"I miei soldi sono puliti | Vi racconto tutta la verità" - Live Sicilia

“I miei soldi sono puliti | Vi racconto tutta la verità”

Livesicilia ha pubblicato a firma di Antonio Condorelli un'inchiesta su certi bonifici dall'estero in favore del presidente della Regione, Raffaele Lombardo. Il presidente, rispondendo alla nostra esigenza di chiarezza, ha inviato una lettera di replica. Che pubblichiamo.
Il presidente replica a Livesicilia
di
45 Commenti Condividi

Per una corretta e puntuale stesura dell’articolo “Quei bonifici dall’estero. Ecco i soldi di Lombardo”, pubblicato oggi pomeriggio sul vostro portale internet, sarebbe stato opportuno un minimo di approfondimento sulla provenienza dei movimenti che vengono dall’estero o più semplicemente una approfondita informazione sui movimenti che all’estero vanno: piuttosto che far ritenere si tratti di chissà quale illecito, si sarebbe facilmente appurato che questi trasferimenti iniziano a far data dal 1999, esattamente da quando divento deputato europeo; che sono tutti fatti attraverso un intermediario bancario ufficiale(la Banca Agricola Popolare di Ragusa,da sempre l’istituto su cui operiamo io e mia moglie).

Per quanto riguarda le presunte “importazioni di capitali dall’estero”, a che cosa possono essere relative? Uno. Alle mie indennità da parlamentare europeo. Due. Al canone di locazione che percepisco per un immobile comprato a Bruxelles (credo attorno al 2000 con un mutuo che ho finito di pagare) e che è in affitto da quando, nel 2008, scade il  mio mandato di deputato europeo. Per quanto riguarda l’Austria e i cosiddetti bonifici effettuati su “Dorotheum”, è abbastanza semplice scoprire che Dorotheum è una casa d’aste, dalla quale ho acquistato regolarmente quadri e qualche fucile da collezione. Non c’è alcun mistero, dunque, così come non c’è alcun mistero rispetto agli immobili: si tratta di  una casa a Catania, di un appartamento a Roma (continuo a pagare un mutuo), e la casa di Bruxelles di cui ho già detto.

Passiamo al capitolo “terreni”: una piccola area improduttiva intestata a mia moglie nel territorio di Grammichele; un paio di ettari a Mineo sono intestati ai miei figli e poi c’è il mio agrumeto, di circa 28/30 ettari. L’ho acquistato, ai tempi della lira, per poco più di un miliardo di lire, grazie all’accensione di un mutuo. Credo di essere alla quattordicesima rata annuale, ne restano ancora cinque o sei da pagare. Ho un fondo di 5mila metri in territorio di Ispica. Su questo spazio insiste una  casa che – lo ribadisco – ritengo sia l’unica o una delle poche, non abusiva, nella fascia costiera da Pachino a Pozzallo. Anche l’autorità giudiziaria che l’ha sequestrata non ne contesta la regolarità ma le procedure di ristrutturazione.

Per concludere: ribadisco che non c’è nulla di misterioso, nessuna esportazione di capitali all’estero e neppure un euro venuto se non da fondi e fonti ben definite e soprattutto si tratta esclusivamente di di operazioni trasparenti, tutte realizzate attraverso la mia banca.

LA REPLICA DI LIVESICILIA
Avevamo chiesto al presidente Lombardo di spazzare via ombre e dubbi. L’ha fatto. Gliene va dato atto. Restano un paio di considerazioni:
1) I nostri giornalisti, e Condorelli in particolare, stanno leggendo una per una le 80 mila pagine dell’inchiesta Iblis. Un lavoro giornalistico imponente che nessun organo d’informazione (ad eccezione del sito Sudpress) sta facendo. Riteniamo sia fondamentale, anche per la difesa del Governatore, pubblicare tutto, senza filtri né censure. L’approfondimento sulla provenienza dei movimenti bancari, è scontato, non può spettare ai giornalisti ma agli inquirenti che saranno stati ben lieti di conoscere, attraverso il nostro quotidiano, le risposte del presidente Lombardo.
2) L’informativa del Gico ricostruisce queste movimentazioni ma lascia aperta una domanda. Dicono i finanzieri: “Questi movimenti di denaro non sono in linea con il profilo economico dell’indagato”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

45 Commenti Condividi

Commenti

    …certi giornalisti forcaioli dovrebbero essere espulsi dall’ordine!!!(semprechè siano professionisti e non sedicenti tali)

    bene la risposta di Lombardo e ancora di più un plauso al lavoro di informazione di Condorelli e Live Sicilia

    basta andare a verificare quanto percepiva al parlamento europeo e finisci sta farsa!

    MADRE SANTA AIUTACI TU’

    Come si suol dire “v’astutau!!!”
    L’ennesimo pietoso articolo di Condorelli…. che cerca lo scoop dove non esiste, che ridicolo!

    Ma quanti soldi ha Lombardo? Terreni, case… Ai miei figli dirò che da grandi devono fare i politici. Leggo quel miliardo di mutuo e mi impressiono.

    Premetto che non amo Raffaele Lombardo e anche se gli riconosco grandi capacità politiche. Detto ciò, devo spezzare una lancia in suo favore. Se la Gico ha fatto e scritto il rapporto con queste considerazioni, mi sembra che sia stato fatto un po’ superficialmente. Perché fanno la differenza tra le entrate dall’estero e le uscite e siccome le uscite sono più delle entrate, non si spiegano il tenore. Il punto è (spero che Condorelli abbia fatto un sunto) che stiamo parlando di movimenti di denaro contabilizzati su un conto in banca e non di contanti. Se i soldi sono usciti, da qualche parte saranno entrati. Dunque ammettiamo che gli sono entrati dallo stipendio di deputato e dall’affitto (cosa he si può controllare), gli altri soldi per pagare la casa d’asta hanno una provenienza certa? Perché se una provenienza certa cel’hanno stiamo parlando di fumo, se invece sono soldi versati in contanti di indubbia provenienza allora qualcosa non va. Tuttavia, la cronoca e l’esperienza mi hanno insegnato che soldi in nero non passano dai conti correnti (è da scemi) e grandi flussi di denaro non si importano dall’estero ma si prendono all’estero e lì si lasciano. Sono aperta a spiegazioni, perché forse ho capito male io il ragionamento fatto nel rapporto della Gico oppure il resoconto è parziale e mi mancano pezzi per capire.

    “L’offesa è l’ultima risorsa di coloro che non sanno che pesci prendere” (antico proverbio dei pescatori finlandesi)

    Ma è così semplice accendere mutui miliardari??????? A saperlo compravo qualche proprietà anch’io….Purtroppo, ma sarò sfortunato, non conosco gente che in sicilia si è fatta ricca col solo lavoro onesto..

    Ma voi… Credete a tutto quello che dice ?
    Lui, è furbo ed ha alibi per tutto… Ma prima o poi…

    Sono uno di quelli che a volte si èscagliato su livesicilia su alcuni articoli… Il diritto di cronaca è sacrosanto ed è sancito dall’articolo 21 della nostra costituzione, si può criticare ma mai insultare!!!! Do atto alla redazione di livesicilia che è l’unica testata giornalistica che sta riportando ne più e ne meno le risultanze investigative della procura di Catania… Che piaccia o no… Questo deve fare il giornalista e no stare dietro una scrivania a farcire comunicati stampa…non mi sembra di aver letto nei vari articoli la parola: Lombardo colpevole… Questo dovranno deciderlo i giudici…
    Mi duole( ironicamente) ma complimenti…. ;-)))

    Fa un’ottimo lavoro Condorelli di Live Sicilia a informarci su Iblis riportando la monumentale mole di atti depositati dalla Procura. Il resto del mondo dell’informazione tace e direi lo fa in modo omertoso. E’ facile scrivere di gente meno attrezzata di un presidente della regione.
    Sono gli atti depositati e sono daccordo con Katia.
    Se ho soldi di dubbia provenienza non li tengo in banca. Quelli li uso per pagare qualcosa, magari intestata a qualcuno di fidato. Oppure ci sono altri conti ben nascosti o formalmente nella disponibilità di altri parenti e “sodali”. C’è la possibilità che altri paghino per me, che mi siano forniti servizi e beni “gratis” (chessò cavalli pregiati) oppure avrei debiti enormi che non dovrò pagare mai. Insomma credo che manchi qualche pezzo e non so se per legge è possibile che ci siano atti ancora riservati.
    Un paio di altre considerazioni.
    La prima. Lombardo sa di essere indagato da anni (ufficialmente almeno dall’ottobre 2009). Ha avuto modo di inquinare eventuali prove?

    La seconda. Lombardo credo sia persona cinica e prudente, addirittura ossessiva, secondo quanto riferito di Bolzoni di Repubblica, quasi di una persona che ha estrema paura. Ai magistrati di Palermo (verbale di interrogatorio sui suoi rapporti con Liga pubblicato da Sudpress) riferisce che incontra gente pressocchè solo a Palazzo d’Orleans perchè, dice, “è più sicuro”. Ancora di più, quindi, se avesse fondi non leciti non li farebbe trovare in banca. Troverebbe un modo sofisticatissimo per occultarli.
    Gli accertamenti degli investigatori sono terminati?

    Una cosa è certa se la politica di Lombardo non ha prodotto benefici ai siciliani! sicuramente ha prodotto delle ottime opportunità a se stesso. Quindi finiamola di dire sciocchezze.

    I SUOI SOLDI SONO PULITI COME …GLI INCONTRI CON I MAFIOSI!!??! VERGOGNA!

    Secondo me come si dice a Udine…”a stati facennu nesciri di fora!” Ma basta,bastaaaa siete al limite del ridicolo. Vorrei continuare a leggervi…

    Anch’io ringrazio il nostro presidente per le delucidazioni.
    Niente di che! Giusto qualche cosina, guadagnata solo ed esclusivamente con i soldi (onesti, per carità) della professione di politico.
    Adesso chi ha coraggio tiri in ballo la storia dei viaggi a Bruxellles di Crocetta, Sonia Alfano ecc… con gli aerei di lusso.
    Qui questo, facendo il deputato europeo, si ritrova una casa a Bruxelles.
    Mizzica, niente male fare il lavoro di politico!!!!

    Mi rivolgo alla redazione: ma non vi siete accorti che nella home non si parla d’altro che del presidente Lombardo?? Siete un sito di informazioni o un organo mirato a combattere Lombardo? A me sembra decisamente la seconda…saluti

    Ma Lombardo è stato parlamentare europeo per dieci anni, con un’indennità di 15 mila euro al mese. Per 120 mesi fanno un milione e 800 mila euro, quindi un reddito adeguato (buon per lui) al tenore di vita.
    Mi chiedo però: ma questo GICO come li fa gli accertamenti finanziari? E se invece che a un indagato eccellente, come il governatore, questo accadeva una persona comune, come finiva? In galera…

    ancora criticate!!! vi ha zittiti!!! prendetene atto….io ammiro il giornalismo d’inchiesta ma prendete atto che ha dato spieagazioni

    @Pietro, c’è una domanda senza risposta:

    Questi movimenti di denaro non sono in linea con il profilo economico dell’indagato.
    E non lo dice Live Sicilia o Condorelli, lo dicono i finanzieri, almeno così leggo. Lei non ha letto bene?

    Zittisca i finanzieri e ne prenderemo tutti atto.

    ma cosa abbiamo fatto per meritarci un presidente come costui?
    me veramente non siamo in grado di esprimere di meglio?

    Siamo noi che facciamo schifo!

    Praticamente, facendo il parlamentare europeo, si possono pagare tranquillamente i mutui per acquistare quattro case (una a Catania, una a Roma, un’altra a Bruxelles e un’altra ancora a mare), 30 ettari di agrumeto del valore di un miliardo al tempo delle lire, un altro paio di ettari da dare ai figli e un terreno per la moglie. E poi rimangono pure gli spiccioli per quadri e altri oggetti d’arte da comprare all’asta a Vienna. Qui non c’entra per niente Lombardo o altri catanesi (leggasi Castiglione, La Via, etc. etc.) che si sono accomodati a fare gli onorevoli europei, ma una casta intera di politici che vivono come il Re sole a spese dei poveri siciliani affamati dalla Serit (società mista tra la Regione e una Banca di Siena).

    La cosa veramente disgustosa è che una persona che ne rappresenta altri 5 milioni NON dovrebbe avere nemmeno per sbaglio un indagine di questo tipo sulle spalle.
    A me non interessa se chi mi governa è miliardario, ma è inaccettabile che ci sia un solo dubbio sulla provenienza di quei soldi.
    Scusate, ma siamo un popolo superficiale, ingenuo e senza alcun tipo di senso civico.

    Non ho capito se qualcuno vuole imporre il divieto di pubblicare gli atti d’indagine che riguardano Raffaele Lombardo!!! La storia di questa casa d’aste è scritta in testa all’articolo di Condorelli, non per difendere il giornalista, Presidente, legga gli articoli prima di parlare!!!!
    Livesicilia, continuate a scrivere, ne abbiamo bisogno.

    GRAZIE LOMBARDO, MI HAI ILLUMINATO……QUANDO RINASCO (credo nella reincarnazione) CHIEDERO DI DIVENTARE UN POLITICO (come lei) COSI’ VADO IN BANCA E MI ACCENDONO UN MUTUO IN LIRE DA UNA MILIARDATA!!!!

    Ormai è diventato lo scopo di questo sito attaccare il Presidente Lombardo! Peccato …

    A Giuseppe
    Forse non avrebbe queste indagini se non fosse il presidente di una regione…come la Sicilia o se non avesse interrotto certe clientele!!!

    quello che fa più incazzare quando parla Lombardo è che ha la presunzione di prendere sempre e comunque tutti in giro.
    Ma uno che riceve gi emolumenti da parlamentare europeo, li ha accreditati sulla propria banca italiana e quando la finanza indaga si capisce subito che i bonifici sono per questo.
    Di cosa sta parlando allora’

    Lombardo spieghi altrettanto puntualmente come fa (essendo di modeste origini) ad aver accumulato un patrimonio pari a 100 volte i suoi ricavi. Presidente non pensi di poter prendere in giro una massa di analfabeti.

    E dire che se si parla con loro ritengono equa e congrua la loro “indennità” di parlamentari (regionali, nazionali, europei…). “Eh…abbiamo tante spese…la segreteria, l’affitto, i portaborse, le trasferte…Non ci resta niente!!!”. Ma allora, forse ho sbagliato tutto io. Vuoi vedere che i mutui non si restituiscono????? Uhm…devo smettere di pagare il mutuo di casa; anzi, farmi restituire le rate pagate!!! E poi ce l’abbiamo con le banche. Sono benefattori!!! Grazie Lombardo, per avermi aperto gi occhi…
    (P.S.: non penso che la Guardia di Finanza non abbia pensato a fare i conti dell’indennità da parlamentare, proprio sprovveduti non sono…una semlice moltiplicazione…forse i conti non tornano?)

    @Salvo G.
    ma con quale faccia si dice che non se ne può puùdi leggere di Lombardo su UN SOLO GIORNALE, quando c’è rai3, tg3, la7, annozero, ballarò,repubblica, l’unità, il corriere della sera, l’avvenire,ecc. che trattano il caso “ruby” da oltre un’anno come le pillole 4/5 volte al giorno per tutti i giorni e solo dalle testate “COMUNISTE” ?
    Nella vita bisogna essere onesti intellettualmente e obiettivi nei giudizi.
    Per non sei uscito in tanto tempo per dire la stessa cosa su tutte le stesate gironalistiche e non che da oltre un’anno ci stanno facendo un paio di co…. anche di cose inutili che nulla hanno a che vedere con Berlusconi, tanto che una giornalista di TG3 in una intervista su un settimanale ha detto chiaramente che si stanno stancando anche loro ma che la direzione (Bianca Berlinguer) dice che se non fanno così se ne possono andare.
    Almeno con live sicilia pensiamo solo ai ca….i nostrani.
    Le altre testate siciliane si fanno anche i ca…i loro e non pubblicano nulla su Lombardo forse perchè hanno avuto e/o sperano di avere qualche attenzione in più.
    Quando VOI COMUNISTI non avete nulla da dire (per questo mai avete qualche idea geniale o almeno naturale perchè non pensate) allora le controparti sono da buttare. Continuate così e resterete sempre al palo a fare la lap dance per farvi …fare…

    In effetti la risposta di Lombardo è tranciante ed ovvia. E non facciamo il moralismo (ma questi politici quanto guadagnano,…) perché non c’è nessun reato, semmai è scandaloso, ma lo è per tutti, quindi…
    L’accanimento mediatico supera ormai il dovere di cronaca e rasenta la partigianeria politica.
    Una domanda: ma quando Lombardo non sarà più presidente della Regione questo sito che fa, chiude?

    Effettivamente più che indagine giornalistica per come sono state chiaramente spiegate le cose mi sa più di indagine da GIORNALAI con tutto il rispetto per la categoria di questi ultimi. Il presidente ha chiarito ma il dubbio, che sa tanto di giudizio, rimane nel giornalaio. Povera Sicilia denigrata e attaccata per il piacere di farlo. puntiamo invece sulla riduzione di indennità, numero e nomine che la politica si autoattribuisce, questo a parer mio è costruttivo, promuoviamo referendum o sondaggi tematici e propositivi che possano diventare idee per chi ci governa e magari ne ha poche, anche perchè alcuni giornalai (e non giornalisti) li attaccano per cose che hanno molto a che fare con il gossip e poco con la reale esigenza del popolo siciliano di uscire da un tunnel atavico e infinito. Proviamoci almeno perchè, a parer mio, siamo ormai agli sgoccioli, da tutti i punti di vista, Sempre grazie per questi spazi messi a disposizione di chi ha ancora voglia di dire qualcosa in un mondo dove sempre più pare che non ci sia nulla da dire. Orazio

    FORZA PRESIDENTE,FORZA!!!!!!!!!!!!!!!!

    Io non sono lombardiano, tantomeno centrista o fascista berlusconiano, però questo modi di fare giornalismo di livesicilia è veramente ai limiti. Questo accanimento squallido non riesco a spiegarmelo. Ma smettetela e cercate di fare informazione, altrimenti non vi seguirà più nessuno.

    Complimenti a raffaele lombardo!!! Riesce sempre a dare una spiegazione a tutto. D’altra parte, se così non fosse , non sarebbe il politico che conosciamo ormai troppo bene. Mi chiedo e vi chiedo, questo signore ha mai lavorato in vita sua? O …. di politica vissi? Ne è passato di tempo dalla vecchia renault 4 ai giorni nostri. Lui, non è mai cambiato. E’ sempre lo stesso……

    mi convinco sempre di più che essere in rilievo come lo è Il Presidente Lombardo in un momento di trasformismo della politica lo rende vulnerebile sul piano mediatico ma anche sul piano politico .Non a tutti piace la sua linea ed è ovvio che si cerca di provocare un polverone per scardinare un progetto politico .Io penso che ogni scelta comporta delle delusioni da una parte e dei consensi dall’altra, bisogna allora vedere dove sta il male minore solo così si può lavorare con serenità nell’interesse dela collettività e della Sicilia.

    Ci troviamo di fronte a due PRIME DONNE. L’uno usufruisce in maniera spietata dei privilegi della casta politica mischiando politica e famiglia e… affari. Magari senza rilevanza penale (qualcuno) ma chiaramente con notevole valenza morale. Cioè ci sono cose che non si fanno a prescindere, altrimenti è… casta!
    L’altro un giornalista cerca la celebrità (questo appare all’esterno), che pur di mettersi in mostra si fa inquadrare, ed era l’unico dietro l’intervistato poichè tutti gli altri non inquadrati stavano di fronte all’intervistato stesso, dietro il comandante della nave, all’arrivo dei migranti al porto di catania. Ora NON si potrebbe avere un po’ di NORMALITA’ senza clamori e senza sfilate di moda a tutti i costi? Che ognuno faccia il proprio lavoro con dignità, professionalità e trasparenza, senza clamori.

    Mi spiace, ma livesicilia ha commesso un errore clamoroso con questo pezzo, consentendo, e questo è il fatto più grave, ad un indifendibile di difendersi alla grande, facendo passare per scemi e faziosi chi lo attacca. Questi sono errori che bisognerebbe stare molto più attenti a non commettere quando si ha la pretesa di parlare di “giornalismo d’inchiesta”, sono davvero deluso. Non basta, per fare inchieste, farsi passare carte da qualche sostituto procuratore, bisogna anche saperle leggere!

    Cari commentatori, la pubblicazione in modo asettico delle risultanze di un’informativa del Gico, contenuta in atti depositati, è una cosa normale in democrazia.
    Ben vengano le risposte del presidente che confermano la questione Dorotheum già spiegata nello stesso articolo che riporta i virgolettati della guardia di finanza.
    Non mi meraviglio dei commenti scandalistici, degli attacchi, degli insulti.
    In Sicilia la regola è “autocensurarsi”.
    Qui, invece, si fa informazione: nè a favore, nè contro.
    Informazione.

    Antonio Condorelli

    Troppo divertente leggere i commenti di insulti!!! Andate a comprare Repubblica Palermo: ieri la pubblicità pagata da Lombardo e Caterina oggi il titolone difensivo
    La verità è che voi che insultate vi meritate questa dittatura che vi paga come Co.co.co a vitaaaaa commentate commentate
    Bravo Presidente

    Per la Redazione di Live Sicilia e in particolare per Antonio Conderelli

    Non vi fate intimidire!!!!

    Ma quale informazione………solo in Italia si usa pubblicare le informative prima che i processi hanno il loro corso…è ridicolo usare il termine democrazia per legittimare inchieste che hanno un solo risultato danneggiare il presidente della regione e quindi l’immagine della nostra terra agli occhi di tutti prima che ci si possa difendere nelle dovute sedi e non sull stampa……..e non capisco dove stia il coraggio o l’unicità nell’affrontare certi argomenti…..pubblicate i verbali degli interrogatori di massimo ciancimino fatti dalla procura….così ridiamo un pò

    Mentre la gente fa fame ci sono politici che si arricchiscono, che comprano feudi di svariati ettari, che tentano non sempre felicemente, di rimediare alla carenza di storia familiare acquistando antiquariato ed altri simboli di miglior nobiltà. Cambiar tutto perché nulla cambi. Siamo tornati al feudalesimo, in una versione non più basata sullo sfruttamento dei contadini, ma dei precari, tenuti in pugno in cambio, mi si scusi la ripetizione, di un pugno di riso. Povera Sicilia.

    Si arricchiscono in modo lecito, per carità, ma la Sicilia comunque affonda nel precariato, tenuto in pugno, vuoi o non vuoi, dalla classe politica. Lombardo sara’ certamente onesto, ma il sistema non funziona…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.