Tutto pronto per il Nov'Aria Festival

Tutto pronto per il Nov’Aria Festival

Spettacoli, laboratori, corsi di dialetto novarese, concerti, cunti, escursioni per abitare creativamente il paese e riappropriarsi del suo patrimonio culturale.
NOVARA DI SICILIA
di
0 Commenti Condividi

NOVARA DI SICILIA. Dal 18 al 21 agosto a Novara di Sicilia, in provincia di Messina, torna il Nov’Aria Festival, quattro giornate di spettacoli, laboratori (imperdibile il corso accelerato di gallo-italico novarese, per grandi e piccini), concerti, cunti, escursioni. Il Nov’Aria, giunto alla quarta edizione, ha l’intento di attraversare in maniera creativa il paese dopo i giorni della festa della Madonna Assunta e della grande affluenza di persone. Vuole favorire un’esperienza partecipativa, di ascolto, scambio e studio, coinvolgendo pubblico e artisti alla scoperta del grande patrimonio materiale e immateriale della comunità.

La manifestazione nasce da un Collettivo di novaresi ed è organizzata in collaborazione con l’associazione L’Impegno Soccorso Civile Novarese, con il contributo e il patrocinio del Comune di Novara di Sicilia.

Artista di punta di questa edizione è Giovanni Calcagno, attore di cinema e teatro per Marco Bellocchio (Buongiorno Notte, Il traditore), Giulio Manfredonia (Si Può Fare, La nostra terra) Mario Martone (Noi credevamo), Luigi Lo Cascio (La città ideale), Matteo Garrone (The tale of the tales), Michele Soavi (La Befana vien di notte), Danny Boyle nella serie televisiva internazionale Trust, Vincenzo Pirrotta (Eumenidi, ‘U Ciclopu, Macbeth), Enrique Vargas (Abitare Palermo), Claudio Collovà (Horcynus Orca), Alessio Lauria (Una boccata d’aria, con Aldo Baglio, produzione 2022. 

In programma il mimo Lino Pantano, i musicisti Francesco Di PaolaApogod ProjectLuca LarsUgo Puglisi, i dj e speaker radiofonici Peppe OrlandoAlfredo Reni, . Il Festival ospiterà l’incontro PNRR TALK, con la partecipazione di Gaetano Giunta, Presidente della Fondazione di Comunità di Messina. 

IL PROGRAMMA

Il programma si apre lunedì 18 agosto con l’Escursione sulle tracce dell’antica Noae, ritrovo alle ore 16.30 in Largo D’Annunzio “Chiau d’i Sidiri”. Partenza in auto verso il sito di Castello d’Orlando e inizio della passeggiata (si consiglia di portare una borraccia d’acqua e un cappellino per proteggersi dal sole). Evento a cura di Giuseppe Buemi e Demetrio Cuzzupoli, in collaborazione con il CAI Novara di Sicilia. Per attraversare un luogo suggestivo con vista sulla Rocca Salvatesta e la Rocca Leone, sul golfo di Tindari, sulle tracce dell’antica città di Noae, per ripercorrere e immaginare le origini mitiche dell’odierna Novara. Durante la camminata l’attore Giovanni Calcagno proporrà il monologo “U Ciclopi ‘nnammuratu”, tratto da un testo di Teocrito.

Alle ore 21.45 alla Chiesa dell’Abbazia “La canzone di Orlando” uno spettacolo di narrazione scritto e interpretato da Giovanni Calcagno. Un racconto di un’ora e un quarto tratto da “La Chanson de Roland”, poemetto in versi che narra del tradimento di Gano di Magonza a Carlo Magno imperatore dei Franchi, del massacro della retroguardia del suo esercito capitanata dal conte Orlando a Roncisvalle. Sullo sfondo di una guerra tra civiltà, risuona potente la voce di un guerriero, che attraverso la sua tragica esperienza in battaglia, celebra per noi il suo incontro con la morte, in cui splendono, meravigliose e contraddittorie, la sua grandezza eroica e la sua sensibilità umana.

A seguire in Via Duomo #RadioNovariaSocialClub, a cura di Peppe Orlando (RadioStreet Messina). Momento di approfondimento social, in diretta sulla pagina Facebook Nov’Aria Festival, con ospiti, artisti, passanti, un dopo-festival che proseguirà in tutte le serate.

La giornata del 19 agosto si apre alle ore 11.00 al Teatro Riccardo Casalaina con  il primo incontro del Corso accelerato di Gallo-italico Novarese, appuntamento quotidiano per conoscere le basi del dialetto e scoprire ogni giorno un luogo diverso del paese. Quest’anno si prevedono anche momenti pensati per bambini e ragazzi, per favorire l’incontro tra generazioni e la diffusione dell’idioma locale. 

Si prosegue alle ore 17.00 con il MAIORCHINO HAPPENING, evento dimostrativo del tipico gioco con il formaggio ruzzolante, in collaborazione con il Circolo Olimpia; partenza da Piazza Michele Bertolami, “a Cantuea d’a chiazza”, e discesa verso il Teatro Casalaina, dove saranno tirati i “rigori” tra diverse squadre, nel tratto finale del tradizionale percorso di gara.

Due sono gli appuntamenti della serata, alle ore 21.00, con partenza da Piazza Abbazia, “Vaelle e Serenate”terza edizione, evento musicale itinerante a cura della Proloco, che anima le “vaelle” del paese con canti e serenate, casa per casa, come una volta; alle ore 22.00 in Piazza Duomo lo spettacolo del Mimo Lino Pantano, che presenta tre pièce, “Spazzatura”, “Omaggio a Chet Baker” e “Le cinque stagioni”.

A seguire in Via Duomo #RadioNovariaSocialClub, con nuovi ospiti e curiosità sugli artisti e sulle giornate di Festival.

Il programma del 20 agosto inizia come di consueto con il Corso accelerato di Gallo-italico Novarese, ore 11.00 alla Chiesa Sant’Antonio, altro luogo simbolo del paese, con interessanti stratificazioni storiche. 

Si prosegue alle ore 17.30 all’Arena San Sebastiano con PNRR TALK, evento di presentazione dei progetti finanziati dal ”Bando Borghi” e degli altri interventi in atto tramite il PNRR. Intervengono: Gaetano Giunta, Presidente Fondazione di Comunità, Girolamo Bertolami, sindaco di Novara di Sicilia, più altri ospiti da definirsi.

Alle ore 21.30 inizia la sfilata del Gruppo Folkloristico “Il Meliuso” di Gioiosa Marea, per le vie del centro storico, fino all’inizio dello spettacolo in Piazza Michele Bertolami alle ore 22.00. 

Come ogni sera, a seguire, si accendono i microfoni di #RadioNovariaSocialClub, momento di intrattenimento e divertimento improvvisato con gli ospiti del Festival. 

Nella serata del 20 agosto insieme a Peppe Orlando due ospiti speciali, Antonio Marzo, fancazzista radiofonico da sempre orientato alla chiacchiera da bar, prima a Radio Zenith poi a Radiostreet, e Alfredo Reni, messinese d’adozione, da un discreto numero di anni protagonista della radiofonia e dei club. Tra le radio ricordiamo Radio Luna, Antenna dello Stretto, Studio 55, Radiostreet. In discoteca è stato a lungo alla consolle del Tout Va di Taormina. Ancora in attività, è dj al Castello di Vulcano.

Il 21 agosto, l’ultima giornata di Festival conduce il pubblico alla Chiesa di San Nicolò per il Corso accelerato di Gallo-italico Novarese, inizio ore 11.00, con la partecipazione dell’attore Salvo Valentino e del gruppo in Residenza artistica al Teatro Casalaina. 

Alle ore 17.30 in Piazza San Sebastiano Laboratorio di bolle di sapone a cura di Bruno Furnari, un appuntamento dedicato ai più piccoli, ma non solo. 

Alle ore 21.45 all’Arena San Sebastiano “Nov’aria Music Fest”, concerto di Francesco Di Paola + Apogod Project, Luca Lars, Ugo Puglisi e altri in via di definizione. Il cantautore di origine marsalese, novarese d’adozione e membro dello staff del Festival, presenta il suo ultimo disco “Homo Eiectus”, realizzato con Giovanni Puliafito (arrangiamenti) e Patrick Fisichella (mix e mastering). 

A seguire DJ set e ultimo appuntamento con #RadioNovariaSocialClub.

LA FILOSOFIA DEL NOV’ARIA FESTIVAL  

Il Nov’Aria vuole creare un terreno di riflessione creativa, di studio e di produzione artistica, che metta al centro il patrimonio culturale e la comunità novarese. Il progetto sta aprendo collaborazioni con partner e Università per lo studio del territorio e lo sviluppo di una metodologia di produzione e divulgazione culturale. Nel 2021 gli esiti della ricerca intrapresa in seno al Festival sono stati presentanti in una lezione online del corso di Cultura Digitale dell’Université catholique de l’Ouest – UCO (Francia). 

ASSOCIAZIONE L’IMPEGNO

L’associazione svolge attività di soccorso e trasporto malati, attività socio culturali e sportive, organizza manifestazioni, escursioni e svolge attività di promozione e tutela del territorio.

NOVARA DI SICILIA (ME)

Novara di Sicilia è un Comune situato a 650 mslm in provincia di Messina, tra i Monti Peloritani e i Nebrodi, un borgo dalla storia antica, isola linguistica gallo-italica. Un luogo che vanta un grande patrimonio architettonico, paesaggistico e culturale, testimoniato dalle chiese e dai palazzi del centro, dal settecentesco Teatro Riccardo Casalaina, dai percorsi escursionistici e dalle tradizioni religiose e civili. Sopra tutte la Processione della Madonna Assunta del 15 agosto, che quest’anno ha avuto luogo dopo le restrizioni dovute alla pandemia. 

Nel 2022 il Comune ha vinto il “Bando Borghi” del PNRR, nuova opportunità di sviluppo e rigenerazione per il territorio.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.