Sindacato polizia, al via il nono congresso nazionale - Live Sicilia

Sindacato polizia, al via il nono congresso nazionale

"Le sfide della sicurezza nella società che muta" è il titolo della tre giorni che si terrà la prossima settimana
IL CONVEGNO
di
0 Commenti Condividi

Sarà un evento pubblico a dare il via al nono congresso del Siap, da martedì prossimo. Al Convegno dal titolo “Le sfide della Sicurezza nella società che muta” interverranno i ministri Luciana Lamorgese, Renato Brunetta, Andrea Orlando, l’europarlamentare Carlo Calenda e il Capo della Polizia Lamberto Giannini. L’incontro sarà moderato da Gian Marco Chiocci, direttore dell’agenzia Adnkronos.

Presso lo storico teatro romano Brancaccio, sito in via Merulana 244, il giorno 14 dalle ore 15,00 dopo la relazione del Segretario Generale SIAP Giuseppe Tiani, le citate personalità interverranno sui delicati e complessi temi della sicurezza, della gestione dell’ordine pubblico e delle tutele per tutte le poliziotte e i poliziotti in un periodo storico di oggettiva difficoltà. Le tensioni sociali, il malcontento, la pandemia, la crisi afghana, l’incertezza del futuro, saranno le argomentazioni e i temi affrontati nel corso dei lavori.

Le rappresentanze

E’ previsto inoltre l’intervento del Segretario Generale Confsal Angelo Raffaele Margiotta; in sala saranno presenti delegazioni di poliziotti e poliziotte di ogni ruolo e qualifica provenienti da ogni provincia d’Italia nonché gli esponenti dei COCER e le delegazioni delle maggiori Organizzazioni Sindacali del Comparto Sicurezza e Difesa; SIULP, SAP, ANFP e USIP. (Polizia di Stato); SNADIP (Sindacato dei Dirigenti Prefettizi); USIC (primo Sindacato dell’Arma dei Carabinieri); USIF e SINAFI (Rispettivamente il primo e secondo Sindacato della Guardia di Finanza); SAPPE e UIL Penitenziari (Rispettivamente il primo e secondo Sindacato della Polizia Penitenziaria); COCER e neo Sindacati dell’Esercito, Marina Militare, Aeronatica Militare e Capitaneria di Porto; UIL VF e CONFSAL VF (Sindacati dei Vigili del Fuoco). Inoltre parteciperanno le seguenti Organizzazioni Sindacali in rappresentanza del mondo del lavoro: SNALS (Sindacato dei lavoratori della Scuola, Professori, Docenti Universitari e personale ATA); FAST (Sindacato dei Trasporti e Logistica); FISMIC (Sindacato dei Metalmeccanici); UNSA (Sindacato dei lavoratori delle Funzioni Centrali); LIBERSIND (Sindacato dei Giornalisti RAI, Spettacolo e Cultura); CONFSAL – Poste; FIALS (Sanità); FNA (Agricoltura); FEDR.AGRI. (Sviluppo e Agricoltura aderente al Movimento Cristiano Lavoratori); UNISIN (Bancari).

Gli altri due giorni

I lavori proseguiranno il 15 e 16 settembre presso l’Hotel Quirinale in via Nazionale 7. Il 15 settembre dalle ore 9,00 il confronto interno del sindacato darà spazio anche ad autorevoli presenze; nella mattinata sono programmati gli interventi del Prefetto Franco Gabrielli, sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio, autorità delegata per la sicurezza della Repubblica e dell’onorevolele Enrico Borghi responsabile delle politiche della sicurezza del PD, nonché la partecipazione dell’on.le Emanuele Fiano, l’europarlamentare Dino Giarrusso e il V.Presidente del CESI Roberto Di Maulo. Nel pomeriggio sarà la volta del sottosegretario agli Interni on.le Nicola Molteni, del sottosegretario alla Giustizia on.le Francesco Paolo Sisto e del senatore Maurizio Gasparri.

Il 16 settembre dalle ore 9,00 interverranno il Segretario Generale della UIL Pierpaolo Bombardieri e l’on. le Nunzio Angiola componente della VI Commissione Finanze; i lavori si concluderanno con l’elezione dei nuovi organismi centrali del Sindacato (Segretario Generale, Segretaria Nazionale e Direzione Nazionale).

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *