Difesa, altra rivoluzione| Riecco Goldaniga-Cionek - Live Sicilia

Difesa, altra rivoluzione| Riecco Goldaniga-Cionek

L'infortunio di Gonzalez costringe De Zerbi a schierare la sesta difesa diversa in altrettante partite. 

calcio - serie a
di
1 Commenti Condividi

PALERMO – Subire quattro gol in poco più di cinquanta minuti farebbe tornare sui propri passi qualunque allenatore, figurarsi uno attento ai dettagli come Roberto De Zerbi che al 90′ del match perso contro il Torino aveva già in mente cosa cambiare nella settimana seguente per presentarsi al meglio alla trasferta dell’Olimpico contro la Roma. All’ex tecnico del Foggia non è sicuramente piaciuta la figura fatta dalla sua difesa in occasione della millesima gara dei rosanero in serie A che in quell’occasione presentava l’ennesimo terzetto iniziale diverso rispetto alle ultime uscite.

Se poi oltre agli scarsi risultati ci si mette di mezzo anche la cattiva sorte, con Giancarlo Gonzalez che salterà il prossimo match per una lesione di secondo grado all’adduttore della coscia destra, ecco che in casa rosanero si assisterà all’ennesima rivoluzione in vista dei tre incontri ravvicinati di campionato, dopo gli uomini di Spalletti rispettivamente con Udinese e Cagliari per chiudere questo ottobre. L’allenatore bergamasco dunque, per tornare a blindare la porta, si affiderà a due uomini che fino ad ora gli hanno dato maggiori garanzie. Già nell’allenamento di ieri a Boccadifalco, in cui i rosa hanno disputato un’amichevole contro una selezione giovanile cittadina, si soni rivisti Edoardo Goldaniga e Thiago Cionek, elementi a cui l’allenatore ha rinunciato durante l’ultima sfida al ‘Barbera’.

 

Nel confronto dunque con uno dei migliori attacchi della massima serie, che può contare su un Edin Dzeko in ottima condizione con un ruolino di marcia di tutto rispetto con sette reti in otto gare, ecco che De Zerbi attuerà nuovamente il turnover escludendo i ballottaggi che potrebbero coinvolgere ancora una volta Andelkovic e Vitiello affidandosi stavolta al ritorno del serbo Slobodan Rajkovic che dopo l’infortunio avvenuto contro il Crotone, in cui ha riportato la frattura del setto nasale, è pronto a giocarsi le sue chance da titolare in un match molto delicato contro avversari di livello internazionale. In attesa che si conoscano i tempi di recupero di Gonzalez sembra chiaro dunque che i giorni degli esperimenti difensivi in casa rosanero siano giunti al termine con De Zerbi che ha intenzione di consolidare una linea arretrata intorno ad un gruppo di titolarissimi.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    a vedere giocare il palermo con quei tocchetti che fanno in difesa e dentro l’aria di rigore , fanno venire il latte ai ginocchi e una noi mortale. ma questo allenatore non si era detto che era spregiudicato ne far giocare la squadra in attacco? a me sembra all’incontrario anzi lo e’ per arrivare nella porta avversaria ci vuole mezzora di tocchetti se non ti tolgono la palla prima.
    ma che calcio e?????????? bboooo!
    gaetano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.