Turismo, un milione per i festival | Ecco a chi andranno i soldi - Live Sicilia

Turismo, un milione per i festival | Ecco a chi andranno i soldi

La graduatoria definitiva degli eventi di richiamo turistico che la Regione ha deciso di finanziare

TURISMO E SPETTACOLO
di
6 Commenti Condividi

PALERMO – Pubblicato l’elenco delle iniziative di grande interesse turistico che saranno finanziate con un milione di euro dal dipartimento regionale del Turismo, dello sport e dello spettacolo. Al primo posto si classifica con 95 punti l’ “Ypsigrock” di Castelbuono, il festival di musica indi rock che inizia proprio oggi. Con 89 punti, il secondo posto va al festival del libro palermitano “Marina di libri” mentre, con 88 punti, la medaglia di bronzo spetta al “Sicilia Light art festival ensemble” organizzato da una reti dei comuni del messinese.

Le iniziative ritenute finanziabili sono in totale 17. Sono manifestazioni a carattere continuativo, e quindi festival ad edizioni, iniziative di interesse nazionale, internazionale o progetti di spettacolo che gli enti hanno organizzato in rete. Gli organizzatori avevano presentato a inizio anno le istanze con i progetti e i preventivi delle iniziative. Oggi arriva l’esito del’istruttoria anche se, nel frattempo, numerose iniziative si sono già tenute. 

Una commissione valutatrice ha selezionato le manifestazioni attribuendo loro il punteggio. Solo chi ha ottenuto più di settanta punti potrà cercare di ottenere il milione di euro messo a disposizione dall’assessorato al Turismo. Infatti, le manifestazioni saranno finanziate a scorrimento e quindi chi si trova alle vette della classifica sarà senza dubbio avvantaggiato perché avrà più risorse disposizione. La circolare che ogni anno mette a bando questi fondi prevede un cofinanziamento fino a un massimo del 50% delle spese sostenute. Comunque, il contributo non può essere maggiore di 250mila euro.

Tra gli altri eventi classificati nelle prime posizioni della classifica si possono trovare: il “Sicily beach soccer tour 2018” che si terrà a Gravina di Catania e l’edizione 2018 de“Le vie dei tesori” che si svolge ogni anno a Palermo nel mese di ottobre. La maggior parte delle iniziative sono organizzate nelle città metropolitane dell’isola. Si tengono a Catania l’ “Alkantara festival”, l’ “Ortigia Sound System”. Trova la possibilità di finanziamento la festa messinese “Vara e giganti” e completano la classifica tre iniziative previste a Palermo: il “World festival on the beach”, il “Palermo Pride” e il “Tumiamì”, festival dell’intercultura solidale.

Sono in provincia sette iniziative di quelle ammissibili a finanziamento. Due iniziative sono fra i primi cinque classificati poi si possono trovare la “Inycon 2018”, sagra enologica che si è già svolta a Menfi, e il “Vinimilo”, la sagra dei vini etnei che si tiene a Milo. Si piazza all’ottavo posto la rassegna del comune di Partanna “Arte musicultura 2018”. Poi possono sperare nel finanziamento gli organizzatori del “Giro podistico internazionale di Castelbuono”, dell’iniziativa “Scala illuminata” a Caltagirone e di “Degustiamo Marsala”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

6 Commenti Condividi

Commenti

    Credetemi soldi buttati, si potrebbero utilizzare in tutto il territorio della Sicilia invece di finanziare spettacoli che non valgono nulla! Ancora una volta si è scelto l’assessore sbagliato! Così la Sicilia cola a picco!

    Il “Palermo pride”???????? Iniziativa di “grande interesse turistico”????? é una battuta???

    Povera Agrigento Non è piu’ rappresentata da nessuno

    “Ypsigrock” di Castelbuono è considerato una delle migliori rassegne di musica indie-rock d’europa…soldi dei contribuenti ben spesi!!!

    Ancora una volta si munge il bancomat pubblico….con le famose tabelle H….G….F…..

    Vigilare sui decreti di revoca dei finanziamenti. I relativi contributi già erogati sono stati recuperati?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.