Elezioni amministrative, l'alleanza Pd-M5S funziona: sconfitto il centrodestra - Live Sicilia

Elezioni amministrative, l’alleanza Pd-M5S funziona: sconfitto il centrodestra

Ballottaggio nella capitale e a Torino
VOTAZIONI
di
1 Commenti Condividi

Si impone il centrosinistra a Milano, Napoli e Bologna, mentre si andrà al ballottaggio a Roma e Torino, dove il Movimento 5 Stelle perde la guida delle due amministrazioni.

Le grandi città segnano la vittoria del Partito Democratico, con la conferma di Beppe Sala alla guida di Milano e la verifica dell’asse Cinque Stelle che marchia le vittorie di Gaetano Manfredi e Matteo Lepore. Al centrodestra resta la Calabria, dove si impone Roberto Occhiuto che ha superato la candidata del Pd-M5S Amalia Bruni, solamente terzo Luigi De Magistris.

Considerando tutti i 19 capoluoghi di provincia, però, appare plastica la conferma degli equilibri tra centrodestra e centrosinistra. Il Pd resterà alla guida anche di Salerno, Ravenna e Rimini. Mentre Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia si confermano a Grosseto, Novara, Pordenone e forse Benevento (anche se con Clemente Mastella che fa un po’ una coalizione “a sé”).

A Milano Giuseppe Sala fa registrare la vittoria con oltre il 55% di voti ricevuti. Il candidato del centrodestra Luca Bernardo si ferma al 32,1% e la colazione al 33,1%

Napoli è stato il primo test dell’alleanza Pd-5 stelle. Il risultato ha superato qualsiasi aspettativa. Gaetano Manfredi ha ottenuto il 63,12% dei consensi. Il centrodestra è rimasto distaccato di parecchi punti, chiudendo al 21,7%. Seguono più distanti l’ex sindaco sostenuto da una serie di liste civiche Antonio Bassolino (7,5%) e la vicesindaco uscente Alessandra Clemente (5,4%).

A Bologna la vittoria di Matteo Lepore, candidato del Pd e del Movimento 5 Stelle non è mai stata in discussione. Per il nuovo sindaco c’è stato un vero e proprio plebiscito con il 62% di voti, più staccato Fabio Battistini che ha ricevuto il 29,5% di preferenze. Al 2,5% la candidata di Potere al Popolo Marta Collot.

A Roma si andrà al ballottaggio tra Enrico Michetti, candidato del centrodestra, e Roberto Gualtieri candidato del Pd. Per Michetti la preferenze sono state del 30,84%, per l’ex ministro il 27%. La sindaca uscente Virginia Raggi ha raccolto solamente il 19,6% di consensi. Di qualche centesimo dietro Carlo Calenda.

Ballottaggio anche a Torino tra il centrodestra e centrosinistra. Stefano Lo Russo registra al 43,6% mentre il candidato di centrodestra Paolo Damilano è al 38,8%. La candidata di M5s ed Europa Verde Valentina Sganga è al 9,2% mentre Angelo D’Orsi (Sinistra anticapitalista-Rifondazione comunista-Dema democrazia autonomia, Pci, Potere al Popolo) è al 2,5%.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    Il problema attuale del centro-destra è costituito sia dal comportamento ondivago della Lega che non fa capire alla gente che non segue la politica se stia al governo o all’opposizione, nonchè dal comportamento troppo accondiscendente di Forza Italia nei confronti del governo Draghi. Con questi pericolosi atteggiamenti i due partiti che ho citato hanno perfino azzerato quelle caratteristiche che li rendevano riconoscibili agli occhi di un elettorato quale quello di centro-destra che vorrebbe chiarezza sul futuro politico di questo paese. Gli unici che non tradiscono i propri elettori sono come sempre quelli di Fratelli D’Italia che ne escono rafforzati grazie alla inattaccabile coerenza di Giorgia Meloni. Di un PD sostenuto dalla stampella M5S ed in particolare degli elettori di Siena che malgrado lo scandalo Monte dei Paschi che brucia proprio sulla loro pelle continuando come automi a votare sempre PD consentendo pure ad Enrico Letta di tornare con un seggio in parlamento neppure ne parlo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.