Rimuove gli scogli per creare area di rimessaggio: denunciato - Live Sicilia

Rimuove gli scogli per creare|area di rimessaggio: scatta la denuncia

Intervento della guardia costiera all'Arenella
PALERMO
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – In corso c’erano alcuni lavori con tanto di escavatore. In base a quanto accertato dalla guardia costiera, erano stati rimossi degli scogli per ampliare l’area di rimessaggio: una circostanza che ha fatto subito scattare i controlli. E’ successo all’Arenella, dove dopo la segnalazione del battello GC A97 è intervenuto il personale di terra della sezione Polizia Marittima della Capitaneria di porto di Palermo che ha constatato la mancanza delle necessarie autorizzazioni regionali per l’effettuazione delle opere.

Dagli accertamenti si è rilevato come l’attività illecita fosse  finalizzata alla creazione di un nuovo scalo di alaggio mediante la rimozione di scogli e di sedimenti posti sul fondale marino prospiciente. I militari hanno, pertanto, proceduto a deferire all’Autorità giudiziaria, per la violazione degli articoli 54 e 1161 del Codice della Navigazione e dell’art. 300 del Testo Unico Ambientale, il titolare del predetto rimessaggio e, ai sensi dell’art. 321 Codice di Procedure Penale, a porre sotto sequestro l’area demaniale marittima, il mezzo meccanico ed il materiale utilizzato per la realizzazione  degli abusi.

L’attività di pattugliamento costiero proseguirà intensamente nella stagione estiva nell’ambito dell’Operazione nazionale “Mare Sicuro 2020” coordinata dal Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di porto.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *