Colpo alla Banca Nuova di Giarre| Malviventi in fuga con 10mila euro - Live Sicilia

Colpo alla Banca Nuova di Giarre| Malviventi in fuga con 10mila euro

Le indagini sulla rapina commessa ieri ai danni dell’Istituto di Credito del viale Libertà si stanno concentrando su uno dei due uomini, ripreso in viso dalle telecamere.

indagano i carabinieri
di
0 Commenti Condividi

GIARRE. E’ caccia ai due malviventi che ieri pomeriggio hanno fatto irruzione, armati di semplice taglierino, all’interno della filiale dell’istituto di credito Banca Nuova, nel viale Libertà a Giarre. La rapina ha fruttato diecimila euro ma l’obiettivo, non riuscito, era di portare via l’interno contenuto della cassaforte. I due uomini, uno dei quali a viso scoperto, hanno atteso l’apertura pomeridiana per fare il loro ingresso nella banca. Una volta dentro hanno minacciato, armi in pugno, il direttore e l’addetta alle casse, intimando loro di non dare l’allarme e di consegnare l’intero contenuto del forziere. Per scongiurare qualsiasi contatto con l’esterno i rapinatori hanno sequestrato anche i telefoni cellulari. Ma il sistema temporizzato della cassaforte ha impedito ai due di portare a termine il ben più ingente colpo programmato.

I malviventi hanno aspettato pazientemente circa un’ora, tenendo in ostaggio l’uomo e la donna, ma nonostante l’attesa il congegno antirapina non si è aperto. Nessuno degli utenti dall’esterno si sarebbe accorto di quello che stava accadendo all’interno della banca. Temendo però di essere scoperti, i rapinatori hanno deciso di accontentarsi del denaro contenuto in una cassa più piccola, portando via con sé la somma di diecimila euro. Preso il denaro si sono dati alla fuga, facendo perdere le proprie tracce.

Pochi minuti dopo il direttore della banca ha chiesto l’intervento dei carabinieri della Compagnia di Giarre, giunti poco dopo sul posto. Raccolte le testimonianze dei due dipendenti, i militari hanno compiuto tutti i rilievi del caso. Nessuna impronta sarebbe stata lasciata dagli autori della rapina ma le immagini registrate dal sistema di videosorveglianza avrebbero, invece, fornito importanti elementi investigativi. Le telecamere hanno infatti immortalato tutta la scena, mostrando nitidamente il viso di uno dei due malviventi. Un volto non noto alle forze dell’ordine, quasi sicuramente non residente nel comprensorio. Sull’uomo si starebbero concentrando in questo momento le indagini dei carabinieri.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *