Virtus Kleb Ragusa batte a domicilio la Del.Fes Avellino - Live Sicilia

Virtus Kleb Ragusa batte a domicilio la Del.Fes Avellino

"La partita è stata difficile da affrontare ma siamo rimasti compatti e questo ci ha premiato"
0 Commenti Condividi

RAGUSA – Dopo uno stop forzato causa covid la Virtus Kleb Ragusa torna in campo e lo fa sul parquet dell’Avellino. I ragusani vogliono continuare da dove avevano lasciato e arrivano in Irpinia con la volontà di portare a casa due punti preziosi per la classifica.

I primi punti sono del Ragusa per mano di Rotondo a cui risponde prontamente Carenza. I ragusani provano sin da subito a prendere il largo ma i campani non mollano la presa e provano a spegnere la foga degli iblei ma con scarsi risultati. Picarelli e Sorrentino con azioni ben congeniate nell’area degli avellinesi finalizzano portando punti nel proprio paniere. Basile prova a guidare la propria squadra ma lo stradominio di Rotondo con i suoi 11 punti chiude il primo quarto a favore dei siciliani. 

Carenza apre il secondo periodo con un tiro della media e con uno dall’angolo che buca la retina ospite. I campani vogliono a tutti i costi restare incollati alla partita e aumenta il pressing in area. Nonostante le ottime giocate di Da Campo l’Avellino mostra i muscoli e grazie a Hajrovic e a Carenza trova il primo sorpasso della gara (29-28). Da questo momento inizia un testa a testa tra le due compagini di gioco che attesta un sostanziale equilibrio in campo. Basile da una parte e Picarelli dall’altra si danno battaglia ma a 2 minuti dalla fine della seconda frazione il tabellone segna ancora una parità. A sbloccare l’inerzia saranno Ianelli dalla media e Rotondo dopo un rimbalzo. 

Al ritorno dal riposo lungo i ritmi si fanno più serrati e il gioco diventa più dinamico. Sorrentino e compagni assaltano ripetutamente l’area avversaria finalizzando senza difficoltà. Gli avellinesi ci provano ad arginare i siciliani ma solo D’Andrea e Hassan riescono a sorprendere la difesa iblea dalla lunga distanza. La Virtus Kleb si mantiene avanti dagli irpini grazie alle triple di Sorrentino e Picarelli che danno una certa sicurezza al proprio team. Carenza dall’angolo e Agbogan provano a portare fuori la propria squadra dall’empasse in cui si sono arenati ma capitan Sorrentino  non perdona e dalla lunghissima distanza mette dentro due triple che permettono agli iblei di imboccare una via di fuga agevole. 

L’ultimo quarto inizia a velocità raddoppiata. I padroni di casa non vogliono lasciare il campo agli ospiti e provano ad accelerare i ritmi per racimolare punti. Anche la difesa locale diventa più chiusa e articolata e la Virtus fa difficoltà a penetrare. Ma nonostante tutto la marcia degli ospiti continua. Picarelli dall’angolo riesce a bucare la retina e Da Campo riesce a trovare uno spazio incustodito nella difesa campana raggiungendo il pitturato e finalizzando dopo un arresto e tiro. Caridà approfitta di una svista dei ragusani e trova l’arco dalla media. I nervi si fanno più tesi e cominciano a fioccare falli in entrambi gli schieramenti. La posta in gioco è alta e nessuna delle due squadre vuole lasciare via libera. Caridà e Hassan provano a rianimare la propria compagine di gioco con ottime intuizioni sotto le plance ma gli iblei non si lasciano intimorire e blindano il break acquisito. L’Avellino prova l’ultimo assalto nell’area iblea e con Agbogan si arriva al -2 dagli ospiti. Ma alcuni errori commessi dai padroni di casa permettono agli iblei di chiudere il match con il risultato finale di 78 a 73. 

«Venivamo da uno stop forzato – commenta a caldo coach Bocchino – e il mio timore era quella di non essere in piena forma per la partita. È vero che ci siamo preparati in settimana ma non era del tutto scontato. Voglio fare un plauso ai miei ragazzi che nei momenti di difficoltà sono riusciti a mantenere la lucidità e a viaggiare spediti verso la vittoria. La partita è stata difficile da affrontare sia da un punto di vista tattico che psicologico ma siamo rimasti compatti e questo ci ha premiato. Adesso dobbiamo ripartire da qui per prepararci ai prossimi incontri»

ASD DEL.FES AVELLINO – VIRTUS KLEB RAGUSA: 73 – 78

Parziali: 14-22; 36-43; 57-64

ASD DEL.FES AVELLINO

Hassan 16, Carenza 17, D’Andrea 3, Caridà 10, Cepic ne, Hajrovic 10, Venga, Basile 11, Favato ne, Agbogan 6

Coach Benedetto

VIRTUS KLEB RAGUSA

Chessari 6, Da Campo 9, Rotondo 24, Simon, Ianelli 6, Sorrentino 13, Stefanini 2,
Salafia ne, Canzonieri ne,  Picarelli 18, Festinese 

Coach Bocchino

Arbitri: Silvestri – Gai


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.