Scende il tasso di terapie intensive, Sicilia ancora 'in bianco'

Scende il tasso di terapie intensive, Sicilia ancora ‘bianca’

Il dato è un punto percentuale sotto il limite massimo. I numeri Agenas
CORONAVIRUS
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Buone notizie sul fronte delle terapie intensive in Sicilia. Secondo i dati dell’Agenas, il tasso di occupazione è sceso di due punti percentuali attestandosi al 9% (10% è la soglia massima prevista dai nuovi parametri) mentre segna +1% l’occupazione di posti letto in area medica non critica raggiungendo il 18% (contro la soglia massima del 15%). I dati sono relativi al rilevamento del 20 agosto. Anche la Sardegna migliora sull’occupazione nelle terapie intensive 9% (-1%) stabile con 11% l’area medica. In Calabria -2% per le terapie intensive con il dato che si attesta al 5%, stabile al 16% l’occupazione in area medica. A livello nazionale terapie intensive 5% e reparti 7% (+1%).

La Sicilia ancora ‘in bianco’

La Sicilia, dunque, resta bianca per il momento anche se assiste al quotidiano aumento dei nuovi casi Covid. Una situazione che non convince del tutto, perché chi tira un sospiro di sollievo per l’oggi potrebbe trasformarlo in fiato angoscioso domani. Antonello Giarratano, autorevole esponente del Comitato tecnico scientifico siciliano, critica aspramente la scelta di lasciare la Sicilia ‘in bianco’: “Il Cts siciliano lo ha detto in tutte le lingue e su tutti gli organi di stampa e i media, che basarsi sui posti letto occupati e solo dopo chiudere con il ‘giallo barzelletta’, non serve. Serve chiudere dove il contagio è alle stelle e i vaccinati alle stalle. Chi pagherà per le nuove chiusure e i nuovi morti?”.

Razza: “A Palermo 42 bimbi contagiati”

Preoccupa, intanto, anche l’aumento di casi di contagio tra i più piccoli: l’assessore regionale alla Salute, Ruggero razza, ha rivelato che nel solo mese di agosto a Palermo sono stati infettati 42 piccoli e quasi tutti provenivano da ambienti familiari non vaccinati.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *