Violenza sessuale ad una 14enne| Il "branco" finisce in arresto - Live Sicilia

Violenza sessuale ad una 14enne| Il “branco” finisce in arresto

Rintracciati dalla polizia tre minorenni. Avrebbero abusato dell'adolescente dopo una festa.

NEL PALERMITANO
di
5 Commenti Condividi

PALERMO – Costretta a subire le violenze del “branco”, senza alcuna possibilità di difendersi, in un luogo appartato e periferico. E’ l’incubo di una quattordicenne della provincia di Palermo, finita nel mirino di tre minorenni oggi arrestati dalla polizia.

Le indagini coordinate dalla Procura dei Minori hanno permesso di rintracciare il gruppo di giovani che, durante le ultime feste di Carnevale, si sarebbe reso responsabile di violenza sessuale: in base a quanto ricostruito, i tre avrebbero abusato dell’adolescente portandola in un posto isolato, lontano da occhi indiscreti.

Lì si sarebbe consumata la violenza, da cui sarebbe stata messa in salvo da due amici, nel frattempo giunti in suo soccorso. Solo a distanza di qualche giorno la ragazzina, sotto choc, ha trovato la forza di confidare quanto era successo ai genitori.

Padre e madre si sono così rivolti alle forze dell’ordine e sono subito partite le indaginiAttraverso le testimonianze incrociate della vittima, dei testimoni e l’analisi del traffico telefonico degli indagati e la loro localizzazione, i poliziotti sono riusciti ad individuarli. Abitano tutti e tre nella cittadina del Palermitano e sono incensurati, per loro è stata disposta la misura cautelare della permanenza in casa.  


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    PORCI CHE CRESCONO..NON CI SONO ALTRE PAROLE

    Domani tutti a casa con piena legittimazione per ulteriori stupri.
    I parlamentari dovrebbero mettersi in testa che oggi molti minorenni sono di una ferocia inaudita, inimmaginabile.
    E come se non bastasse, in molti casi i genitori, invece di condannarli, ne giustificano tutte le atrocità commesse.
    Occorrono pene spietate, adeguate a tale ferocia.

    Permanenza in casa?Questa è pura follia giudiziaria.Vorrei vedere se capitasse a qualche figlia loro cosa farebbero.Questi 3 delinquenti debbono andare in galera e restarci per almeno 5/6 anni.PAGLIACCI!

    Perché solo 5/6 anni? La ragazza rimarrà segnata per tutta la vita. Pena più severa.

    Castrazione chimica anche se sono minorenni, perché questi saranno futuri violentatori, se già a quest’ età hanno fatto ciò nn oso immaginare cosa faranno da grandi. Che schifo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.