Tragico incidente sulla Palermo-Messina, un morto e sei feriti - Live Sicilia

Tragico incidente sulla Palermo-Messina, un morto e sei feriti

Tanti i messaggi di cordoglio sui social per la scomparsa di Giacomo Manganaro
0 Commenti Condividi

PALERMO – Un incidente stradale mortale si è verificato la scorsa notte lungo la tangenziale di Messina, in direzione nord. La vittima è Giacomo Manganaro, originario di Santo Stefano Medio. Nell’incidente sei persone sono rimaste ferite.

Quattro i veicoli coinvolti nella stessa corsia di marcia nel maxi tamponamento sul viadotto Bordonaro.

La vittima si trovava alla guida di una Fiat 600 e sarebbe morta sul colpo, schiacciata all’interno della vettura. A nulla sarebbero valsi i tentativi di salvataggio dei soccorritori.

Manganaro, da anni residente a Cassano D’Adda, nel milanese, ritornava nel suo paese di origine nel periodo estivo, per trovare i propri parenti e suonare nella banda musicale di Santo Stefano Medio, il villaggio che ha sospeso tutte le manifestazioni previste per oggi in segno di lutto.

Tanti i messaggi di cordoglio sui social. “Caro Giacomo -scrive Oscar Strano – amico del verde milanese, attento funzionario municipale, siciliano autentico e appassionato musicista, Addìo. Ho appreso questa mattina dell’incidente che ti ha portato via. Sono scioccato e addolorato. Abbiamo collaborato 5 anni in Municipio. “C’è questa segnalazione”, “giro a Manganaro”. Le tue risposte erano sempre immediate. Sei stato per me, giovane amministratore locale, un insegnante. Mi hai aiutato a capire il funzionamento della macchina. Non ti sei mai risparmiato. La fatalità crudele ti ha portato via ai tuoi affetti e alla Milano che ti deve molto. Possa tu proteggerci, ovunque sarai”.

“Giacomo Manganaro – scrive Biagio Santagati – ci ha lasciato per raggiungere il Signore nel cielo. Una brava persona , un grande musicista. Era venuto nel suo paese in ferie, perché era innamorato delle sue origini e della sua famiglia”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.