"Voglio un Catania arrabbiato" | Maran suona la carica - Live Sicilia

“Voglio un Catania arrabbiato” | Maran suona la carica

Conferenza stampa di vigilia per il tecnico degli etnei che spiega come si può battere la formazione giallorossa. E poi: "Occorre restare concentrati per tutta la partita: i cali contro la Lazio non sono ammissibili".

Al Massimino arriva la Roma
di
0 Commenti Condividi

TORRE DEL GRIFO (MASCALUCIA). “Ricordiamoci di quella vittoria sfumata all’andata all’Olimpico”. Parte dall’inizio della storia mister Maran. Parte, in pratica, dalla prima di questa stagione per far trovare ai suoi giocatori (se mai ce ne fosse di bisogno) la giusta carica. Meglio: la rabbia giusta. “Quella mancata vittoria spero che ci dia la rabbia necessaria per vincere. Dopo la Lazio affrontiamo, di sicuro, un’altra squadra importante”. Ed a proposito di biancocelesti, il tecnico trentino non si nasconde: “In Coppa Italia contro la Lazio abbiamo avuto un calo quando, invece, va dato il massimo per tutti i novanta minuti. Nel calcio italiano non è semplice ma in questo aspetto dobbiamo senz’altro migliorare”. E contro la Roma occorrerà, allora, una netta virata: “Ci vogliono il giusto approccio ed il giusto sacrificio; una carica nervosa positiva. Sono elementi assolutamente imprescindibili anche perchè la Roma verrà qui per riscattarsi. Da parte nostra dobbiamo proseguire per la nostra strada con il giusto rispetto per l’avversario, sapendo però che ce la possiamo giocare”.

Capitolo formazione. Maran non scioglie gli ultimi dubbi ma il ventaglio di opzioni per l’allenatore rossoazzurro non è poi così ampio: “Non ho esattamente deciso chi far scendere in campo: quello che mi aspetto è l’impegno massimo di tutti e da tutti il contributo alla causa. In campo voglio vedere compattezza, coraggio ed equilibrio assieme a tempi di giocata veloci”. I giallorossi di Zeman si battono così.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.