"Accuse infamanti e infondate | Lascio Ap per difendermi" - Live Sicilia

“Accuse infamanti e infondate | Lascio Ap per difendermi”

Francesco Cascio

Gli imprenditori Lapis lo tirano in ballo e il coordinatore regionale degli alfaniani si difende.

LA NOTA
di
10 Commenti Condividi

Gli imprenditori Lapis lo accusano e Francesco Cascio si definisce “turbato” per accuse che bolla come “infamanti, infondate e false”. Il politico sceglie di occuparsi esclusivamente della vicenda giudiziaria e “per fare questo devo essere un uomo ancora più libero e, pertanto – annuncia –  ho già rassegnato al presidente del mio partito il ministro Alfano le dimissioni da coordinatore regionale di alternativa popolare”. Cascio negli ultimi tempi si era riavvicinato al centrodestra, tanto che alle amministrative di Palermo non aveva sostenuto la candidatura di Leoluca Orlando.

Ecco la nota integrale di Cascio: “Con grande stupore stamattina ho appreso di questa novità processuale. Credevo che proprio oggi il mio processo si dovesse concludere ed invece mi sono trovato difronte ad accuse infamanti che fin da ora affermo essere assolutamente infondate e false.Se necessario, contro queste accuse continuerò a difendermi all’interno del processo. È chiaro che intendo far trionfare la mia totale innocenza. Non ho mai lontanamente puntato sulla prescrizione, di cui pure mi hanno parlato i miei legali, perché talmente convinto della mia innocenza che ho addirittura chiesto il rito abbreviato, non ipotizzando fin dall’inizio quella soluzione. Questo processo, con le tappe che lo hanno caratterizzato e che mi hanno più di una volta meravigliato, turbato e stupito, ha sconvolto la mia vita impedendomi di svolgere con piena serenità il mio mandato parlamentare. Oggi più che mai intendo tutelare il mio onore e la mia onorabilità. Pertanto, ritengo di non dovere neanche pensare ad un’ipotesi di candidatura in queste elezioni regionali, perché reputo più importante, intanto, ristabilire la verità. Per fare questo devo essere un uomo ancora più libero e, pertanto, ho già rassegnato al presidente del mio partito il ministro Alfano le dimissioni da coordinatore regionale di alternativa popolare”.

 

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

10 Commenti Condividi

Commenti

    Lasciare la politica, please

    Ginni vuoi il posto tu ??? Ma per favore giudicate senza conoscere le persone, molti volevano questo e bene siete stati accontentati, si da conto a imprenditori falliti in po’ come a molti testimoni e vabbene così questa è la giustizia italiana dopo 10 anni 20 o anche trenta uno se ne esce e poi viene detto c’è stato in errore e intanto anni della tua vita sono andati a cachi oggi tocca a cascio domani vediamo pazienza andiamo avanti così che l Italia è un grande paese

    E se dovesse essere non colpevole? Mastella docet ma ai manettari non basta mai.

    Ma Alfano come mai non fa nessuna dichiarazione in merito alla vicenda di Francesco Cascio? La verita è che ad Alfano non gliene frega niente del destino dei suoi ex amici ormai come Francesco cascio. A.P. partito di paglia.
    Meno male che da Alternativa Popolare se ne stanno andando via tutti. Solidarietà umana a Francesco Cascio con la speranza che possa chiarire il tutto in fase processuale.

    E allora?. Quindi che facciamo aboliamo la magistratura?. Oppure faccia una cosa, avvicini in Procura e rappresenti loro che lei conosce benissimo l’imputato e che lo reputa incapace di macchiarsi di qualsiasi reato. Può darsi che i magistrati accolgono la sua testimonianza e lo scaggionano. Non abbiamo più di che sentire.

    Altro che Vergogna, bisogna pronunciare il termine Schifo nei confronti di chi ha saccheggiato e saccheggia le risorse di questa Terra per farla essere la Regione più povera ed ultima di Italia per tutto!
    Vergogna non basta , Schifo bisogna esclamare!

    Hai per l’acqua a lasciare AP. Ritirati.

    Condivido.
    Si fa finta di credere che la questione sia tutta giudiziaria (e magari non è colpevole ….? chiedono alcuni), ma ci sono evidenti responsabilità politiche enormi. Non facciamo finta di non vederle, grazie.

    felice che problemi hai?????? sei nervosetto ????? io voglio continuare a credere che esiste una magistratura corretta, ma penso anche che questa è fatta da uomini quindi con simpatie antipatie invidie e quant’altro, quanta gente è stata considerata colpevole di qualcosa gli è stata distrutta la vita e poi è stato detto che era stato un errore, basterebbe non permettere ai magistrati di fare politica cosi si eviterebbe una simpatia per un lato politico o per un altro, basterebbe non dare più incarichi importanti a magistrati che hanno fatto errori eclatanti, basterebbe interrompere questo cordone ombelicale tra alcuni giornalisti e alcuni informatori, basterebbe veramente poco.
    Cmq tornando alla vicenda Cascio secondo voi non era più facile aspettare la prescrizione, io colpevole avrei fatto così e poi non è strano che lapis si accorge di aver fatto dei favori dopo anni, giusto giusto poco prima della sentenza ma finiamola l’anello al naso ancora non ci è stato messo nonostante l’appiattimento delle masse (non lo dico io ma questa tragica situazione era stata scritta da (Henri Frederic Amiel nel 1871, ancora non eravamo nati)

    Felice oltre la rabbia che si evince nelle tue parole, quando leggi capisci o hai delle scimmie urlatrici nel cervello, lei conosce l’imputato tanto da poter puntare il dito contro di lui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *