Sequestrati terreni a imprenditore - Live Sicilia

Sequestrati terreni a imprenditore

Giuseppe Monaco era stato arrestato in operazione Iblis e condannato.

Mafia
di
0 Commenti Condividi

ROMA – I Carabinieri di Nicosia (Enna) hanno dato esecuzione ad un decreto di sequestro preventivo, emesso dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Caltanissetta su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nissena, nei confronti di Giuseppe Monaco, di Regalbuto, pregiudicato, 63 anni, e Carmelo Gangi Climenti, di Catania, 31, ritenuti vicini a Cosa Nostra catanese, ponendo sotto sequestro dei terreni per un valore di oltre centocinquanta mila euro. Il destinatario della misura è Giuseppe Monaco, arrestato nel 2010 nell’ambito dell’operazione denominata Iblis per associazione mafiosa e condannato lo scorso settembre dalla Corte D’Appello di Catania a 12 anni di reclusione. L’indagine, coordinata dalla Direzione Distrettuale Antimafia di Caltanissetta e condotta dai Carabinieri della Compagnia di Nicosia, ha consentito di accertare come i terreni in questione fossero stati acquistati da Carmelo Gangi Climenti in qualità di prestanome di Monaco, reale proprietario, per eludere l’applicazione di un eventuale misura di prevenzione patrimoniale. Oggetto del sequestro sono stati quattro terreni agricoli, per complessivi 5 ettari, situati nelle contrade Sigrito del Comune di Regalbuto. (ANSA).


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.