Il governo tiene duro: | "Il reddito non si tocca" - Live Sicilia

Il governo tiene duro: | “Il reddito non si tocca”

La risposta alle critiche giunte da Bruxelles.

La 'mazzata' e la replica
di
5 Commenti Condividi

Il taglio a Quota 100 e reddito di cittadinanza ‘non è assolutamente all’ordine del giorno. Lavoriamo con il Mef perché si prefigurano dei risparmi di spesa’ visto che alcune somme erano state ‘un po’ sovradimensionate’. Lo afferma il premier Giuseppe Conte in un punto stampa da Hanoi. Di Maio, nessuna manovra correttiva. ‘La lettera ci dice delle cose da fare, noi dobbiamo rispondere con educazione ma non siamo disposti a fare come si e’ fatto negli ultimi anni, cioè tagliare ai cittadini e ai servizi’, dice il vicepremier.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    Questi ci porteranno alla rovina..non sanno di che parlano..in compenso lo sa Salvini. Sa che bisogna rangranellare soldi. E sa anche dove prenderlo. Dagli italiani. Lo ha detto ieri dalla Gruber.

    invece di dare elemosina che poi in fin dei conti gravano tutte su di noi contribuenti, perchè questo reddito, non è che seminiamo monete, e cresce l’alberello con la scheda del reddito di cittadinanza, visto che in fin dei conti I SOLDI LI CACCIANO GLI ITALIANI CON LE TASSE, invece del reddito dagli lavoro, altrimenti pure io mi tolgo tutto e fra 2 anni ho un isee ZERO, e mi tocca il reddito di cittadinanza, ANZI, diro’ di piu’ e questo lo sanno tutti ci SONO PERSONE non diro’ sesso, nazione etc etc, solo che fanno la posta nei supermercati e coloro che hanno i carreeli belli pieni gli dicono per favore paghi con la mia carta, mi serve il contante per Mia Nonna, Mia figlia etc etc. e spedire questi soldi a parenti lontani a pantelleria tanto per dire, DI MAIO, sto reddito è una schifezza credimi, sotto tutti i punti di vista, E’ UN OTTIMA IDEA NON LO METTO IN DUBBIO, ma questo in un mondo NORMALE, questo invece si presta ad essere piegato in tutti i modi illeciti, CARO DI MAIO VUOI DIVENDARE UN GRANDE??, comincia ad ammettere i tuoi errori, puo’ essere un segno vero di grandezza, sia tuo che dei M5S, perseverare nell’errore è diabolico, PURTROPPO è alle spese e spalle nostre.

    Non è che tengono duro, sono duri. Di comprendonio. Non si potevano prendere queste misure in deficit glielo si è detto in tutti i modi possibili…

    e’ una misura straordinaria di soccorso umanitario nei confronti di chi e’ povero, emarginato,escluso, disoccupato.
    Per razionalizzare le spese e ridurre il deficit bisogna ridurre gli sprechi, i privilegi,

    va bene misura straordinaria, bla, bla, bla, ma sopratutto, dovrebe essere una via attraverso la quale si trova direi quasi sicuro il lavoro!!!! ebbene dove sta di casa questo lavoro? semmai l’incentivo era se le ditte assumevano persone che i Navigator gli mandavano a seconda delle loro selezioni, altrimenti niente incentivi, e comunque il termine di prova massima di 3 giorni,7 giorni, 15 giorni, o a finire il mese massimo quindi 31, 30, 28 a seconda il mese indipendentemente da quando viene messo a prova, invece il lavoro non c’ò nè e si scoprono i soliti furbi del “Carrello” e i lavoratori in nero nonostante la scheda, quindi questa misura, sono solti buttati in mano a gente non dico bisognosa, ma non vorrei mi censurassero il commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *