Le Quattro Stagioni di Vivaldi e la danza passionale di Carmen per la Stagione 2022 del Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto - Live Sicilia

Le Quattro Stagioni di Vivaldi e la danza passionale di Carmen per la Stagione 2022 del Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto

Joseph_Arena - Solista nelle quattro stagioni
TEATRO
di
Condividi

Prosegue con un programma intenso e ricco culturalmente la Stagione 2022 del principale Teatro Mandanici di Barcellona Pozzo di Gotto con due appuntamenti dedicati alla musica cameristica e alla grande danza.

Domani, 12 Marzo alle ore 19, verrà inaugurata la novità dell’edizione 2022 del Teatro “Placido Mandanici”: la “Piccola Stagione del Foyer”, una rassegna di 8 eventi musicali che prevedono la partecipazione di importanti artisti del panorama regionale.

L’atteso debutto sarà con le immortali melodie del “prete rosso” interpretate dall’Ensemble barocco di Messina Joseph Arena violino solista.  Le Quattro Stagioni sono il punto più alto della produzione di Antonio Vivaldi, opera in cui la natura “parla” attraverso note musicali; Vivaldi utilizza nella sua celeberrima opera gli strumenti con grande fantasia e ingegnosità ottenendo tantissimi effetti, alcuni dei quali onomatopeici, senza dimenticare la continua ed affascinante ricerca armonica che il compositore italiano porta avanti in tutta la composizione.

Sabato 19 Marzo, alle ore 21 , sarà invece la danza protagonista con il passionale e seducente corpo di ballo di Milano protagonista in Carmen, balletto in quattro quadri con le coreografie di Agnese Omodei Salè e Federico Veratti su musiche di Georges Bizet. Carmen e il Destino sono i protagonisti assoluti di questa nuova Carmen, fedele alla novella di Merimée e all’opera di Bizet: un ammaliante faccia a faccia tra la gitana simbolo di seduzione e femminilità e l’inquietante gura che sin dalla prima scena conduce la vicenda.

È infatti il Destino a mettere sulla strada di Carmen Don Josè prima ed Escamillo successivamente, a svelarsi man mano attraverso i simboli delle carte (l’amore, il tradimento, la morte), ad armare la mano di Don Josè e, nel finale, a portare Carmen con sè. Don Josè, il torero Escamillo e Micaela sono gli altri interpreti principali di questo balletto ricco di coreografie e coinvolgenti, dalla celeberrima Habanera, agli appassionati pas de deux, alle tante e vivaci danze d’assieme di gitani, soldati e sigaraie realizzate sulle stupende musiche di Georges Bizet. Tradizione e modernità convivono anche nel clima d’energia dell’originale messinscena di Marco Pesta.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Condividi