Live Sicilia

L'UFFICIO POLITICO

Il "ribelle" verso i vertici di FI
Miccichè sceglie Riccardo Gallo


ribelli forza italia, riccardo gallo afflitto, riccardo gallo ribelli forza italia, Politica

Il coordinatore regionale del partito proporrà il suo nome a Berlusconi.


PALERMO - Una nota di Gianfranco Miccichè segna la fine dell'esperienza di Riccardo Gallo Afflitto tra i "ribelli" dell'Ars. "Proporrò al presidente Berlusconi i nomi di Basilio Catanoso e Riccardo Gallo Afflitto per affiancarmi nel coordinamento regionale del partito in Sicilia", scrive il commissario di Forza Italia Gianfranco Miccichè al termine dell'ufficio politico, che si è tenuto oggi a Palermo, alla presenza dei quadri dirigenti azzurri. "Catanoso e Gallo Afflitto - continua Miccichè -, lavoreranno per strutturare il partito sul territorio in vista delle imminenti elezioni amministrative".

Rientra così la "protesta" di Riccardo Gallo Afflitto, deputato regionale di Forza Italia, che all'indomani del voto per le Politiche aveva dato vita ai cosiddetti "ribelli" del gruppo all'Ars, assieme a Tommaso Calderone, Marianna Caronia e Rossanna Cannata. I quattro avevano chiesto l'azzeramento dei vertici del partito. Caronia, alla fine, ha lasciato il partito e si trova adesso al gruppo Misto dell'Ars.

Il prossimo appuntamento, l'ufficio di coordinamento regionale di Forza Italia, convocato a Vicari per il 20 e 21 aprile, definirà i componenti del nuovo ufficio politico e la rinnovata struttura di Forza Italia in Sicilia. A margine dell'incontro i ringraziamenti a Francesco Scoma per l'impegno profuso fino ad oggi nell'opera di ricostruzione e rilancio del partito in Sicilia e gli auguri del commissario e dei vertici azzurri per il prestigioso incarico di segretario d'aula alla Camera dei Deputati.