Sigel Marsala k.o. nello scontro salvezza contro Akademia Sant'Anna - Live Sicilia

Sigel Marsala k.o. nello scontro salvezza contro Akademia Sant’Anna

Terzo k.o. di fila per la compagine di Marco Bracci che subisce il sorpasso in classifica del club messinese
0 Commenti Condividi

MARSALA (TP) – Scontro-salvezza tutto siciliano al PalaBellina che sorride alla Desi Shipping Akademia Sant’Anna. Il finale è di tre set a uno con la Seap-Sigel Marsala che fa i conti con la terza battuta d’arresto di fila e si fa scavalcare proprio dalla Desi Shipping Akademia Sant’Anna all’ottavo posto nel girone di appartenenza.

Così si sono conclusi i parziali disputati: [20/25; 25/17; 23/25; 23/25]. Monika Salkute dopo i quattro set è risultata la più prolifica. Ebatombo, tra le fila peloritane, si prende la meritata palma di Mvp con una presenza costante per tutta la gara dall’alto dei 19 segni messi a terra. Per Sant’Anna a seguire la centrale Catania e la terminale offensiva Martilotti che chiudono con 12 punti a testa. Per la Seap-Sigel Marsala in doppia cifra Katarina Bulovic con 12 ed Elisa D’Este con 11 punti. Il campionato della Seap-Sigel Marsala prosegue facendo visita alla capolista Roma Volley Club a Guidonia domenica 15 gennaio.

LA CRONACA

Inizio timido da parte di tutte e due le squadre. Doppio Salkute, fallo a muro messinese e punto in diagonale di Bulovic: 4-3. I team per tutto l’avvio sono attaccate al punteggio. Così è sul 5-5 (segno di D’Este) e sul 7-7. Sant’Anna esce fuori dai blocchi e realizza due timbri consecutivi portandosi sul 7-9. Marsala riprende nel punteggio le conterranee sul 10-10 ed è ancora Bulovic a risultare realizzativa con la regia di Ghibaudo ad imbeccarla. Estremo equilibrio anche sulle situazioni di 13-13 e di 15-15. Successivamente, la battuta vincente di D’Este vale il +2: 17-15. La Seap-Sigel Marsala riscontra un piccolo periodo di annebbiamento e Martilotti nella fase calda mette a terra due palloni importanti che significano recupero e nuovo vantaggio ospite che manterrà fino alla fine. Nel mezzo la sostituzione under di Garofalo su Bulovic e dai due i time-out chiesti da Bracci sul 17-18 e sul 18-22. Il set termina 20-25 con Salkute che invia fuori il pallone attaccato.

L’inizio di secondo set è veramente promettente per i colori di casa con Bulovic che riprende regolarmente il proprio posto in campo. Subito 4-0 prima di un punto messinese. La fetta si allarga quando Frigerio va sulla linea del servizio e compie ace: 7-2. Bulovic, Moneta, Frigerio e Salkute si intestano i punti della prima fuga: 13-5. Sant’Anna appare tramortito e D’Este in battuta porta a +10 la squadra: 18-8. La Seap-Sigel gestisce il lauto vantaggio accumulato tirando il fiato. Ne approfitta Sant’Anna con Martilotti e Martinelli che fanno rientrare di diversi punti. Le ultime emozioni limitatamente al set uno scambio prolungato ed avvincente, il tocco di secondo caduto sull’altra parte del campo di Ghibaudo del 22-15 e il punto finale di Salkute. Termina 25-17.

Nel parziale intermedio ad inaugurarlo un punto della palleggiatrice Muzi: 0-1. Marsala aggancia Sant’Anna e lo supera nelle battute iniziali: 5-2. La squadra di Marco Breviglieri è caparbia e riesce ad impattare sul 6-6. Merito anche della centrale Catania che in aggiunta al martello Martilotti ha risollevato Sant’Anna. Sulla situazione di 16-17 si consuma un discrezionale della panchina di Marsala. Spende anche il secondo ed ultimo timeout Bracci sulla situazione di 23-24. Al rientro in campo, decisiva ma a lungo contestata la battuta di Martilotti che fissa il punteggio sul 23-25, apparsa ai più out ma non per la coppia arbitrale Scarfò/Spinnicchia. Per il finale di set apparizione flash dell’ultima arrivata Kinga Szucs che trova collocazione in campo in seconda linea affiancando la brava Norgini.

Il quarto parziale esordisce con i due segni di Sant’Anna entrambi a firma di Giorgia Silotto. Bulovic con una gran giocata pareggia sul 2-2. Il muro di D’Este fa passare per la prima volta davanti la Seap-Sigel Marsala: 3-2. Squadre divise da un punto anche al passaggio del 9-8. Accorcia Muzi su tocco di seconda: 9-9. La partita comincia a vivere la sua fase decisiva. Dal 13-12 in poi il punteggio fa come un’altalena e la differenza la fa come in avvio un punto, ma questa volta a parti invertite e soprattutto con Marsala che insegue. Così è per esempio sul 18-19 quando Moneta mette giù il pallone del rinnovato -1. Il finale di quarto è confortevole per Sant’Anna che all’ultimo timeout di Bracci è davanti 20-23. Un attacco sfruttando un muro e fuori ospite mette fine alle ostilità per 23-25.

IL TABELLINO

Seap-Sigel Marsala Volley – Desi Shipping Akademia Sant’Anna: 1-3 [20/25; 25/17; 23/25, 23/25]

Seap-Sigel Marsala: D’Este 12, Salkute 25, Frigerio 5, Moneta 7, Ghibaudo 1, Bulovic 12, Szucs, Norgini (L). ne Garofalo, Guarena, Orlandi. Coach: Marco Bracci, vicecoach: Lucio Tomasella.

Desi Shipping Akademia Sant’Anna: Martinelli 12, Catania 12, Composto 4, Martilotti 11, Muzi 2, Silotto 4, Ebatombo 20, Faraone (L), Varaldo 1, Ciancio. Mearini ne. Coach: Marco Breviglieri

Arbitri: Fabio Scarfò di Reggio Calabria e Giorgia Spinnicchia di Catania


0 Commenti Condividi

Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *