Tripudio per Anna Incerti a Bagheria che chiude la sua carriera in casa - Live Sicilia

Tripudio per Anna Incerti a Bagheria che chiude la sua carriera in casa

Gara al maschile vissuta sul duello Egide Ntakirutimana e Yohanes Chiappinelli
ATLETICA
di
0 Commenti Condividi

BAGHERIA (PA) – L’ultimo ciak della storia sportiva di Anna Incerti, si è girato oggi in quella Bagheria dove lei è cresciuta e ha mosso i primi passi di una splendida carriera che ha chiuso oggi a 42 anni, immersa dall’affetto della sua gente. Il Trofeo Equilibra – Trofeo del Mare ha dispensato oggi emozioni e spettacolo, forte di un parterre di atleti di primissima qualità, ai quali i master hanno fatto da festosa e importante cornice. 

Cinque giri, per un totale di dieci chilometri percorso veloce ma impegnativo, temperatura ideale per correre peccato per la pioggia, caduta soprattutto nelle prime fasi della gara. Gara al maschile vissuta sul duello Egide Ntakirutimana e Yohanes Chiappinelli, con il primo che all’inizio del terzo giro ha impresso la decisiva accelerazione che gli ha consentito di tagliare per primo il traguardo con una manciata di secondi sull’azzurro che corre per la sezione atletica Carabinieri di Bologna. Per il burundese tesserato per la Quercia Trentingrana il tempo finale di 29’07, ben lontano dal suo primato personale (27’24″59) . Secondo Chiappinelli fresco di convocazione al raduno pre-europei di corsa campestre, con il tempo di 29’11. Terzo, autore di una splendida prova, il giovane e talentuoso Zouhir Sahran (Milone Siracusa)  in 30’36, che ha preceduto sul traguardo Alessio Terrasi (Parco Alpi Apuane). Nulla da fare per Cuneo out già a metà gara come El Kasmi.

La gara al femminile ha visto il successo di Anna Incerti (37’05); una passerella onorata con tanto impegno per l’azzurra che ha chiuso la sua carriera con la maglia dell’Assindustria. “Oggi è una bellissima giornata – le parole di Anna Incerti – perché ho chiuso la mia carriera a Bagheria dove ho vissuto e dove tutto è iniziato”. Una passerella per questa gente che mi ha sempre incitato ed amato. Corro da una vita, adesso a 42 anni è arrivato il momento di fermarmi. Adesso avrò più tempo per me e soprattutto per la mia famiglia”.

Alle spalle della Incerti (seguita passo dal passo dal suo tecnico di una vita Tommaso Ticali) è giunta Federica Cernigliaro (Atletica Bagheria) che ha mancato la clamorosa rimonta solo per pochi secondi, fermando il crono a 37’14, Terza, la vincitrice della passata edizione Alice Mammina, regolare e costante la sua condotta di gara. 

Da applaudire il popolo dei master che oggi, nell’ultima prova del Grand Prix regionale, ha fatto da comprimario agli atleti top, tributando loro, ad ogni passaggio, applausi e sorrisi.  La manifestazione, a due anni dalla scomparsa ha ricordato Alessandro Vaghetto atleta del team del presidentissimo Tommaso Ticali, premiando con una coppa il primo SM45, Mario Piraino atleta di Montemaggiore Belsito e compagno di squadra nell’Atletica Bagheria di Alessandro. Poco più di 350 gli atleti al traguardo. Ad organizzare il  5° Trofeo Equilibra – 9° Trofeo del Mare, l’Equilibra Running Team e l’Atletica Bagheria, connubio più che mai consolidato e vincente. 

Premiazioni con l’ennesimo tributo ad Anna Incerti ed una valanga di premi divisi tra gli atleti d’elite e gli amatori. Sul palco, tra gli altri, il sindaco di Bagheria Filippo Tripoli (che ha corso la gara) e il presidente del comitato regionale della Fidal Sicilia, Salvatore Gebbia. Terzo tempo con sfincione bagherese, approfittando dello Sfincione Fest che ha animato il fine settimana della cittadina alle porte di Palermo, “raccontata” in tutta la sua bellezza e profondità da Renato Guttuso, Giuseppe Tornatore, Ignazio Buttitta e Dacia Maraini. 

I RISULTATI

Classifica uomini

  1. Egide Ntakarutimana (Quercia Trentingrana) 29’07
  2. Yohanes Chiappinelli (Carabinieri) 29’11
  3. Zouhir Sahran (Atletica Milone) 30’36
  4. Alessio Terrasi (Parco Alpi Apuane) 30’39
  5. Soumaila Diakite (Agex) 31’5                  

Classifica donne

  1. Anna Incerti (Assindustria Sport) 37’05
  2. Federica Cernigliaro (Atletica Bagheria) 37’14
  3. Alice Mammina (Cus Palermo) 38’22
  4. Carla Grimaudo (Lipa Atletica Alcamo) 40’53
  5. Azzurra Agrusa (Cinque Torri Fiamme Cremisi) 41’03

I vincitori di categoria: AM Pietro Giannopolo (ASD Bike Caltavuturo); JM Giuseppe Scianna (Sicilia Running Team); PM Zouhir Sahran (Milone Siracusa); SM Egide Ntakarutimana (Quercia Trentingrana); SM35 Antonino Muratore (Universitas Palermo); SM40 Claudio Salvia (Atletica Partinico); SM45 Mario Piraino (Atletica Bagheria); SM50 Sebastiano Ragonese (Universitas Palermo); SM55 Rosario Cirrito (ASD Bike Caltavuturo); SM60 Elio Amato (Universitas Palermo); SM65 Giuseppe Mazzeo (Podistica Messina); SM70 Francesco D’Agati (Sicilia Running Team); SM75 Letterio De Lorenzo (Marathon Club Messina); SM80 Pietro Mafara (Marathon Monreale); SM85 Sebastiano Caldarella (Marathon Athletic Avola).  

PF Alice Mammina (Cus Palermo); SF Federica Cernigliaro (Atletica Bagheria); SF35 Azzurra Agrusa (Cinque Torri Fiamme Cremisi); SF40 Anna Incerti (Assindustria Sport); SF45 Maria La Barbera (Trinacria Palermo); SF50 Carla Grimaudo (Lipa Atletica Alcamo); SF55 Maria Cristina Mancuso (Sportamatori Partinico); SF60 Maria Giangreco (Trinacria Palermo); SF65 Clara Minagra (Trinacria Palermo).

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *