Sigel Marsala lotta ma non basta: vince la più attrezzata Roma - Live Sicilia

Sigel Marsala lotta ma non basta: vince la più attrezzata Roma

Un risultato, quello intermedio di 1-3, che viene fuori dal rapporto di forze rispettato in toto tra i valori delle due squadre
0 Commenti Condividi

Con personalità, nella domenica in cui registrano il primo stop, le azzurre fanno quello che possono al cospetto del più attrezzato Roma Volley Club. Un risultato, quello intermedio di 1-3, che viene fuori dal rapporto di forze rispettato in toto tra i valori delle due squadre. Nel pomeriggio che apriva il 3°turno di andata nel girone “B” armata di buona volontà e di coraggio, la formazione marsalese mette sotto inizialmente nel computo dei set la capolista che fatica ad entrare in partita, per poi in scioltezza ribaltare la gara trovando la chiave di volta dell’incontro grazie a un servizio efficace e ficcante, fondamentale dal quale arrivano punti in sequenza per le giallorosse.

I parziali

Così i parziali giocati: [26/24; 11/25; 19/25; 14/25]. Mvp dell’incontro l’opposto albanese Bici, forte dei 20 palloni messi a terra. Roma riesce ad esprimere un’altra interprete a doppia cifra con Rivero (16). Marsala porta le due straniere in doppia cifra (Baasdam con 10 e Salkute con 12 stampi e la stessa lituana migliore di gran lunga di tutte le azzurre) in aggiunta all’alense Katarina Bulovic che arriva a totalizzare lo score di 10 punti. Tra le note più belle del pomeriggio la cornice di pubblico cui ci ha degnato la gente di Marsala, del tifo organizzato (incessante il loro supporto verso la squadra) e il debutto in serie A in questa partita di Diana Spanò, marsalese classe 1999 e prodotto del settore giovanile formatasi nel Marsala Volley, inviata in campo da coach Bracci nel terzo set per fare rifiatare la pariruolo Baasdam.

Dopo un inizio veramente incoraggiante, non è riuscita la Seap-Sigel Marsala Volley nei restanti tre giochi a mantenere alte le punte di qualità del gioco per un tempo più prolungato rispetto a ciò che è stato. Questo si comincerà ad ottenere man mano che il torneo si svilupperà, con le azzurre ad immagazzinare altra esperienza e con nuove avversarie. Il successo consegna un Roma Volley Club più forte dopo questa partita e lanciatissimo verso i traguardi a cui non fa mistero di ambire. Nove punti e un solo set perso in tre giornate sono numeri da indiscusso primato. Marsala deve prendere il buono dalla prestazione. Il domani della squadra di Bracci è pensare al calendario che la mette di fronte al prossimo match casalingo con il Volley Soverato dell’ex Courtney Schwan, mercoledì 9 novembre alle ore 18.00 al “Fortunato Bellina” per la quarta giornata di andata del campionato nazionale di serie A2.

LE INTERVISTE POST-GARA

Coach Giuseppe Cuccarini (Roma Volley Club) intercettato subito dopo il match, spiega: “Non è mai facile approcciare match su campi caldi come questi. Un inizio contratto, siamo usciti con autorità da una situazione di fatica, di continuità che ci è mancata dalla quale lo stesso Marsala ci ha portati. Non siamo perfette in questa fase come ho già detto in altre circostanze. Sono tre punti pesanti in considerazione del fatto che il campionato riparte già mercoledì”.

Marco Bracci, capo-allenatore della Seap-Sigel Marsala, ha espresso una personale opinione dopo il K.O.: “Non è con squadre come Roma Volley Club cui esigere la vittoria. Oggi sarebbe stato oggettivamente complesso per tutte le altre nove squadre del girone. Devo dare merito al mio team di aver giocato un primo set sfrontato e approcciato bene. Poi però non abbiamo mantenuto alto il ritmo e abbiamo dato spazio a Roma con la sua bravura di riaprire la partita e poi vincere. Ma questo succede perchè alcune delle mie ragazze in ruoli chiave sono giovani anagraficamente e inesperte. Di contro, Roma ha sbrogliato la situazione già al secondo gioco e con la sua battuta e con i suoi attacchi precisi ha creato crepe al nostro gioco”.

IL TABELLINO

Seap-Sigel Marsala Volley-Roma Volley Club: 1-3 [26/24; 11/25; 19/25; 14/25]

Seap-Sigel Marsala Volley: Bulovic 10, D’Este 5, Orlandi 2, Salkute 18, Guarena 1, Baasdam 14, Norgini (L), Garofalo, Ghibaudo, Moneta, Spanò. Ne: Frigerio. Coach: Marco Bracci; vicecoach: Lucio Tomasella

Roma Volley Club: Bici 21, Bechis 4, Rivero 19, Ciarrocchi 10, Ferrara (L1), Melli 10, Bianchini 6, Rucli 6. Ne: Valoppi, De Luca Bossa, Valerio, Rebora. Coach: Giuseppe Cuccarini; vicecoach: Gabriele Tortorici

Arbitri: Barbara Manzoni di Malgrate (Lecco) e David Kronaj di Varese.

Spettatori: 300

MVP: Erblira Bici


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *