Sant'Agata, offerta della cera| e sfilata delle autorità - Live Sicilia

Sant’Agata, offerta della cera| e sfilata delle autorità

Quest'anno la tradizionale sfilata è stata all'insegna dell'austerity. Per i fuochi Alfredo Vaccalluzzo ha organizzato uno “spettacolo piromusicale interamente dedicato a Catania e ai suoi simboli”. LE FOTO

l'appuntamento
di
24 Commenti Condividi

CATANIA – Timide strette di mano ma nessun scrosciante applauso. E’ stata all’insegna dell’austerity l’attesa sfilata delle autorità per la prima giornata delle Festa di Sant’Agata, in occasione dell’uscita della Carrozza del Senato. E altrettanto “freddo” è stato il cosiddetto “applausometro”, la gara non ufficiale tra i principali esponenti politici della città che vengono premiati o bocciati a suon di battiti di mani. Forse un segno dei tempi di crisi o della giornata di lunedì che, nonostante sia stata baciata dal sole, ha visto prendere posto in strada meno gente del solito. Forse un caso. Fatto sta che nessuna delle personalità schierate in prima fila ha ottenuto l’atteso riconoscimento. Né il sindaco Bianco, né il Prefetto Federico, né ancora l’ex presidente della Provincia, Giuseppe Castiglione.

La folla ha assistito in silenzio alla sfilata delle Carrozze, all’interno delle quali, come da tradizione, hanno trovato posto, oltre al primo cittadino e al cerimoniere del Comune e presidente del comitato dei festeggiamenti Luigi Maina, gli esponenti della giunta comunale, per poi seguire con altrettanta compostezza la processione dalla Chiesa di San Biagio fino al Duomo. L’anno scorso fu testa a testa tra Raffaele Stancanelli, allora primo cittadino ed Enzo Bianco, candidato per ricoprire la stessa carica. Si sarebbe votato da lì a tre mesi, però, per cui proprio l’applausometro fu una sorta di sondaggio pre elettorale. Quest’anno le cose, evidentemente, sono andate diversamente. Al passaggio della Carrozza del Senato, tra piazza Stesicoro e via Etnea, solo qualche saluto e stretta di mano per il primo cittadino.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

24 Commenti Condividi

Commenti

    Il sindaco Bianco , e’ stato sempre amato dai suoi concittadini , non vedo perché no applaudirlo e cmq ha un carisma che altri non hanno , cmq piace alla gente normale.

    Speriamo che Nello Musumeci decida di partecipi, così si potrà finalmente vedere quanto i catanesi non ne possano più di Bianco.

    sindaco continui la tradizione di fare le ordinanze e non farle rispettare. Fatti un giro per catania e vai a vedere quante bancarelle ci sono già. Comprese quelle che vendono ceri. L’applauso te lo farei volentieri…in faccia.

    A Catania si dice ” i puttusa si virunu a squagghiata da nivi”e dal suo insediamento i buchi sono tanti. Buchi che si allargano di giorno in giorno e che piano piano stanno diventando voragini, specialmente con la sua Giunta, assessori che con il loro operato lasciano il tempo che trova….Vedi la Mazzola, vedi il Di Salvo, vedi il Trojano, la Scialfa, vedi il D’Agata e qualcun altro …Ma questi soggetti che interventi hanno fatto per lo sviluppo della città di Catania? A mo’ d’esempio ne prendo una per tutte.. la Mazzola, quale sviluppo sta dando alla città attraverso il suo operato? Due cose importanti ha fatto in questi mesi di gestione..il Mercatino delle Pulci in Piazza Dante, un enorme FALLIMENTO CHE NON VUOLE AMMETTERE e adesso la Fiera di S. Agata “trasferita” al Porto..scelta molto infelice ..ma su questo vedremo, valuteremo e ne discuteremo nei giorni a venire .
    Se ci saranno gli applausi sarà per due circostanze o che la gente sconosce gli sviluppi politici o che “miscelati” tra la folla ci sono i suoi “gregari”. E’ finito il tempo dei fiori.

    Nota a margine della festa.
    Questa mattina mi sono recato a San Biagio per la benedizione della gola. Stavo per salire le scale quando tre soggetti (non ho altro modo per definirli) vestiti a festa mi dicono che per ordini superiori da quel preciso istante non si può accedere in Chiesa.
    Cerco spiegazioni che non mi vengono fornite e chiedo di partlare con un responsabile. Mi indicano un quarto soggetto (tutto invasato del ruolo di responsabile) che alla mia richiesta di accedere in Chiesa per la benedizione della gola mi dice “Lei non può entrare e questo è il nostro lavoro”.
    Dopo averli apostrofati con “siete solo degli ignoranti che non sapete cosa state facendo e vili che vi nascondete dietro pseudo ordini” mi sono allontanato dall’ingresso principale e seguendo altra gente sono entrato da quello laterale di via Cappuccini.
    Adesso chiedo:
    1) questi soggetti con quale autorità si permettono a vietare l’ingresso in una Chiesa per un atto di devozione?
    2) chi ha emanato l’ordine estemporaneo di non fare entrare in Chiesa i fedeli?
    3) e per quale motivo visto che si stava celebrando una funzione religiosa aperta al pubblico e la Chiesa non era assolutamente gremita?
    4) la festa è in mano ancora a degli elementi poco limpidi?
    Sono domande che non avranno risposta ma sono stufo di dover litigare anche per entrare in una Chiesa.
    Nonostante tutto ……… Viva Sant’Agata!!!!!

    Certo, sono cose importanti questo. Anziché pensare ad una città al disastro il sindaco si preoccupa di organizzare la claque.

    Gli amministratori di Catania non si smentiscono per disorganizzazione, il centro e’ intasato i vigili sono tutti concentrati a gruppi facendo finta di non vedere . Grazie Sindaco

    Certo, ha un carisma di ferro…SEMPRE SORRISI E FOTO.. di concreto , di tangibile cosa ha fatto per Catania? E… PER I TANTI DISOCCUPATI? Solo alzare le tasse? Altro che applausi….

    Ci vuole coraggio caro Nilc a prendersela con Bianco quando sia Scapagnini che Stancanelli hanno ridotto la città una cacca , e pensare che ci sono politici che si ricandidano dopo aver fatto questo scempio,ci sarebbe di vergognarci

    E che cosa c’era da applaudire, scusate tanto? Dovremmo applaudire un sindaco che sta facendo solo foto-ricordo e cose di facciata, ‘tanto ppi’ farisi avvidiri’, e poi di concreto non fa nulla? Anzi fa sulu danni (vedi tondo gioeni)….Bah

    “osservatore”, può contattarmi in privato per piacere? Vorrei saperne di più su ciò che le è accaduto oggi.
    i miei contatti:
    Facebook, Gabriele Ener.
    email: Gabrielener@hotmail.it

    Grazie.

    la vicenda Tondo Gioeni? silenzio assoluto e continui rinvii.
    Il sindaco Bianco è buono solo a sorridere e a fare conferenze stampe… tante parole, pchissimi fatti.
    e comunque se si spendessero meno soldi per bombe e fuochi d’artificio, S.Agata non ci rimarrebbe male.

    durante la festa di S.Agata succede di tutto… Le autorità vere e proprie sono impotenti

    Quast’anno Castiglione l’albergo e l’ombrello se li dovrà pagare di tasca sua.
    Peccato…

    oggi erano di passerella.

    Basta polemiche , godiamoci la nostra Catania in festa con l’abito della festa.

    Fuochi mediocri (a mio avviso)…

    strette di mani con la dittadinanza scarse….

    applausi quasi del tutto annullate….

    I segnali di gradimento al Sindaco e alla Giunta scendono vistosamente…

    @Turifriscu
    Ho il coraggio di dire come stanno le cose attuali, qui non si sta facendo un confronto con le precedenti Amministrazioni (e diventa facile attaccarsi sempre a vecchio, ormai è diventato un discorso retorico demandare le proprie colpe ad altri) qui si sta discutendo dell’amminisrarzione Bianco, dove in questi mesi già trascorsi, non ha prodotto nullao quasi per la città e tanto meno i suoi assessori .
    Perchè non dovrei prendermela con Bianco? Non è lui che fa insediare i propri Assessori?

    @Gabrielener
    Bravo, è difficilice che qualcuna risponda quando si è dentro la questione. Lei è stato un signore con la “S” maiscola a rispondere a “@osservatore”. Sono rimasto molto colpito dalla Sua SIGNORILITA’.
    COMPLIMENTI

    perchè non andava dai vigili? anche solo per sapere se per caso c’era una spiegazione pseudologica a tutto questo

    Egregio Malalingua, colgo l’occasione del tuo messaggio per precisare a te ed agli altri precedenti che quest’anno la Chiesa di Catania si è impegnata a migliorare il clima della Processione della cera proprio chiedendo esplicitamente alla gente di evitare di farla diventare un’occasione di passerella. Immagino che la gente ha raccolto l’invito. Dico questo perchè anche i Vigili del fuoco, che notoriamente sono stati sempre applauditi, quest’anno sono passati nel silenzio quasi totale. Quindi chi stati ‘ncucchiannu! Per le polemiche di questo tipo ci sentiamo dopo l’ottava. Anzi vi sentite……..

    E’ stato Luigi La Ferlita, Sindaco per 10 anni della Catania Milano del Sud, tra tutti i sindaci quello che ha avuto il prviileggio di avere offerto piu’ volte la cera a S.Agata (e quindi di avere percorso il tratto tra il Municipio e la chiesa di S. Euplio con la carrozza del Senato). Tuccio D’Urso

    @Carlo
    Egregio, credo che anche Lei sia un estimatore di Bianco, ma poco m’importa. Le ricordo, l’intervento o commento lo chiami come vuole, è rivolto “dall’invito” che la giornalista Melania Tanteri ha espresso nel suo articolo riguardo “APPLAUSOMETRO” e non è menzionato (sempre nell’articolo) se la Chiesa con l’Amministrazione abbiano deciso di “colloquiare e migliorare” il discorso cera. Questo potrebbe essere oggetto di un’altra discussione ma sicuramente non in questo. Quindi prima di sparare a zero, SI LEGGA L’ARTICOLO. Ho piacere che all’ottava (come lei dice ) non ci sarà un suo intervento, ma chi glielo ha chiesto di scrivere?
    Di altro….invece di aggrapparsi a commenti più o meno condivisibili, ma la sta seguendo la politica di questa Amministrazione? MA non legge i diversi commenti e in articoli diversi che questa Amministrazione fa acqua da tutte le parti ?
    Crede,.. che i commenti siano tutti per presa di parte? O che effettivamente la cittadinanza ha preso coscienza che il governo cittadino non funziona? Se vuole può “spuntare” il pollice in giù, ma non può cambiare questa triste realtà politica.
    Per ultimo…un po’ di galateo che non guasta.. io con lei non ci conosciamo, quindi sarebbe educato da parte sua di non dare del tu a persone che non si conoscono.

    @tuccio d’urso
    Lei scrive e ricorda Luigi La Ferlita e fa molto bene.
    Uomini politici del genere sono un’icona per Catania. Purtroppo non ci sono più personaggi di spessore come Lui… che rammarico.
    Grazie per averlo ricordato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *