Gal Etna-Alcantara, tensioni sul voto: il sindaco chiama i carabinieri - Live Sicilia

Gal Etna-Alcantara, tensioni sul voto: il sindaco chiama i carabinieri

È successo ieri pomeriggio, nell'aula consiliare del Comune di Pedara.
0 Commenti Condividi

CATANIA – Sono dovuti intervenire i carabinieri e i vigili urbani per sedare gli animi a Palazzo. Li ha chiamati il sindaco di Pedara, Alfio Cristaudo, per impedire che la situazione potesse sfuggire di mano. Nel pomeriggio di ieri, nell’aula del consiglio comunale della cittadina etnea, è stata convocata l’assemblea del Gal Etna-Alcantara per votare i membri del prossimo Consiglio d’Amministrazione. Una platea formata soprattutto da primi cittadini non soltanto catanesi.

Da quanto risulta, però, le operazioni di voto non hanno potuto prendere il via perché, in prima istanza, non sarebbe stata raggiunta l’intesa sulle modalità di voto. Da lì la tensione è salita alle stelle. Tant’è che il primo cittadino, preventivamente, ha preferito chiamare le forze dell’ordine per evitare un imbarazzante punto di non ritorno. La seduta è stata sciolta in serata. Il voto è stato rinviato a venerdì prossimo. 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.