Tentano di truffare un poliziotto| Patacche e non diamanti: denunciati - Live Sicilia

Tentano di truffare un poliziotto| Patacche e non diamanti: denunciati

Un 33enne ed un 37enne che hanno fermato un agente in borghese dicendo di dover vendere i preziosi. Ai due è andata male: sono finiti in commissariato. Intanto, per prevenire i raggiri che spesso hanno come vittima gli anziani, la polizia sta diffondendo una serie di filmati che hanno come protagonista Lino Banfi: guarda il video.

Palermo, via maqueda
di
2 Commenti Condividi

PALERMO – Era un piano studiato a puntino, ma è andato in fumo perché i truffatori hanno preso di mira un poliziotto. A tentare il raggiro, due palermitani di 33 e 37 anni per i quali è scattata la denuncia in stato di libertà. Anziché da un finto perito di gioielli che potesse accreditare il valore dei finti diamanti, i due malviventi sono finiti in commissariato a dare spiegazioni sulla vicenda, avvenuta in via Maqueda ieri pomeriggio, quando un poliziotto in abiti civili è stato avvicinato da un uomo che gli si è rivolto in lingua inglese.

A breve distanza di tempo, i due sono stati raggiunti dal secondo truffatore che avrebbe fatto da “interprete”. Quest’ultimo ha spiegato alla vittima che l’inglese era un marinaio temporaneamente approdato a Palermo: aveva la necessità di soldi in contanti per ripartire e doveva vendere, quindi, dei diamanti. La messinscena è stata interrotta dalla vittima poco prima del successivo passaggio previsto dai truffatori e tipico di questo tipo di raggiri: la consulenza di un gioielliere che attestasse il reale, cospicuo valore dei finti diamanti. Il poliziotto, conoscendo bene le fasi di questo genere di truffa, è riuscito a bloccare i due insieme ad alcuni colleghi che stavano transitanto su via Maqueda.

Per prevenire i raggiri che spesso hanno come vittima gli anziani, la polizia sta diffondendo una serie di filmati che hanno come protagonista Lino Banfi, nel noto personaggio di Nonno Libero.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    E’ cosa vecchia. Mia madre in via resuttana è stata avvicinata da due tizi…uno ammerecano e l’altro pure (di ammerecano non avevano nulla), probabilmente ROM, al che il fruttivendolo di via sacra famiglia li ha presi e mandati via a calci in culo…diciamo ca sì ieru a riparari runne chiove!

    Denuncia in stato di libertà. Vale a dire il resto di niente. W l’Italia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *