Kirill, Polina e gli altri bimbi uccisi: 'Putin, guarda queste foto'

Kirill, Polina e gli altri bimbi uccisi: ‘Putin, guarda queste foto’

Le tragiche immagini.
LA GUERRA IN UCRAINA
di
3 Commenti Condividi

Forse ci vorrebbe un pifferaio magico, come nella favola. Qualcuno che, in ogni modo, portasse via i bambini dall’Ucraina. Tutti i figli e le figlie che muoiono, nella disperazione impotente dei genitori. Come è accaduto a Mariupol, città Ucraina devastata dalle bombe russe, al piccolo Kirill di diciotto mesi. Una coperta macchiata di sangue. Un padre che regge in braccio un fagottino. E la giovane mamma che corre dietro, con un passo meno veloce ma altrettanto disperato. Non c’è niente nell’ospedale. Non c’è la corrente elettrica. Ci sono solo i medici con la loro abnegazione.

E i medici tentano il tutto per tutto, ma non possono fare altro, se non constatare che in quel piccolo corpicino la vita si è spenta. Ecco perché altre immagini, tra quelle raccolte da chi opera sul campo, (dai fotografi dell’Associated Press e poi diffuse da tutti) condensano la frustrazione di chi ha soltanto le mani per salvare vite straziate dall’orrore della guerra. E’ una tragedia nella tragedia: vedersi scorrere davanti il nastro di una fabbrica che produce morte. E non potere intervenire, se non per annotare che non c’è più alcuna speranza.


Si chiamano Marina e Fedor,
secondo le notizie che arrivano, il papà e la mamma di Kirill. Gli scatti li colgono nell’acme del dolore. Pare che un medico abbia detto a chi fotografava questo e altri bambini colpiti dalla guerra: “Mostra le foto a Putin”. Ma a che servirebbe? La strage dei bambini, infatti, non si è mai fermata. I nomi e le storie si affastellano.

“Alle ore 12 del 6 marzo 2022 dall’inizio dell’invasione della Federazione Russa in Ucraina sono morti 38 bambini, 71 feriti”. Lo scrive Lyudmyla Denysova, l’incaricato per i diritti umani nel Parlamento dell’Ucraina sul canale telegram, citata da una agenzia Adnkronos.

Anche Polina, qualche giorno fa, è morta sotto le bombe, a Kiev, con tutta la sua famiglia, aveva dieci anni. Il fratellino Seymon, di cinque anni, è spirato nel reparto di terapia intensiva. Forse, Sofia, la figlia più grande, è riuscita a sopravvivere. Frammenti labili di esistenze dissolte. Notizie del disastro di ogni giorno. L’innocenza calpestata e distrutta da un’invasione criminale. Chi porterà via i bambini ucraini dal loro inferno in terra?


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Adolf Putin farà la fine di Adolf hitler, va fermato e lo può fare solo il popolo russo

    non ho capito il senso di questa guerra quali sono gli obiettivi secondo me si e’ dato una mazzata da solo si e’ fatto odiare da tanti popoli .

    Putin non sta combattendo i bambini e nemmeno gli ucraini, avrebbe fatto volentieri gli americani in siria….cerca di stanare i nazisti pagati dalla nato con il comico a capo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.