Teatro Bellini, Sindacati:| “Convocare incontro urgente” - Live Sicilia

Teatro Bellini, Sindacati:| “Convocare incontro urgente”

La situazione denunciano le organizzazioni sindacali “rischia di fare annullare le recite dell’imminente opera Stiffelio”.

la nota dei sindacati
di
1 Commenti Condividi

CATANIA – Teatro Bellini a palo. Annunci, promesse e proclami ma la vicenda rimane impantanata. Fortemente preoccupati per la grave situazione economica/finanziaria ed organizzativa sono tutte le forze sindacali che, richiedono un incontro urgente all’Assessore Regionale al Turismo, al Sindaco, al commissario straordinario e il sovrintendente del Teatro Massimo Bellini di Catania.

Da troppo tempo – scrivono Davide Foti della Slc-Cgil, Antonio D’amico della Fistel-Cisl, Giovanni Nicotra della Uilcom-Uil, Aldo Ferrente della Fials Salvatore Todaro per Libersind e Massimo Ruta dell’Ugl – si aspetta la normalizzazione delle spettanze dei lavoratori e delle attività dell’ Ente, la programmazione della nuova stagione con l’apertura dei botteghini per gli abbonati, il rinnovo dei contratti dei lavoratori precari, tutte cose non più prorogabili che se non attuate porterebbero alla chiusura dell’Ente Teatro Massimo Bellini di Catania.

L’appello: “Voi tutti siete chiamati ad un atto di responsabilità oramai indifferibile che se non dovesse arrivare delineerebbe una netta presa di posizione delle organizzazioni sindacali.

E, infine, la speranza: “Siamo convinti che in brevissimo tempo riuscirete a coordinarvi evitando conseguenze irreversibili per i lavoratori e per l’Ente”.

 


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

1 Commenti Condividi

Commenti

    parole parole parole solo parole , lo sapevate tutti di questo bordellino teatrino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *