A Natale è importante donare amore: imprenditore palermitano regala una festa natalizia a case-famiglia palermitane. - Live Sicilia

A Natale è importante donare amore: imprenditore palermitano regala una festa natalizia a case-famiglia palermitane.

SOLIDARIETA'
di
Condividi

Donare è emozione! Da questo bel sentimento che parte l’iniziativa di Antonio Cancascì, imprenditore palermitano che ha voluto regalare un pomeriggio di gioia divertimento amore e sorrisi ai bambini delle case.famiglia “I cangurini e la gabbianella”. Vedere sorridere questi bambini è un dono meraviglioso e lo è altrettanto poter pensare di regalargli dei momenti che li portino lontano dai loro problemi.

Gesti che vengono dal cuore, e che ho il piacere di organizzare ogni anno, e che mi regala sempre belle emozioni. Regalare un Natale a questi bambini è davvero emozionante. Colgo l’occasione – sottolinea Antonio Cancascì – per sensibilizzare e per invitare i miei amici imprenditori a fare gesti concreti di beneficenza al fine di poter aiutare più bambini, più persone e a donare più sorrisi e amore. Essere imprenditori vuol dire essere coraggiosi perché fare impresa vuol dire coraggio e quindi abbiate il coraggio di fare gesti che regalano emozioni uniche.

Il Natale porta un po’ di tristezza a questi bambini, perché il pensiero va inevitabilmente alla famiglia e agli affetti che mancano, perché la famiglia è il posto ideale dove ogni bambino ha diritto a crescere e vivere sempre, dice Giusi Ficara, responsabile e coordinatrice de “I cangurini e la gabbianella”, e quindi che ben vengano gesti di amore come quello di oggi, che possono regalare un sorriso e rendere meno pesante l’aria del Natale.

Tutti possono aiutare questi bambini e ogni gesto, piccolo o grande che sia, è importante per sostenere il loro cammino di crescita. Imprenditori, famiglie, possono donare anche decidendo di destinare il 5×1000 alla casa-famiglia o alla cooperativa che gestisce le case famiglia.

A causa delle carenze dei servizi pubblici utili al sostegno dei nostri bambini, siamo costretti ad attingere ai servizi privati, che hanno un costo oneroso per noi e quindi abbiamo sempre bisogno di risorse da impiegare. Un altro importante aiuto che ci servirebbe è un nuovo mezzo di trasporto che usiamo per i bambini e i loro spostamenti che oggi è logoro e andrebbe sostituito.

Lavoriamo molto sull’accudimento e sull’affettività, dice Angela, assistente sociale, tutti i bambini che in questo momento non hanno accanto la figura genitoriale, hanno bisogno di tanto amore. È un lavoro molto impegnativo che può essere fatto solo con il cuore.

Oggi è il miglior giorno, conclude Antonio Cancascì, il miglior giorno per donare e spero che tutto ciò possa servire per spingere altri miei amici a fare del bene in questi giorni meravigliosi.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Condividi

Commenti

    Complimenti. E’ vero vedere ridere i bimbi è meraviglioso….

    Se dovessimo dire tutto quello che facciamogli imprenditori…..bella iniziativa, in silenzio ancora più bella.. un mio umile pensiero

    Almeno lui le cose le fa..e bene in vista mette faccia e firma del suo operato generoso verso bambini che hanno un necessario bisogno d’affetto…invece di blaterare e dì metterti in mostra salendo in cattedra e facendo il correttore dei compiti in classe vai a donare anche tu per vero, invece dì usare parole senza senso imprenditore dì caldarroste

    Io sono un imprenditore, faccio tanto nel sociale ma in silenzio

    Là solidarietà e le opere di bene si fanno in sordina senza foto e nome sui giornali, non è una forma di pubblicità per vantarsi , prossima volta in silenzio !!!

    Non fare appelli che non è il caso, il bene si fa in silenzio

    Dal brodo si capisce la carne…

Comments are closed.