"Carte di credito clonate" | Turisti truffati: 17 condanne - Live Sicilia

“Carte di credito clonate” | Turisti truffati: 17 condanne

Un frame delle intercettazioni

La truffa partiva da fantomatiche agenzie di noleggio auto.

Palermo - la sentenza
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Tutti condannati anche in appello, seppure con degli sconti di pena per alcuni dei diciassette imputati. Erano accusati di far parte di un’associazione che clonava carte di credito.

Ecco le condanne inflitte dalla quarta sezione della Corte d’appello, presieduta da Mario Fontana: Cristian Giuseppe D’Orso, 3 anni e 1 mese; Paolo Autieri, 3 anni e 4 mesi; Giammarco Alletto, 3 anni e 4 mesi; Filippo Lo Giudice, 2 anni e 7 mesi; Andrea Mirino, 1 anno e 2 mesi; Vincenzo De Lisi, 4 anni; Dario Stancampiano, 3 anni e 8 mesi; Salvatore Alessio Coglitore, 1 anno 4 mesi; Pietro Scarpisi, 2 anni e 6 mesi; Michele Stancampiano, 5 anni e 20 giorni; Giovanni Filpo, 4 anni e 10 mesi; Antonio Vincenzo Lo Piccolo, 3 anni e 8 mesi; Salvatore Saitta, 2 anni e 2 mesi; Filippo Di Miceli, 6 mesi; Maria Cardovino, Enza Porzio e Dario Saitta 8 mesi ciascuno.

Io le carte le rubo tutte un America…”, diceva uno della banda. E di carte di credito ne avrebbero svuotato parecchie, non solo di cittadini americani, ma anche italiani, francesi, tedeschi e danesi. La banda, secondo gli investigatori dalla Squadra mobile e della polizia postale, avrebbero rubato i codici e azzerato i conti correnti. Come? Creando una rete di agenzie di autonoleggio fantasma a Palermo e Milano. Esistevano solo sulla carte e servivano per approfittare della buona fede di ignari clienti. Tutti turisti che prenotavano una macchina, lasciavano il codice della carta di credito e si ritrovavano i conti prosciugati. Un meccanismo che ha fruttato circa tre milioni di euro.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.