Tra via Castellana e il Gattopardo - Live Sicilia

Tra via Castellana e il Gattopardo

Cosa c'è da vedere in giro per la Sicilia

tempo d'estate
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Il cinema è un occhio aperto sul mondo. Ed effettivamente stasera abbiamo la possibilità di vedere il mondo da tre angolazioni diverse. Direttamente dal Festival del Cinema di Venezia, stasera all’ Igiea Lido di Palermo, l’anteprima del film “Via Castellana Bandiera”. Ambientato per buona parte nel budello di strada della zona Fiera che dà il titolo al film, protagonista è un duello al femminile, definito “forte e silenzioso, testardo e insolente, in una Sicilia fuori dal tempo, come nel Far West o in una tragedia greca”.

A dargli vita sono Rosa (Emma Dante), siciliana che vive a Milano, arrivata nel capoluogo siciliano con la compagna Clara (Alba Rohrwacher) e Samira (Elena Cotta) albanese in Sicilia da anni, che trovandosi, in una calda domenica pomeriggio, con le loro auto in direzioni opposte, su una strada stretta, l’una di fronte all’altra, non accennano a voler cedere il passo. Saranno presenti in sala la regista e il cast.

Ci spostiamo al mare, protetti dall’imponenza della cattedrale normanna alle nostre spalle. Siamo a Cefalù per festeggiare i cinquant’anni del film “Il Gattopardo”, motivo di fondo della settima edizione del festival “Sul mare luccica” ideato da Angelo Butera e promosso dall’assessorato regionale al Turismo. L’evento, iniziato l’8 settembre, continuerà fino al 22 settembre con un calendario di eventi in ricordo del film che verrà anche proiettato nella versione restaurata del Centro sperimentale di Roma a fine kermesse.

Cefalù sarà scenario di una serie di manifestazioni concepite come un metaforico viaggio in Sicilia alla scoperta di nuovi approdi ma anche alla ricerca di un passato che per mille aspetti ci lega ai fatti di cronaca di questi anni.

Stasera un po’ di leggerezza, che non guasta mai. Divertimento assicurato all’arena Dafne, dove a partire dalle 21.30 l’attore Marco Manera delizierà il pubblico con il suo “Varietà per attore solo”.

Metà settembre, le spiagge si svuotano e inizia a far buio prima. E’ tempo d’ “Incontri d’autunno”: sei eventi curati da Giovanni Cristina e in programma tra settembre e novembre al cinema Di Francesca di Cefalù. Sosteneva il grande regista Monicelli che “ il cinema non produce arte, crea al massimo cultura”. Ed è questo lo scopo che si pone la manifestazione che ha scelto come locatio la storica sala cinematografica che da sempre è un punto di riferimento culturale per la città. Il cartellone è frutto di un lavoro sinergico con associazioni e uomini di cultura. E alla fine è stato deciso di farlo partire l’11 settembre con una serata dal titolo “Il giorno che iniziò la lunga notte”, dedicata al golpe cileno di Pinochet e la morte del presidente legittimo Salvador Allende. L’ingresso è totalmente gratuito.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.