Falsi agenti Enel porta a porta| Dall'azienda i consigli anti truffa - Live Sicilia

Falsi agenti Enel porta a porta| Dall’azienda i consigli anti truffa

I presunti rappresentanti sfruttano il nome dell'azienda per conquistare la fiducia della vittima, che dopo avere firmato si ritrova con un nuovo contratto attivato. Negli ultimi giorni alcuni finti agenti si sarebbero recati nella zona della stazione centrale. L'Enel: "Chiedete sempre il tesserino di riconoscimento o chiamate il numero verde".

L'ULTIMO CASO REGISTRATO A CEFALù
di
26 Commenti Condividi

PALERMO – Il citofono non suona, ma dietro la porta di casa ci ritrova improvvisamente di fronte a due agenti in giacca e cravatta pronti a proporre nuove offerte. C’è chi non apre nonostante il campanello continui a suonare, c’è chi spalanca la porta e viene travolto da una lista interminabile di presunte promozioni volte al risparmio in bolletta. La maggior parte dei venditori in questione si presenta facendo il nome di un’azienda “familiare”, l’Enel, attraverso la quale tentano di conquistare la fiducia della vittima: si tratta frequentemente di anziani o donne che vivono da sole. Le segnalazioni di truffe che si basano sulla stipulazione di nuovi contratti dell’energia elettrica hanno subito una forte escalation sia in base ai casi registrati dall’Enel stessa, che dalle forze dell’ordine.

Ultimo in ordine di tempo, l’episodio che ha portato all’identificazione di due giovani truffatori, entrati in azione a Cefalù, nel Palermitano: i procacciatori di contratti senza scrupoli avevano approfittato della buona fede degli ignari clienti e a loro insaputa registrano nuovi contratti incamerando le “dovute” commissioni. Le indagini del nucleo investigativo-telematico del Commissariato di Cefalù sono scattate ins eguito alle segnalazioni dei residenti, in particolare di una donna di 72 anni, nella quale abitazione i due complici erano riusciti a farsi mostrare le fatture dela fornitura elettrica. Si sono presentati come rappresentati dell’Enel e si sono “accomodati” in soggiorno, illustrando le varie alternative alla signora.

I due avevano registrato i dati della donna e quelli del figlio, stipulando a loro insaputa due nuovi contratti dalle tariffe salatissime. Ma – come spiegano dall’Enel – i dati non vengono utilizzati dai truffatori soltanto in questo modo. “Il furto d’identità – spiega il responsabile relazioni esterne dell’azienda – è il reato più frequente in casi come questo”. E a dimostrare ciò, c’è l’individuazione, in merito al caso di Cefalù, di un cittadino indiano di 33 anni che aveva utilizzato alcuni dati trafugati per creare falsi account su Ebay e vendere merce che mai avrebbe spedito ai propri acquirenti.

“Ci sono numerosi accorgimenti che gli utenti possono adottare per capire se la truffa è dietro l’angolo – precisa Di Fiore -. Anzitutto, i nostri dipendenti posseggono un tesserino che li identifica e accerta l’appartenenza reale all’Enel, in secondo luogo, è necessario osservare nel dettaglio la documentazione in loro possesso, dove i dati dell’azienda devono essere ben dettagliati e affiancati dal logo originale. Ma non finisce qui – aggiunge – perché per evitare ogni dubbio, il cliente può immediatamente chiamare il numero verde 800.900.860 e verificare che l’agente non sia un truffatore”.

Inoltre, come aggiungono dall’Enel, nel caso di un contratto stipulato in trasparenza, viene automaticamente attivato il servizio “Quality Call”, attraverso il quale l’operatore accerta la veridicità, ma soprattutto la volontà dell’utente di procedere con una nuova attivazione prima che quest’ultima diventi operativa. “Insomma – precisa Di Fiore – se non ci arriva alcuna telefonata dobbiamo preoccuparci, potrebbe esserci sotto qualcosa”. I dubbi, i sospetti e l’aria di truffa, negli ultimi giorni, hanno d’altronde sfiorato numerosi palermitani che si sono trovati faccia a faccia con presunti rappresentanti. “Utilizzare il nome dell’Enel – sottolineano dall’azienda – vuol dire tentare un approccio familiare con l’utente, ma spesso si tratta di società terze o completamente diverse dalla nostra. Prima di firmare, consigliamo a tutti di essere prudenti”.

“Io lo sono stata – racconta una studentessa che vive nella zona di via Oreto – e dopo non aver firmato nulla, ora mi rivogerò ai carabinieri. E’ assurdo – dice – che i due agenti siano praticamente entrati in casa mia senza farmi fiatare. Ho aperto la porta, ma loro hanno insistito per parlarmi delle alternative al mio contratto, pur notando il mio palese disinteresse. Ero da sola in casa – aggiunge – devo riconoscere di avere avuto paura”. Un’esperienza simile è stata vissuta dai residenti di un condominio che si trova nei pressi della stazione centrale:

“Hanno bussato alla porta di ogni piano – racconta Emanuela Bonaccorso, casalinga – e nonostante nessuno gli aprisse, hanno tentato più volte. Io ho visto dallo spioncino due uomini, non mi sono fidata perché non avevano citofonato. Si sono praticamente intrufolati nel palazzo. L’indomani, mia nipote, che abita als econdo piano, mi ha raccontato che le erano state proposte delle tariffe vantaggiose con l’attivazione di una nuova utenza. Lei ha detto loro che doveva pensarci, ma soltanto perché si è intimorita. Erano insistenti, volevano vedere i suoi documenti. Per fortuna hanno alla fine desistito e li ha invitati ad uscire”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

26 Commenti Condividi

Commenti

    Anche nel mio palazzo vengono spesso questi ragazzi vestiti in giacca e cravatta che propongono contratti enel, sorgenia, sky, etc…ma SONO PROPRIO LE GROSSE AZIENDE A MANDARLI. Affidano l’incarico di procacciare nuovi clienti a società terze residenti nel territorio, che a loro volta incaricano ragazzotti dalla mente acuta e li mandano in giro casa per casa. Non vengano a fare le verginelle e a raccontarci che loro non ne sanno niente, perchè una volta che l’ignaro utente firma il contratto loro l’utenza la attivano sul serio e danno una percentuale alla società terza, che poi a ruota da una commissione all’agente che ha chiuso il contratto.

    Aggiungo che al momento sono presenti anche in zona michelangelo…. Proprio una settimana fa suonano al citofono, chiedendo se avevo letto la nota nella bolletta e che dovevano farmi firmare un modulo…. Per fortuna, conoscevo già il trucco. Imbroglioni!!!

    meglio non aprire a nessuno a prescindere!!!!

    Questo è l’unico lavoro che viene proposto ai giovani,procacciatori di contratti vari.

    ieri ha bussato uno per parlare di un fantomatico rimborso sul contatore enel da parte di AMG , nessuno gli ha aperto e quando ha capito che le cose si stavano mettendo male per lui è scappato huahahahah truffatori attenti che la gente è stanca

    Tutte queste compagnie si stanno facendo la guerra….è questo è il risuktato: raggirare il cliente.

    Se bussano al mio citofono, scendo con la mazza! Chiaro e conciso!

    Quindi è l’ENEL che ti manda l’agente per stipulare un contratto con SORGENIA?

    anche da me sono venuti, ma li ho lasciati dietro la porta. Poteva anche essere un serial killer, cheneso.

    HAnno bussato, gli ho aperto e mi sono trovato davanti due titpi vestiti come i Blues Brothers …volevano vedere una bolletta. Al mio rifiuto uno mi fa “allora posso scrivere che lei non è interessato a pagare di meno?”…Li vedo in giro da un po di giorni in zona Addaura, chissà quanti anziani hanno truffato!

    Azzeccatissimo il tuo nickname…

    Mi sa che non hai capito niente jigen va fattilu spiegari i lupin

    Qualche mesetto fa’ si è presentata una giovane donna a casa mia, a Bagheria, millantando di essere una promoter ENEL e che voleva firmassi un contratto per una tariffa più vantaggiosa, poichè ENEL s’immetteva sul mercato… Le ho detto: sul mercato? Perchè, fino ad ora dov’è stata? Comunque, mi informerò e le farò sapere in seguito. ” Al che costei ha insistito in mille modi, poichè diceva fosse un offerta irripetibile. L’ho messa alla porta con cortese fermezza e me ne sono rientrato in casa senza firmare e comunicare nulla. Ma penso, ahimè, che abbia “Falciato” qualche consenso in zona, soprattutto presso abitazioni di pensionati, parecchio sensibili alla parola risparmio…

    A me hanno detto … siamo di Enel …… ENEL ENERGIA… che se guardate bene … enel energia non è la stessa azienda ENEL.

    AVevano anche i TESSERINI… ed avevano anche telefonato giorni prima.
    Volevano propinarmi un contratto vantaggioso con loro, vantaggiaso per loro.
    Ho risposto che avrei verificato l’offerta direttamente sul sito INTERNET di ENEL….. e se mi interessava li avrei contattati io.
    SONO ANDATI VIA SUBITOOOOOOOOOOOOOOOOOOO.

    IO DICO SE ENEL VUOLE OFFRIRMI UN PREZZO PIù BASSO PERCHé NON LO FA DIRETTAMENTE SULLA BOLLETTA????

    PERCHé deve mandare agenti ???

    Io non ho mai visto un agente ENEL…. ma solo agenti che si spacciano per ENEL… ENEL-ENERGIA… con tanto di tesserino ben in vista….ma chi mi assicura che sia valido?

    ELIMINIAMO QUESTO MODO DI VENDITA….. è un pericolo per tutti.. sia per le eventuali truffe a cui si va incontro sia per i furti che si possono commettere…..ma quando lo capirete???????

    NON APRITE A NESSUNO…
    NON FATE ENTRARE NESSUNO IN CASA….
    CHIAMATE I CARABINIERI…..
    NON FATE VEDERE LE BOLLETTE … si prendono il vostro codice clienti per fare i nuovi contratti.

    Proprio ieri a casa mia, in pieno centro a Catania, si è presentata una donna suonando insistentemente al campanello più volte. Ho risposto senza aprire la porta come spesso faccio in questi casi, e la suddetta si è abbastanza irritata per questo fatto dicendomi addirittura “sto lavorando non posso parlare con una porta, mi apra”. Vedendo la mia intenzione a non aprirle si è presentata come una delegata Enel venuta a casa mia per un fantomatico “aggiornamento del contratto”. Sapendo benissimo che Enel non si sognerebbe mai di mandare a casa personale con questo sistema e ricordando i numerosi servizi su questo tipo di truffa mandati in onda dalle tv nazionali, naturalmente l’ho mandata via dicendole di non voler nessun aggiornamento. Per giunta la signorina nell’andare via mi ha lasciato sull’uscio di casa la sua bottiglietta d’acqua usata come ricordo della visita negata. L’arma migliore contro questi tipi di truffa è il diffondere la notizia il più possibile in modo da informare tutti, anche le persone più anziane che sono le vittime più probabili,magari con dei manifesti informativi da affiggere nelle chiese o nei luoghi di ritrovo. Capisco benissimo che cè bisogno di lavorare ma nel momento in cui il lavoro diventa una truffa allora non va più bene.

    Anche nella mia zona sono venuti e quella deficente di mia moglie intimorita perchè hanno detto di essere dell’enel, li ha ricevuti in casa, meno male che sono giunto in tempo ed ho rimediato ad un mare di seccature

    25 giugno 2013: stanno battendo la zona di Rosa’ (provincia di Vicenza) vicino a Bassano del Grappa, tecnica utilizzata: siamo di Enel Energia, vogliamo darle uno sconto, dobbiamo solo verificare il codice cliente, parte con 3 vero ? (e’ chiaro che parte con il 3, immagino che tutti i clienti della zona abbiano un codice che inizia per 3), la mia risposta e’ stata che se vogliono darmi lo sconto me lo possono spedire per posta, la tipa se ne e’ andata e ho subito informato i carabinieri, entrare in casa per verificare il codice cliente per dare uno sconto mi puzza molto di truffa…

    Salve mi sono iscritto apposta per fare una piccola precisazione, io lavoro per una società INCARICATA (perché così ci qualifichiamo: incaricati di Enelenergia) che si occupa di portare le offerte porta a porta ; spieghiamo accuratamente la differenza tra mercato libero , e servizio di tutela, io personalmente faccio leggere o leggo io stesso il consenso informato, che informa del diritto di ripensamento e del diritto di scegliere liberamente la società che fornirà le fatture, è della suddetta differenza tra i due mercati. Vi assicuro che se qualcuno firma ciò che gli propongo sa ciò che sta facendo.
    Inoltre c’ è una legge che vieta di fare contratti ad ultrasettantenni, se lo facessi non mi verrebbero nemmeno pagati.
    Chiedo solo di non generalizzare troppo non siamo tutti truffatori!
    Quando dite che tutti gli agenti Enel sono truffatori….
    Dovreste portare rispetto per chi fa un lavoro che non è per niente facile, mi rendo conto dei tempi che corrono, ma noi persone oneste sudiamo, camminiamo per chilometri, e ci prendiamo un sacco di vaffa , per tornare a volte a mani vuote. Non tutti i benzinai truccato le pompe ma si continua a fare benzina..non tutti i medici hanno diplomi falsi, e così per un sacco di mestieri, ci sono gli onesti e i meno onesti.
    Ma sinceramente sui porta a porta mi sembra che ci sia una vera e propria caccia alle streghe.

    dopo che gli hai detto che guardavi su internet cosa dovevano fare?se ne vanno e normale. Enel energia incarica società’ di solito di telefonia, che poi incaricano altre società per il porta a porta. non esistono agenti Enel, ma INCARICATI di Enel energia si!le società lo fanno perché dal 2007 solo il 18 % degli italiani ha aderito al mercato libero,ed e un metodo per arrivare a tutti gli utenti.Inoltre chi fa regolarmente porta a porta si registra dai carabinieri e dai vigili.Non fare di tutta un erba un fascio,dimostri solo ignoranza in materia.A dimenticavo non fare più benzina perché i benzinai truccano le pompe 😉

    Troppi ladri in giro. Al nonno del mio amico Alessando lo hanno fatto nero travestiti da tecnici Telecom

    Pippo Zerboni

    buonasera , io con gente come voi mi ci sono cambiato la vita a 23 anni mentre voi poveri chiacchierioni parlate parlate senza sapere quello che dire basandovi solo sulla televisione ecc.. , e poi se vuoi ti spiego anche la differenza tra enel e enel energia visto che sono dipendente enel e so che tra 2 anni il servizio statale non ci sarà piu e enel ti fa in automatico enel energia poiche è la stessa società l’unica differenza è la partita iva .. ignoranti burini però l’unico settore che non sente e non sentirà mai crisi è il mio .. mentre voi vi lamentate che non avete lavoro .. buona serata ..

    Salve,
    Prima di tutto gli Agenti enel energia non vendono o propongono altre società come Eni, Sorgenia , edison eccc…Ma solo per Enel Energia
    I veri agenti Enel Energia portano il Tesserino , sono anche autorizzati dalle forze dell’ordine dal giorno prima a girare per la città che a loro volta intendono pubblicizzare con i prodotti Luce & Gas.
    Non è vero che tutti gli agenti sono Truffatori ecc .. ma come del resto della gente nel mondo ci sono persone buone e cattive , non siamo tutti uguali. Gli Agenti svolgono un lavoro come tutti gli altri e non bisogna criticarli o trattarli male perchè vanno in giro a guadagnarsi dei piccoli compensi che a sua volta guadagnano dai gestori. Inoltre meglio quello che trovarseli in casa a rubare visto che il lavoro non cè più.

    Il tuo è l’unico citofono che si bussa!

    Luciano, Manuel & company-incaricati: ma davvero credete a quanto vi raccontano le vostre Agenzie? Visto che siete del settore, guardate le schede di confrontabilità sul sito Enel Energia: cambia il nome dell’offerta, cambia la taglia ma rispetto alla tutela i clienti gas “tipo” (1.400smc, e oltre, per chi ha una famiglia “normale”) pagano sempre di più con Enel Energia. Il risparmio di questo operatore è una chimera assoluta, indipendentemente da truffe o non truffe.
    Consiglio per tutti: oggi state sulla tutela per almeno 8-10 mesi. Se cambiate, scegliete le offerte del vostro operatore locale, non quelle delle grandi compagnie nazionali, o peggio, straniere, che sono quotate in Borsa ed hanno logiche aggressive (troppo) sul mercato domestico.

    oggi i truffatori erano in zona fiera del mediterraneo

    Oggi i truffatori erano in zona colli euganei , provincia di padova

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *