Il Palermo soffre ma vince, Virtus Entella attesa al "Barbera" - Live Sicilia

Il Palermo soffre ma vince, Virtus Entella attesa al “Barbera”

La squadra di Baldini si aggiudica il match di andata con il risultato di 2-1
LA PARTITA
di
0 Commenti Condividi

Il Palermo guidato dal tecnico Silvio Baldini torna sul rettangolo di gioco per affrontare la Virtus Entella nella stadio Comunale di Chiavari. L’incontro è valido per la gara di andata del secondo turno dei playoff nazionali di Serie C. Il match di ritorno, invece, è in programma sabato 21 maggio alle ore 21.00 nell’impianto sportivo del capoluogo siciliano, lo stadio “Renzo Barbera”.

Anche in questa occasione, dopo la trasferta di Trieste del primo turno, i tifosi rosanero hanno riempito il settore ospiti dello stadio della squadra avversaria. Sono più di 1000, infatti, i supporters siciliani al seguito della compagine di Baldini impegnata contro i liguri. L’impianto sportivo di Chiavari può contenere, in totale, circa 5500 spettatori.

Il tecnico toscano del Palermo non ha dubbi sui titolari della sua formazione ormai sempre schierata con il 4-2-3-1. Massolo va tra i pali, Buttaro sostituisce sulla corsia di destra Accardi non ancora al meglio; Damiani prende il posto di De Rose in mediana a causa della squalifica del capitano rosanero. Pacchetto offensivo guidato, ovviamente, da Brunori.

PRIMO TEMPO

Il match comincia con il pallone in possesso dei rosanero e dopo appena 40 secondi Brunori si rende pericoloso con una conclusione da fuori area, Borra para ma che pericolo. Passati i cinque minuti di gioco, prova a farsi vedere in avanti anche la squadra di casa, Massolo però è reattivo e neutralizza i tentativi dei liguri. Al 12′ Brunori prova a sorprendere il portiere dell’Entella con un pallonetto da circa 30 metri di distanza, la sfera finisce sopra la traversa. Ritmi molto alti nelle fasi iniziali del match. Al 15′ super parata di Massolo sul colpo di testa di Morosini! Il numero 20 è andato a botta sicura ma il guizzo del portiere rosanero è fondamentale per mantenere il risultato invariato.

Il Palermo, intorno alla metà del primo tempo, inizia a rendersi maggiormente pericoloso in contropiede, i rosanero infatti sono bravi a recuperare la sfera e a rendere l’azione da difensiva in offensiva. La Virtus, dal canto suo, impensierisce le retrovie dei siciliani con diversi cross provenienti dalle corsie laterali e con le incurisoni per via centrale dei suoi giocatori. Al 33′ Floriano fa una serpentina in mezzo ai difensori avversari, in area di rigore viene a contatto con uno dei giocatori liguri ma per il direttore di gara non ci sono gli estremi per il penalty. Al 43′ è Brunori che prova a creare pericolo da posizione defilata dell’area di rigore avversaria; la conclusione col mancino del numero 9 rosanero però viene fermata in due tempi da Botta. Questa è l’ultima occasione dei primi 45 minuti di gioco, senza extra time l’arbitro fischia due volte e manda tutti negli spogliatoi.

SECONDO TEMPO

Prima della ripresa, mister Baldini sostituisce l’ammonito Dall’Oglio mandando in campo Odjer. A seguire, la Virtus Entella dà il via al secondo tempo sul fischio iniziale del direttore di gara. E come nel primo tempo, bastano 40 secondi per dare una scossa al match! Su calcio d’angolo in favore dei rosanero battuto da Valente, Luperini batte Borra colpendo di testa la sfera indirizzata nel palo lontano! Il numero 17 dei siciliani porta in vantaggio i suoi e torna al gol dopo la rete siglata davanti i 30 mila del “Barbera” nell’ultima gara contro la Triestina. Passano cinque minuti e dopo un altro brivido per i padroni di casa sull’asse orizzontale Floriano-Valente, al 52′ il Palermo ottiene un calcio di rigore! Luperini verticalizza per Brunori che viene steso in area da Pellizzer. Sul dischetto va sempre il numero 9 dei rosanero che spiazza Borra e porta in doppio vantaggio i suoi. Intorno al 55′ il match si ferma perché un tifoso presente nel settore ospiti ha avuto un malore, i sanitari intervengono urgentemente. Dopo tre minuti il gioco riprende con due sostituzioni per mister Volpe: entrano Magrassi e Merkaj che prendono il posto di Palmieri e Lescano. Al 64′ ancora un cambio per i padroni di casa, Meazzi prende il posto di Morosini.

Al 67′ Virtus Entella pericolosa con Magrassi che, marcato da Marconi, conclude in porta trovando il piede di Massolo a murare il tiro. Sugli sviluppi del corner, riapre la partita la squadra di casa! Il pallone arriva casualmente sui piedi di Merkaj che deve solo appoggiare in rete. Baldini quindi prova a dare una scossa ai suoi mandando in campo Soleri al posto di Floriano. Al 75′ ancora un brivido per i siciliani con diversi scambi rapidi e precisi tra i giocatori della Virtus Entella che arrivano a servire una palla tagliata nell’area piccola dei rosanero spazzata via da Buttaro. Cinque minuti dopo risponde Odjer con un tiro dal limite dell’area che però finisce altissimo. Il tecnico dell’Entella Volpe si gioca gli ultimi due cambi del match: escono Rada e Capello ed entrano Di Cosmo e Lipani. Poco dopo ultimo cambio anche per il Palermo, va in campo Crivello ed esce Giron. Ultimi minuti pieni di tensione al Comunale di Chiavari. Il quarto uomo mostra, con il tabellone luminoso, che i minuti di recupero saranno sei. Terminato l’extra time l’arbitro fischia tre volte, Virtus Entella-Palermo termina 1-2.

IL TABELLINO

V. ENTELLA: 24 Borra; 3 Barlocco, 8 Capello (dall’83’ Lipani), 15 Pellizzer (cap.), 17 Karic, 20 Morosini (dal 64′ Meazzi), 21 Coppolaro, 27 Palmieri (dal 58′ Magrassi), 28 Rada (dall’83 Di Cosmo), 32 Lescano (dal 58′ Merkaj), 36 Sadiki. A disposizione: 22 Siaulys, 6 Alesso, 9 Magrassi, 14 Lipani, 16 Banfi, 26 Silvestre, 31 Di Cosmo, 33 Merkaj, 34 Meazzi, 35 Pavic. Allenatore: Volpe.

PALERMO: 12 Massolo; 25 Buttaro, 79 Lancini, 15 Marconi, 3 Giron (dall’86’ Crivello); 21 Damiani, 11 Dall’Oglio (dal 46′ Odjer); 30 Valente, 17 Luperini, 7 Floriano (cap.; dal 71′ Soleri); 9 Brunori. A disposizione: 1 Pelagotti, 4 Accardi, 6 Crivello, 10 Silipo, 16 Somma, 19 Oder, 23 Fella, 27 Soleri, 33 Perrotta, 75 Felici, 77 Doda. Allenatore: Baldini.

Arbitro: Tremolada (Monza). Assistenti: Basile (Chieti) – Feraboli (Brescia). Quarto Ufficiale: Longo (Paola).

MARCATORI: Luperini (46′), Brunori (53′), Merkaj (68′).

NOTE: Ammoniti: Morosini, Dall’Oglio, Damiani, Buttaro, Rada, Crivello.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.