Bortoluzzi: “Chiudiamo con onore| In campo manderò solo chi merita” - Live Sicilia

Bortoluzzi: “Chiudiamo con onore| In campo manderò solo chi merita”

Il tecnico dei rosanero a Verona esige un'altra prestazione all'altezza per provare a riaprirei giochi.

calcio - serie a
di
0 Commenti Condividi

PALERMO – I tre punti conquistati al “Barbera” contro la Fiorentina hanno permesso al Palermo di rimanere in corsa per la salvezza, almeno per un’altra giornata di campionato. Contro il Chievo in trasferta, Diego Bortoluzzi esige un’altra prestazione positiva per provare a rilanciare con decisione i rosanero in classifica e mettere pressioni alle rivali, anche se la permanenza dei siciliani in Serie A sembra davvero una missione impossibile.

“È inutile pensare a quello che fanno gli altri, così come pensare troppo altrove – ha detto il tecnico dei rosanero alla vigilia della sfida di Verona –. Il nostro unico obiettivo è quello di continuare a lottare senza guardare la classifica, perché abbiamo l’obbligo e il dovere di concludere la stagione nel migliore dei modi. I ragazzi si sono allenati benissimo in settimana e la prestazione è frutto del loro lavoro. Con il Chievo dovremo ripetere la buona prestazione di squadra fatta domenica scorsa contro la Fiorentina, ma l’obiettivo rimane quello di migliorarci sempre di più e di curare quei piccoli particolari che a volte, come abbiamo visto nel corso del campionato, ci fanno male. Dobbiamo ripartire dalla compattezza difensiva e offensiva e lavorare da squadra. Partendo da questo si può anche pensare di vincere. I ragazzi hanno dimostrato di non volere fare più brutte figure”.

La vittoria con la Fiorentina deve essere un punto di partenza: “Io spero che dietro questi quattro punti ottenuti in 3 partite ci sia il lavoro che svolgiamo ogni settimana e i sani principi e valori che cerco di insegnare a loro – ha proseguito Bortoluzzi –. Quattro punti sono importanti e la vittoria della settimana scorsa è stata importantissima, ma questi devono essere solo dei piccoli gradini dai quali ripartire. Il mio impegno sarà lo stesso da qui alla fine della stagione, indipendentemente da quello che dirà la classifica, e mi aspetto questo anche dai miei ragazzi. Poi alla fine valuteremo il tutto e vedremo la classifica, adesso volare con la fantasia non ci è per nulla utile”.

Bortoluzzi ha già chiara nella mente la formazione da mandare in campo contro i veronesi: “In settimana abbiamo provato vari moduli cambiando tanti giocatori per osservarli un po’ tutti, poi però in campo scenderà chi merita davvero. Dopo la partita di Roma (contro la Lazio, ndr) c’è stata una grande tensione e questo ci ha permesso di lavorare in un certo modo. Questa settimana dopo il risultato positivo c’è stata grande consapevolezza ed abbiamo svolto un lavoro soddisfacente. Mancherà Nestorovski? Chi prenderà il suo posto dovrà fare la stessa partita e dovrà comportarsi esattamente come lui. Dovrà rispettare le consegne di squadra e poi dare peso anche alle fasi in attacco. Ho le idee chiare sulla formazione che scenderà in campo e chi sarà tra i pali a difendere la nostra porta”.

Infine Diego Bortoluzzi conclude la conferenza stampa di vigilia con una considerazione sul talento palermitano, Simone Lo Faso: “La Serie A è dura, soprattutto per i più giovani. Lo Faso ha fatto una buona partita contro il Bologna poi è stato un po’ meno convincente e la squadra aveva bisogno anche di altri esigenze, come l’esperienza, ma comunque sia Lo Faso avrà modo di mettersi in mostra e di andare in campo per far vedere le sue qualità”.

Articoli Correlati


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *