Vendevano droga ai loro coetanei: in manette tre minori - Live Sicilia

Vendevano droga ai loro coetanei: in manette tre minori

Le indagini sono ancora in corso e non si escludono sviluppi.
CALTANISSETTA
di
0 Commenti Condividi

CALTANISSETTA – Avrebbero venduto droga anche ai loro coetanei. La Squadra Mobile di Caltanissetta ha eseguito tre misure cautelari della custodia in Istituto Penale Minorile nei confronti di tre minori accusati di spaccio di stupefacenti. Gli indagati sono sospettati di aver venduto, ceduto e offerto hashish e marijuana, a numerosi acquirenti, alcuni dei quali minorenni.

Le indagini

L’attività della Squadra Mobile ha avuto inizio nello scorso mese di marzo ed è terminata a giugno. Durante le indagini, i poliziotti della sezione narcotici della Squadra Mobile hanno denunciato diverse persone per il reato di detenzione ai fini di spaccio e segnalato alla Prefettura, come assuntori di sostanze stupefacenti, diversi acquirenti, alcuni dei quali minorenni. Gli indagati dovranno dunque rispondere anche delle aggravanti previste, in quanto le pene sono aumentate per chi cede droga a minori. L’indagine coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni di Caltanissetta ha permesso di raccogliere gravi indizi di colpevolezza a carico dei tre indagati. In alcune occasioni è stato possibile anche videoregistrare le fasi dello spaccio e intercettare le conversazioni telefoniche tra gli indagati e gli acquirenti. Lo spaccio spesso avveniva in una piazza del centro storico di Caltanissetta che gli stessi presidiavano per non perderne il controllo, da qui il nome dell’operazione “Piazza”. Le indagini sono ancora in corso e non si escludono sviluppi.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.