Mediterraria Expo Bio 2022: dal 21 al 23 aprile al MAAS 50 buyer e più di 60 aziende - Live Sicilia

Mediterraria Expo Bio 2022: dal 21 al 23 aprile al MAAS 50 buyer e più di 60 aziende

Manlio Messina Assessore al Turismo e Giusy Giacone direttore Marketing di Amazing
CATANIA
di
Condividi

«Si riparte dalla Sicilia con un messaggio di fiducia per tutto il mondo dell’agroalimentare. Le aziende si rimettono in campo per tessere nuove relazioni sui mercati». C’è soddisfazione nelle parole di Giusy Giacone, Direttore Marketing di MEDITERRARIA EXPO BIO & EXCELLENCES 2022, il Salone dell’Enogastronomia e del Turismo Enogastronomico che si terrà dal 21 al 23 aprile e dedicherà tre intensi giorni al gusto.

Al MAAS di Catania si svolgeranno in contemporanea convegni, workshop, incontri B2B e B2C in un’occasione unica in Sicilia per promuovere le produzioni del Mediterraneo nel mondo.

Il cibo tornerà al centro del dibattito sociale ed economico per costruire il futuro delle filiere produttive del Made in Sicily con il ritorno dei buyer internazionali e nazionali che incontreranno, all’evento parallelo Catania ITALBUSINESS, produttori siciliani selezionati di agrumi, oltre che di vino, olio d’oliva EVO e altre specialità siciliane, seguendo una formula sperimentata che prevede incontri organizzati in anticipo.

PROGRAMMA CONVEGNI 21 APRILE

L’area Euro-Mediterranea è uno dei perni essenziali per il comparto agroalimentare e l’espansione sui mercati esteri rappresenta uno dei punti di partenza per stabilire le strategie che spingeranno la crescita economica di tutto il territorio. Una crescita che coinvolge anche il settore turistico, parte attiva di questo nuovo appuntamento con la partecipazione di Federalberghi Sicilia per affrontare il tema dell’offerta turistica del Mezzogiorno, della destagionalizzazione e dell’aumento dei flussi dall’estero grazie anche allo sviluppo del turismo enogastronomico esperienziale. Un turismo Slow pronto a mettere in luce le comunità locali con prodotti tipici e artigianali legati alle tradizioni del territorio, valorizzate da Slow Food che parteciperà al format con la presenza della condotta di Catania in uno dei convegni in programma il 21 aprile alle 15:00.


La nuova fase di rilancio delle filiere produttive inizia anche da un dibattito costruttivo e attento, da un’analisi del contesto e dalle risorse preannunciate dal PNRR con 2,8 miliardi dedicati all’agricoltura sostenibile e all’economia circolare. Importante sarà la presenza dell’Istituto Regionale del Vino e dell’Olio, organo di supporto per le aziende siciliane.

PROGRAMMA CONVEGNI 22 APRILE

Due aree eventi con un programma ricchissimo. Una condotta da “Sicilia da Gustare” dove si esibiranno gli chef siciliani cimentandosi in cooking show di alto livello. L’altra con “Pani di Sicilia” condotta da Federica Genovese, interamente dedicata alle farine ed i suoi derivati, dove si alterneranno chef, pasticceri, bakery chef e pizzaioli ad omaggiare i grani siciliani. Un coinvolgimento attivo anche da parte degli istituti alberghieri e professionali con l’Istituto Professionale di Stato per i Servizi Enogastronomici e dell’Ospitalità Alberghiera “Karol Wojtyla”, l’Istituto “E.Fermi – F. Eredia di Catania e l’Enrico Medi di Randazzo con workshop, incontri e dimostrazioni pratiche. La cucina si evolve, cresce mettendo nel piatto da una parte la tradizione, i sapori e la vocazione agricola di un territorio ricco di mille sfaccettature, dall’altra lo studio l’innovazione, la ricerca, l’occhio attento alla sostenibilità ambientale per regalare il racconto corale dei protagonisti del settore.

PROGRAMMA CONVEGNI 23 APRILE

Un’occasione straordinaria per ricominciare, condividere, confrontarsi, ma soprattutto per trasmettere una grande eredità culturale.

«C’è grande voglia di incontrarsi e stringere nuove sinergie umane e professionali – spiega Salvo Peci, CEO di Amazing events organizzatore dell’evento – lavoriamo da molto tempo a questa edizione della nostra fiera che è sempre più ricca e performante. Abbiamo messo a punto un programma intenso che rappresenta la complessità delle nostre filiere e il potenziale che esse possono sviluppare. Un’occasione trasversale, Mediterraria attira un pubblico eterogeneo che va dal semplice appassionato al tecnico specializzato perché è un contenitore che mostra il valore di quanto gli operatori stanno facendo in Sicilia»


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Condividi