Caccia illegale a Monreale| Denunciati tre bracconieri - Live Sicilia

Caccia illegale a Monreale| Denunciati tre bracconieri

I tre avevano collocato un richiamo acustico tra la vegetazione. Armi e attrezzatura sequestrate.

NEL PALERMITANO
di
3 Commenti Condividi

PALERMO – Sono stati sorpresi mentre praticavano caccia illegale tre uomini per i quali è scattata la denuncia. Ad individuarli, il personale del distaccamento Forestale di Palermo Villagrazia. Tutti e tre di Partinico, avevano posizionato un richiamo acustico con suono amplificato su un terreno incolto in contrada Fellammonica, a Monreale, per cacciare la quaglia.

Il richiamo, posizionato senza alcuna autorizzazione, era stato nascosto fra la vegetazione: i bracconieri sono arrivati sul posto alle prime luci dell’alba. “Avevano la chiara intenzione di decimare i poveri volatili migratori che transitano in questo periodo verso le coste del nord Africa  per lo svernamento – spiega la Forestale -.Le quaglie che per abitudine viaggiano in orario notturno e riposano di giorno per la pastura, vengono attirata dal richiamo e concentrata su un’area ristretta che ne facilita l’abbattimento in numero elevato”.

Ad essere denunciati, S.A. di 60 anni, M.G. di 73 e C.G. di 36, che dovranno rispondere di esercizio della caccia con l’uso di richiamo acustico con amplificazione. Le armi e l’attrezzatura sono stati sequestrati.L’attività portata a segno dal distaccamento di Palermo-Villagrazia – precisano – rientra fra i compiti istituzionali che il Corpo Forestale della Regione Siciliana esegue costantemente e prevede lo svolgimento nel futuro di ulteriori servizi finalizzati al contrasto del fenomeno che negli ultimi anni è dilagato, per la facilità di reperire in commercio ed a basso costo,  apparecchiature elettroniche con amplificazione anche fino a 500W, utilizzate a fini di richiamo”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

3 Commenti Condividi

Commenti

    Meno male…avanti così. Abolire la caccia!!!!

    Il bracconiere non appartiene alla categoria cacciatori .

    Premesso che sono contro alle attività venatorie esercitata in questo modo,proporrei di abolite anche gli allevamenti per la produzione di scarpe borse ect…,etc., in pelle/cuoio di cui probabilmente anche la Rosaria fa uso. Al corpo forestale e autorità competenti vorrei chiedere come e perché non e stata ancora revocato la licenza alla associazione Trinacria che da anni esercita lo sci nautico nelll’Oasi di protezione e ripopolamento della fauna di Partinico dove vige un divieto assoluto di transito,pascolo,pesca e caccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *