Sicilia, nasce il partito autonomista di De Luca e Giarrusso - Live Sicilia

Sicilia, nasce il partito autonomista di De Luca e Giarrusso

I due stipulano un patto notarile e un accordo per le regionali.
VERSO IL VOTO
di
5 Commenti Condividi

MESSINA – “Nasce ufficialmente il nuovo Partito autonomista guidato da Dino Giarrusso e Cateno De Luca, dopo la stipula di un patto notarile che comprende anche un accordo per le elezioni regionali di Novembre”, così in una nota congiunta l’ex sindaco di Messina De Luca e l’europarlamentare Giarrusso annunciano l’intesa “ufficiale” sul nuovo partito e il cammino congiunto verso le regionali.

Nome e simbolo

“Il nome ed il simbolo del nuovo partito verranno svelati lunedì mattina durante una conferenza stampa prevista a Palermo alle 10.30. Il nostro movimento politico, ispirandosi ai principi autonomistici e federativi dei territori, vuole definire ed attuare un concreto patto di solidarietà fra il Sud e il Nord del paese, integrando un nuovo quadro di politiche nazionali ed europee finalizzate ad eliminare le sperequazioni sociali economiche ed infrastrutturali tra il meridione ed il resto dei territori europei che non rendono competitivo il “Sistema Italia”, con un occhio di particolare attenzione alla sicurezza, alla legalità, al creare un clima ideale per cittadini e imprese”, proseguono De Luca e Giarrusso, che spiegano il loro incontro così. “Alla base di questo patto c’è la sinergia d’intenti fra il leader di Sicilia Vera Cateno De Luca ed il progetto di nuovo partito annunciato dall’europarlamentare Dino Giarrusso, che ricoprirà la carica di Segretario federale del partito che “fonde” le due iniziative preesistenti. La prima prova sarà quella delle elezioni regionali, dove il ticket De Luca-Giarrusso sfiderà centrodestra e centrosinistra, con il chiaro intento di vincere e liberare la Sicilia, non solo di fare un buon risultato”.

L’organigramma

L’atto costitutivo è stato sottoscritto davanti al notaio Sebastiano Micali, nell’aula consiliare di Fiumedinisi.
Ecco la composizione degli organi eletti:
il Segretario Federale, Dino Giarrusso
il coordinatore federale, Cateno De Luca;
il Presidente Federale, Ismaele La Vardera;
il Vice Presidente Federale, Dafne Musolino;
il Tesoriere federale Pietro Picciolo.
Il coordinatore, il Presidente, il VicePresidente ed il tesoriere saranno anche componenti della Giunta esecutiva, tra gli altri componenti della giunta esecutiva nominati Federico Basile , Giuseppe Lombardo, Francesco Gallo, Danilo Lo Giudice.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
5 Commenti Condividi

Commenti

    Basta non ne possiamo più ! I partiti nascono come le attività commerciali ,
    gestite però da chi di commercio non ne capisce nulla , campano un po’ , poi
    chiudono . Gli ultimi esempi sono un esempio !!!!!! Però i fondatori restano si
    riciclano , si appoggiano ad altri che accolgono i loro voti “per bisogno ” .
    E nascono le grandi intese , e poi e poi ……Non ci accorgiamo che non ci
    considera più nessuno , siamo semplicemente una semplice ” espressione
    geografica ” . Ma quando un po’ di orgoglio

    De Luca presidente della regione, accompagnato da Giarrusso e La Vardera. Smettiamola per favore, un po’ di serietà.

    Una labilità per De Luca portarsi dietro una cotal… zavorra… stia attento…

    Cari Cateno e Dino mi permetto di darvi un consiglio disinteressato, accordatevi con l’uomo politico di successo del momento ovvero il ministro degli esteri Luigi Di Maio aderendo alla sua nuova formazione politica Insieme per il futuro. Perchè con la benedizione dall’alto del bel Luigino nazionale di strada ne potrete fare…….

    Francesco delira , sarà il caldo…. ci può stare….

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.