Il Coro Lirico Siciliano accende di musica e colori un gremito Teatro Greco di Siracusa

Il Coro Lirico Siciliano accende di musica e colori un gremito Teatro Greco di Siracusa

SIRACUSA
di
Condividi

Continue richieste di bis, scroscianti applausi e standing ovation hanno salutato il concerto evento inaugurale dell’edizione 2022 del Festival Lirico dei Teatri di Pietra “Il Risveglio”.

Una serata magica, intrisa di emozioni, colori e passioni quella del 22 Luglio presso il Teatro greco di Siracusa ove il Coro Lirico Siciliano ha inaugurato l’edizione 2022 del Festival Lirico dei Teatri di Pietra “Il Risveglio”.

E’ stato un vero risvegliarsi dal torpore degli anni precedenti e il successo tripudiato da una gremita cavea ha acceso di speranza e gioia la serata di apertura del Festival promosso dall’ente lirico siciliano che continua a affermarsi come la manifestazione più acclamata dal pubblico e dalla critica dell’estate siciliana.

Il Coro Lirico Siciliano e l’Orchestra Filarmonica della Calabria, diretti come di consueto magistralmente da Francesco Costa (che ha anche intrattenuto il pubblico divertendo e divertendosi) ha esaltato le pagine più note dei grandi musicisti legati fortemente alla Sicilia: Franco Battiato e Lucio Dalla.

Più di due ore di concerto con un programma incentrato sulla produzione musicale più celebre, ma anche più intima e spirituale di Battiato e Dalla reinterpretata in una chiave acustica singolare dalle risonanze che fanno eco alla classica, al popolare e al pop grazie alle composizioni dei super Ruben Micieli e Corrado Neri: Prospettiva Nevskij, Segnali di Vita, L’animale, Strade parallele, Povera patria, L’ombra della luce, L’era del cinghiale bianco, Stranizza d’amuri, Bandiera bianca, Cucurucu, La Cura, Centro di gravità permanente, Voglio vederti danzare sono stati i brani che hanno omaggiato l’arte mistica e universale del celebre cantautore etneo; 4/3/1943, Canzone, Anna e Marco, Caruso, Attenti al Lupo, Piazza grande, L’anno che verrà, Com’è profondo il mare, Futura, Tu non mi basti mai, invece, le colonne sonore con cui il genio Dalla ha impresso la sua memoria nell’eterna storia della canzone.

L’evento concertistico di inaugurazione ha potuto godere della partecipazione di un nutrito parterre di eccellenti voci: Tatiana Bisceglia, Rita Botto, Federica Contarino, Alessandro Faro, Martina Isaia, Alberto Munafò, Nicoletta Palermo, Federico Parisi, Costanza Paternò, Giuseppe Santangelo. In modo particolare è stata fortemente apprezzata la superba prova di Munafò nel celebre inno poetico di Battiato “La Cura”.

Oltre alla magnificente interpretazione canora e scenica del Coro Lirico Siciliano e della formazione orchestrale si deve sottolineare l’esecuzione magistrale di Ruben Micieli e Corrado Neri, pianisti e compositori virtuosi .

Una serata evento per il Teatro greco di Siracusa, un ulteriore successo firmato Coro Lirico Siciliano, una inaugurazione in grande stile per il Festival Lirico dei Teatri di Pietra che continuerà sempre nella cavea del Teatro aretuseo il 31 Luglio con un omaggio al soprano Renata Tebaldi, alla sua sublime voce, allo stupore del canto, alla suggestione del Melodramma attraverso i “principi” dell’opera, Giuseppe Verdi e Giacomo Puccini, che hanno sempre decantato l’amore e la bellezza e il 6 Agosto con “Carmen”, il sanguigno e popolarissimo dramma di Georges Bizet, per la prima volta al Teatro greco di Siracusa.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI
Condividi