Lavoro, Angelo Villari (Sicilia Vera): “Creare ricchezza con i contratti stabili e l’equa retribuzione”

Lavoro, Angelo Villari (Sicilia Vera): “Creare ricchezza con i contratti stabili e l’equa retribuzione”

COMUNICAZIONE ELETTORALE
di
Condividi

Secondo un recente rapporto dell’Inps, il lavoro in Sicilia è sempre più precario: i contratti stipulati nel 2021 sono stati nell’81,4 per cento dei casi a termine, stagionali o in somministrazione. Se a ciò aggiungiamo le occasioni perse come la Intel, che non investirà a Catania ma investirà al Nord su pressione della Lega – presente alle elezioni regionali siciliane con esponenti di primo piano, ed i siciliani dovranno ben ricordarsi di questo “scippo” – e ancora la Pfizer che ha scartato lo stabilimento catanese per la produzione di vaccini, siamo davanti ad un quadro produttivo e industriale sconfortante.
Maggiormente penalizzati da questa situazione sono i giovani e le donne, per i quali le occasioni di lavoro sono precarie, atipiche o, nel migliore dei casi, part-time. Inoltre, il lavoro povero e mal retribuito di oggi sarà un macigno per questi lavoratori che, dopo essere stati precari, saranno pure pensionati poveri perché non saranno riusciti a creare una posizione previdenziale.
Cambiare verso sarà possibile solo con la buona occupazione, con i contratti e le eque retribuzioni che, in prospettiva, diventeranno moltiplicatori di ricchezza. In questa direzione bisognerà sostenere l’impresa che non sia attenta solo al profitto, ma che abbia, in sinergia con le istituzioni, l’obiettivo di traghettare la Sicilia verso una economia che si ponga l’obiettivo della sostenibilità sociale e ambientale, alleata del territorio, attrattiva per gli investitori ed i turisti.
L’opportunità per trasformare la Sicilia e la sua economia e creare le condizioni per gli investimenti futuri, è data dai fondi del Pnrr e dagli altri finanziamenti dell’Unione Europea: un tesoro che per le infrastrutture ammonta a 18,2 miliardi.
Ma in quale direzione dovranno essere indirizzati questi fondi? Intanto è necessario investire nell’infrastrutturazione viaria e ferroviaria, indispensabile per ridurre i tempi di percorrenza fra le città dell’isola, così come è essenziale ammodernare la rete viaria delle aree rurali, alcune delle quali scarsamente accessibili. Senza alcuna incertezza bisognerà favorire la transizione ecologica per contare su fonti energetiche rinnovabili e non inquinanti e appare non più rinviare il passaggio alla mobilità sostenibile, che liberi le città dall’asfissiante peso delle auto. Anche l’innovazione tecnologica, la digitalizzazione e la sburocratizzazione sono i lidi a cui approdare per favorire gli investimenti affinché le imprese trovino conveniente investire in Sicilia, senza ostacoli.

Angelo Villari

I cambiamenti climatici e i disastri causati dall’uomo con il consumo del suolo e le cementificazioni, hanno causato un dissesto idrogeologico a cui bisogna porre rimedio in fretta perché è in gioco la vita dei cittadini: risanare la Sicilia sarà sempre un buon investimento poiché si risparmieranno i soldi futuri della ricostruzione dei territori colpiti dalla violenza dei fenomeni meteorologici. Tutti questi investimenti avranno ricadute positive in tutti i settori: industria, terziario, agricoltura e agroalimentare, artigianato, commercio, turismo in tutte le sue forme ed è per questo che vanno sostenute imprese garantendorisorse e servizi assolutamente necessaria per lo sviluppo e la sostenibilità.
Bisogna vigilare per evitare nel mercato del lavoro ogni illegalità e per favorire contratti a tempo indeterminato con incentivi a chi assume stabilmente, riducendo le tasse sul lavoro ed il cuneo fiscale.
Questo sviluppo dovrà includere chi, oggi, ha difficoltà ad inserirsi nel mercato del lavoro, come donne e giovani. Appare necessario un piano straordinario per l’occupazione giovanile e femminile e, in questa direzione, il Pnrr e Next generation EU rappresentano l’occasione propizia per promuovere la parità di genere e offrire occasioni ai giovani mediante orientamento, formazione, miglioramento delle competenze digitali e imprenditoriali. Saranno necessari specifici percorsi per il lavoro femminile che includano sostegni alla maternità e conciliazione dei tempi fra lavoro e famiglia.

Angelo Villari – candidato all’Assemblea Regionale Siciliana nella lista “Sicilia Vera”


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
Condividi