Cascio: "Io che perdo voti? Non è possibile, sono scioccato"

Cascio: “Io che perdo voti? Non è possibile, sono scioccato”

"Nessuno mi ha garantito. E Miccichè...".
L'INTERVISTA
di
8 Commenti Condividi

“Sono scioccato. Che le devo dire?

Francesco Cascio ha la voce di uno che ha appena visto l’atterraggio di un’astronave nel terrazzino di casa. Secondo quanto abbiamo raccontato, da primo dei non eletti, all’Ars, passerebbe in seconda posizione. Ovvero: se Gianfranco Miccichè, contraddicendo se stesso, decidesse di optare per la via romana, sarebbe Pietro Alongi, non più lui, a varcare la soglia di Palazzo dei Normanni.

Comprensibile che sia così. Che si senta così.
“Ma davvero che posso dire? Questo risultato mi ha preso alla sprovvista. Alongi guadagnerebbe 23 voti e io ne perderei 64. Come è possibile? C’erano i dati ufficiali, mica me li sono inventati io. Io sono l’unico a perdere voti. C’è qualcosa che non va. Come è possibile?, ripeto”.

A questo punto crede che le valutazioni di Gianfranco Miccichè potrebbero cambiare?
“Non lo, non credo, stiamo aspettando. Secondo me no, comunque. Lui farà quello che ritiene più utile per sé, per la sua prospettiva di vita e per il partito”.

Cosa conterà di più?
“La sua prospettiva di vita”.

E l’assessorato alla Sanità?
“Sono un medico, sono un politico. Il mio profilo sarebbe perfetto per il governo Schifani. Ma non mi sono mai fatto avanti per un posto al sole, ho sempre ragionato in termini collettivi. Però, nel caso, ci sono. Ma forse non mi conviene dirlo”.

Sembra amareggiato.
“Sì, nessuno mi ha garantito. Mi hanno chiesto di tornare in politica, dopo dieci anni di assenza, per la candidatura a sindaco di Palermo. Poi sappiamo come è finita. Sappiamo che ho favorito la vittoria di Lagalla con il mio ritiro, per il bene di tutti. Non mi pare che ci sia stato il benché minimo segnale di riconoscimento. Ecco, sì, sono amareggiato”.

Magari avrebbe dovuto alzare la voce…
“Io la voce la alzo per le battaglie di tutti, non per spaccare. E la gente mi riconosce questa qualità. Diciannove giorni di campagna elettorale e più di seimila voti lo dimostrano. Tanti hanno creduto in me, non posso che dire che mi dispiace. Io mi sento in politica, sono attivo”.

Tornerà a fare il medico?
“Sono già tornato a fare il medico. E’ il mio lavoro e anche la mia passione”.

Presenterà ricorso?
“No, questo non glielo so dire. Valuterò con i miei avvocati. Certo, quello che è accaduto non può passare in cavalleria”. (Roberto Puglisi)


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

8 Commenti Condividi

Commenti

    Non dovrebbero esistere candidature sicure o garantite da qualcuno o peggio imposte in località differenti da quella di origine del candidato (come ad esempio la calabrese Marta Fascina eletta con il 36% nel collegio uninominale di Marsala). I voti uno se li dovrebbe andare a cercare fra la gente del proprio territorio al fine di portarne in parlamento le richieste ed i bisogni.

    Come politico non ha dimostrato quanto è stato bravo come medico, é consigliabile che segua la sua passione da testimone di Ippocrate, il destino vuole cosi’…

    Com’è umile lei….!

    Dipende anche dalla forza politica nella quale uno si candida e dal risultato che questa ottiene o meglio otteneva priva della riforma parlamentare, infatti nella passata legislatura si è verificato il caso unico ed irripetibile del Movimento 5 Stelle dove sono stati eletti deputati e senatori votati con un numero irrilevante di voti, in pratica solo dai loro familiari.

    Cascio che perde voti? Ma se rispetto al 2017 li ha dimezzati…

    Secondo me Cascio dovrebbe presentare ricorso. E’ strano questo conteggio di voti, non è chiaro, fossi in lui presenterei ricorso in vista delle provinciali?

    finalmente tragedia evitata.

    pro lascio sempre secondo me doveva vincere lui le elezioni, questo alongi è solo il lecca sedere di schifani e basta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *