Tre milioni al voto| Renzi eletto segretario - Live Sicilia

Tre milioni al voto| Renzi eletto segretario

L'ex rottamatore sfiora il 70%. A Cuperlo e Civati le briciole. Quasi tre milioni gli italiani che hanno votato nei gazebo sparsi per l'Italia.

primarie del pd
di
3 Commenti Condividi

FIRENZE – Matteo Renzi è il nuovo segretario del Pd e sul palco del Obihall di Firenza e ha voluto dire prima di tutto “Grazie a tutti” e poi ha ringraziato uno per uno gli avversari anche Gianni Pittella.

Subito dopo aver ringraziato i presenti Renzi si è rivolto ai suoi figli, “quando i papà e le mamme pensano anche ai figli degli altri il mondo è più giusto”, alla moglie Agnese e (“lei sa perché”), al ”manipolo di pazzi” rappresentati dai suoi collaboratori. Oggi qualche milione di italiani “vincendo lo stesso disgusto” è andato ai seggi ”per il giorno della proposta e per dire cosa vogliamo fare per l’Italia”. Lo ha detto Matteo Renzi sottolineando che questa è la risposta al Vaffaday, “la risposta di chi non vuole insultare e non fa liste di proscrizione”.

Il sindaco di Firenze sfiora il 70%. Quasi tre milioni le persone che hanno votato nei vari gazebo sparsi per l’Italia.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Bravo renzi ora si guarda avanti.cominciamo da giorno 11………tutti a casa.

    ma guarda non ha vinto le elezioni politiche ahhahah

    Analizziamo questi 3 Milioni di votanti:
    1 Milione di extracomunitari arrivati a Lampedusa da quando il PD con la ministra per l’immigrazione sono al governo;
    500 Mila ragazzi dai 16 anni in su figli del rosso colorato;
    200 Mila componenti politici e impiegati del PD di tutte le extrapolazioni;
    1 Milione di imbrogli vari fra tesseramenti e doppie e triple votazioni degli stessi soggetti.
    Cè veramente da gioire.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *