterne 30 miliardi adesso a debito, che poi metterne 100 per evitare i licenziamenti, cassa integrazione e ammortizzatori sociali. Con 30 adesso salvo il lavoro e poi ne spenderò dopo il triplo per tenere la gente a casa”, ha sottolineato. Salvini ha avanzato anche una proposta per rivedere il reddito di cittadinanza. “La nostra idea, quella del centrodestra, è di lasciare il sussidio del Reddito di cittadinanza a chi non può lavorare, e c’è tanta gente, come disabili, minori, ultrasessantenni che ne hanno bisogno. E’ doveroso aiutare chi non può lavorare, chi non ce la fa. Chi rifiuta il lavoro, invece, perde qualsiasi privilegio e diritto. E trasformare quei soldi in voucher per imprese che creano lavoro mi sembra una idea intelligente”, ha spiegato. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

13 Commenti Condividi

Commenti

    In individuo che ha costruito la sua carriera solo on l’avversione nei confronti dei migranti. Non ha niente da dire.

    Salvini mi sembra un po in confusione

    Arriva lui…… e tac! Risolti i problemi! Vai a casa,va.

    Che vergogna e che umiliazione per le F.O. essere impiegati a fare da guardia a clandestini, che per il 95% non fuggono da nessuna guerra o si dichiarano minori (pur avendo 30 anni…senza rx del polso) per non essere rimpatriati. Che vergogna. E quanti soldi in fumo invece di aiutare famiglie e imprese a pagare le bollette. Per fortuna che fra poco si vota e il PD , autore di questo sfacelo, finalmente scomparirà

    è ovvio che sia disumano, meglio renderlo umano bloccandoli al largo , facendone morire molti annegati, tanto chi se ne accorge, e se qualcuno li salva non gli diamo i porti…. non è questione di sicurezza! è questione di umanità! quella che salvini non conosce!

    Ma i media che danno spazio agli show di Salvini non si rendono conto che di fatto sono usati dalla propaganda leghista?
    Ma non esiste la par condicio?
    Comunque Salvini se ne faccia una ragione: il blitz all’hotspot indigna la gente al pari della citofonata dal ragazzino incensurato a Bologna e ai video ai negozi etnici di Modena, due show che misero contro Salvini bolognesi e modenesi (l’intero quartiere del Pilastro di Bologna insorse contro Salvini!)

    la gente sospetta che il signor Salvini non ha annunciato la sua visita perchè temeva la durissima contestazione subita da turisti e isolani l’altra volta!

    Spiegate a Salvini che i siciliani non sono accoglienti verso i leghisti!

    I siciliani sono solidali e accoglienti verso i migranti, mentre respingono Salvini e i leghisti!
    Ancora ricordo la durissima contestazione di Palermo, quando centinaia di palermitani nel 2015 assediarono Salvini, lanciarono pomodori e agrumi e uova e Salvini fu costretto ad uscire dall’uscita secondaria dell’hotel delle palme!
    La Sicilia mormorò: non passa il leghista!
    Fuori i leghisti dalla Sicilia!

    MeloMeloni e Salvini non hanno capito che:
    1) la gente vota su economia, lavoro, fisco, pensioni, sanità, diritti, scuola, università, cultura, sport, trasporti, infrastrutture, burocrazia….

    2) la gente non vota nè su sicurezza nè su immigrazione.

    3) nel centrodestra in Sicilia prevale l’elettorato moderato, centrista, cattolico, ex democristiano, quindi i toni di destra securitaria e sovranista alla Meloni e alla Salvini spaventano persino gli elettori del loro schieramento

    Obiettivamente in quale paese al mondo sarebbe durato tale ministro degli interni? E poi per due mandati…. masochismo puro, null’altro.

    Salvini è ovviamente libero di andare dove vuole ma non posso fare a meno di notare che certe reti televisive come La7 hanno troupe giornalistiche che seguono costantemente solo esponenti politici di Fratelli d’Italia, Lega e Forza Italia sin da quando escono al mattino dalle loro abitazioni e fino a sera inoltrata quando vi rientrano forse sperando su qualche scoop o dichiarazione compromettente. Ma anche Marco Damilano nel suo nuovo programma serale alle ore 20,30 su Rai Tre finora non ha fatto altro che parlare unicamente di Meloni e Salvini quasi ne fosse ossessionato sognandoseli perfino la notte. Lo ripeto queste reti televisive sono liberissime di parlare di chi vogliono ma per par condicio non sarebbe più giusto che ogni tanto parlassero anche di qualcuno del PD, del M5S, di Leu, di +Europa e di Impegno Civico ed a maggior ragione vista la campagna elettorale in corso?…….

    E dillo che sei ritornato per farti il bagno all’isola dei Conigli e ne hai approfittato per dire altre ovvietà.

    Quando anche i migranti servono alla campagna elettorale della Lega….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *