Rajkovic si ferma ancora | Rotazioni ancora scarse dietro - Live Sicilia

Rajkovic si ferma ancora | Rotazioni ancora scarse dietro

Trauma distorsivo al ginocchio per il serbo del Palermo: da definire lo stop, uomini contati per De Zerbi.

calcio - serie a
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – Blindare la porta adesso diventa un obiettivo da centrare per tornare ad avvicinare una salvezza che al momento appare un miraggio. Roberto De Zerbi è tornato a lavorarci intensamente con tutto il suo reparto arretrato già dal ritorno in campo dopo la sconfitta con il Milan, la quinta di fila per i rosanero chiusa sempre con più di due reti subite, al Tenente Onorato di Boccadifalco e lo farà anche da domenica nel ritiro di Coccaglio in vista della trasferta del ‘Dall’Ara’ contro il Bologna domenica 20. Una macchia quella dei tanti gol subiti (9 fino alla settima giornata e ben 15 solo nelle successive cinque giornate per le 24 totali subite fino ad ora, ndr) che hanno messo in bilico la permanenza sulla panchina dei siciliani dello stesso De Zerbi.

L’ex tecnico del Foggia dalla sfida con l’Udinese ha optato per il passaggio da una difesa a tre ad una a quattro, avanzando con i bianconeri Aleesami sulla trequarti posto poi tornare sui suoi passi richiamando il norvegese nelle retrovie con Cionek con Rispoli sulla fascia destra prima che l’ex Parma si fermasse col Cagliari per infortunio e lasciasse il posto a Morganella prima e Cionek poi. Nei ruoli di centrale l’allenatore bresciano, che dunque respirerà aria di casa nei prossimi giorni a Coccaglio, si è sbizzarrito proponendo quasi tutti gli accoppiamenti che la sua rosa gli consentiva.

Dalla coppia Goldaniga-Cionek con l’Udinese, senza Gonzalez e Rajkovic infortunati, si è passati infatti all’esclusione dell’ex Perugia appannaggio di Andelkovic nella trasferta di Cagliari per poi arrivare al Milan con il ritorno di Rajkovic al fianco dello sloveno. Quella che può dunque definirsi una vera e propria maledizione che ha funestato il reparto arretrato ha poi vissuto il suo ultimo capitolo nell’allenamento di ieri con il serbo ex Amburgo costretto a fermarsi per un trauma distorsivo al ginocchio (oggi si sottoporrà agli esami strumentali del caso che daranno la dimensione dello stop, ndr) costringendo De Zerbi a confermare anche in Emilia lo schieramento a quattro.

Per uno sfortunato Rajkovic che si ferma nuovamente, De Zerbi potrebbe presto ritrovare Pipo Gonzalez. Il costaricano, infortunatosi durante il match col Torino, al momento svolge ancora lavoro di recupero ma con molta probabilità durante la settimana di sosta tornerà a disposizione del suo allenatore che avrà un’alternativa a Goldaniga, escluso per due gare di fila, da affiancare a Cionek che col ritorno di Rispoli, non ancora certo, si riprenderà il suo posto da centro destro. Per nulla percorribile, almeno contro il Bologna, la possibilità di una difesa a tre con l’inserimento magari di Vitiello con Goldaniga e Cionek o Andelkovic.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.