Uccise il nonno 80enne, nipote condannato a 8 anni di carcere - Live Sicilia

Uccise il nonno 80enne, nipote condannato a 8 anni di carcere

La lite, gli schiaffi e poi lo spintone fatale
CORTE D'APPELLO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – I giudici della Corte d’Appello di Palermo presieduti da Mario Fontana hanno condannato Giuseppe Sunseri a 8 anni di reclusione per l’omicidio del nonno, morto a Trabia nel giugno del 2020. Il giovane è difeso dall’avvocato Giuseppe Minà. In primo grado era stato condannato a 10 anni.

Nel corso di una lite in famiglia in casa, in via Torriglione, il nipote avrebbe prima schiaffeggiato il nonno di 80 anni e poi lo avrebbe spinto. Il pensionato, che aveva lo stesso nome del nipote, cadendo ha sbattuto la testa contro il muro perdendo i sensi e riportando un forte trauma cranico.

Il 25 giugno è stato ricoverato nel reparto di neurochirurgia dell’ospedale Villa Sofia di Palermo ed è morto il 7 luglio.

I carabinieri attraverso il racconto dei familiari hanno ricostruito quanto successo.

Per la procura di Termini Imerese l’accusa per il giovane Sunseri era di omicidio volontario. I giudici di primo e poi anche quello di appello ha derubricato il reato in omicidio preterintenzionale. Da qui la condanna a 8 anni.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *