Centro storico, nuovo scippo a turisti| Nel mirino una coppia di inglesi - Live Sicilia

Centro storico, nuovo scippo a turisti| Nel mirino una coppia di inglesi

Un ragazzo nordafricano si è avvicinato alla coppia e si è impossessato con violenza della borsa che la donna, una 69enne, aveva a tracolla. Sul posto la polizia.

Via Calderai
di
16 Commenti Condividi

PALERMO – Non si arresta l’ondata di scippi e rapine ai danni dei turisti in città. Dopo l’aggressione ai danni di un olandese che si trovava in via del celso insieme alla moglie, la scorsa settimana, a finire nel mirino oggi pomeriggio sono stati altri due anziani coniugi. Due inglesi per la precisione, che volevano raggiungere via Roma da via Maqueda.

Avevano poco prima visitato la zona più vecchia del centro storico, scattato fotografie. E la pioggia non li aveva scoraggiati. Probabilmente volevano recarsi nei pressi di piazza San Domenico. una volta imboccata via Calderai però, li ha raggiunti un uomo. Un ragazzo nordafricano che con un gesto fulmineo ha strappato la borsa della donna, una 69enne.  La turista ha cercato di trattenerla a sé, ma non c’è stato nulla da fare.

Con forza e violenza il malvivente se ne è impossessato, scappando subito dopo a piedi per i vicoli alle spalle di via Maqueda. La coppia, sotto choc, ha chiamato il 113 grazie all’aiuto di alcuni passanti. In base a quanto la vittima ha raccontato alla polizia, nella borsa c’erano almeno quattrocento euro, i documenti, carte di credito, un iPhone e una macchina fotografica digitale.

Nonostante alcune escoriazioni riportate al braccio, la donna inglese ha rifiutato di essere medicata, ma quello che porterà a casa non sarà un bel ricordo. Proprio come è successo ai turisti olandesi, ripartiti dopo una notte trascorsa all’ospedale: trenta i giorni di prognosi per il marito, tornato in Olanda con il braccio fatturato ed ingessato. Pochi giorni prima nel mirino erano finiti cinque turisti francesi che stavano percorrendo via Triesta, nei pressi del mercato di Ballarò e, nello stesso giorno, due cinesi in piazza Rivoluzione.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

16 Commenti Condividi

Commenti

    Ci vuole un sistema di videosorveglianza con telecamere esterne che controllino questi quartieri degradati e tutte queste zone degradate dove capitano con grandissima frequenza rapine scippi ed aggressioni a scopo di rapina, un sistema di videosorveglianza ricordatevi che ha una doppia funzione ossia preventiva e repressiva,basta che ci pensi il Sindaco ad acquistarlo,vi chiederete come?facendo con una ordinanza Comunale un dimezzamento del suo stipendio di Sandaco di quello dei suoi assessori e di tutti i consiglieri Comunali e un sistema di videosorveglianza avrebbe una doppia funzione ossia prevenzione e repressione e inoltre il Sindaco dovrebbe fare una Ordinanza Comunale per fare creare delle squadre specifiche di Vigili urbani con mansioni solo ed esclusivamente di pubblica sicurezza e controllo del territorio

    E così anche loro racconteranno ai loro amici inglesi questa ‘bella’ esperiezna a Palermo. complimenti per l’accoglienza, a questa città

    Pena di morte per gli scippatori…votate si o no..

    Le mosche si posano sempre sul cavallo stanco.
    La Sicilia sempre più penalizzata dalla crisi, dalla disoccupazione, dalla cattiva immagine al nord e all’estero, dall’afflusso incontrollato di extracomunitari (la maggioranza criminali), dall’inciviltà tipica dei nostri indigeni verso la propria terra, dal malcostume dei nostri politici e dalla mafia galoppante. Oggi viene affossata da questi crescenti episodi che come in un tam tam nella giungla, non faranno venire più quei pochi turisti che avevano ancora il coraggio di avventurarsi in questa terra bella e sfortunata, destinata ormai all’isolamento più completo.

    continuiamo cosi’…ci aspetta un futuro roseo!!!

    Ma lo volete capire che il centro storico di Palermo e’in mano a bande criminali di Nord Africani,marocchini, tunisini, algerini, egiziani,che si sono spartiti vicolo per vicolo peggio della mafia ? a Napoli perche’ non lo fanno ? per la camorra e’ ancora forte sul territorio,sai che gli combina a Palermo invece oramai siamo schiavi della mafia nord africana.

    non ci credo che il commento di nino sia serio.
    a Palermo, citta’ dove centinaia di eroi sono stati uccisi dalla mafia italiana, dove l’80% dei commercianti e’ vessato da estorsori italiani, dove dilagano reati commessi da italiani, dove non si muove una foglia che cosa nostra non voglia, dove dominano corruzione e clientelismo (made in italy) questo signore parla di mafia nordafricana? ah ah ah ah rido per non piangere!
    metterei a confronto il signor nino con uno dei familiari delle troppe vittime della mafia o del potere. fatelo parlare con il grande Vincenzo Agostino che non si taglia la barba fin quando non scoprira’ gli autori (italianissimi) del delitto del figlio Nino, o con i familiari delle scorte, dei magistrati uccisi, degli imprenditori uccisi, dei sindacalisti uccisi.
    E’ UN OLTRAGGIO ALLA VERITA’ E ALLA MEMORIA DEI NOSTRI MARTIRI SOSTENERE CHE IL PROBLEMA DI PALERMO E’ UNA FANTOMATICA E INESISTENTE MAFIA NORDAFRICANA!

    avvertite la signorina Luisa che:
    1) LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEGLI IMMIGRATI SONO PERSONE PERBENE E ONESTI LAVORATORI CHE CONTRIBUISCONO AL PIL DELL’ITALIA.
    2) LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DEI REATI A PALERMO (C0MPRESI GLI SCIPPI) E’ COMMESSA DA ITALIANI (SONO DATI NON OPINIONI). OLTRE IL 90% DEI REATI GRAVI A PALERMO E’ COMMESSA DA ITALIANI.

    x palermo è bella 2 sono le cose : o sei nord africano o non vivi a Palermo,oggi non lo dico io ma la QUESTURA,l’80 % dei scippi e borseggi a Palermo sono opera di extracomunitari a Ballaro’ ci sono interi depositi di merce rubata in possesso di nord africani,smentiscimi pero’ prima devi smentire me dovresti smentire la QUESTURA,oltre a quello che vedo dalla zona della ferrovia da piazza giulio cesare a via roma a via maqueda a via oreto a ballaro’ intere bande di nord africani comandono la malavita scippi rapine furti.

    @palermo è bella
    mi hanno avvertito che sei in malafede e tutto ciò che scrivi è la negazione della realtà. Infatti gli ultimi scippi e aggressioni a turisti olandesi e inglesi sono stati consumati da extracomunitari. Poichè, come dici tu, il 90% dei reati gravi a Palermo è commessa da italiani, ne deduco che non potendo avere i voti da quest’ultimi, allora è meglio difendere gli extracomunitari che commettono reati. Tanto o prima o dopo daranno i voti alla sinistra per il servizio ricevuto.

    signor nino e’ l’esatto contrario! l’80% di scippi e borseggi a palermo e’ commesso da italiani! e il 90% dei reati gravi e’ commesso da italiani! addirittura il 100% dei reati di associazione mafiosa, racket, concorso esterno in associazione mafiosa e’ commesso da italiani. sono dati, non opinioni!

    sempre per il signor nino:
    sono palermitano purosangue, la mia famiglia e’ palermitanissima da intere generazioni. proprio per questo so benissimo che il problema di palermo non sono gli immigrati, ma gli italiani, dalla mafia alle rapine, dall’usura al racket, tutto e’ in mano alla criminalita’ italiana. chi lo nega e’ un negazionista!

    palermo bella sara’un marocchino che si spaccia per palermitano,un poveraccio frustrato che nega la realta’

    salvo, non mi offendi se mi dai del marocchino, mi offenderesti se mi dessi del razzista. mille volte meglio i marocchini dei razzisti.
    poi ti assicuro che sono molto piu’ palermitano di te e conosco la citta’ meglio di te.
    ma poi con che faccia parlate tu e nino di “marocchini”, quando la criminalita’ italiana e la mafia spadroneggiano a palermo (vedi uccisione di oggi pomeriggio alla zisa davanti ad un bambino). ma statevi zitti almeno oggi, tacete per pudore!

    @Salvo
    Hai proprio ragione, l’abbiamo sospettato tutti. E’ troppo interessato a difendere gli extracomunitari, sicuramente è legato all’ambiente.

    Quando ho visto il film “Oblivion” ho subito pensato che a Palermo per avere un po’ di sicurezza ci vorrebbero i droni come quelli del film, altro che videosorveglianza… Armati, blindati e pronti a intervenire appena al suolo vedono movimenti sospetti, basandosi su dei pattern comportamentali determinati. Vediamo cosa fanno i delinquentelli appena si trovano davanti un aggeggino simile:

    http://regmedia.co.uk/2013/04/12/oblivion_movie_drone.jpg

    La tecnologia c’è quasi, un telaio a prova di proiettile è ormai standard, telecamere HD a infrarossi con grandangolo e zoom pazzeschi già esistono, sistemi di analisi e computer vision integrati sono già disponibili, l’unica cosa che manca è una fonte di energia affidabile e duratura, ma penso che manchi poco, qualche decennio di sviluppo, magari un’evoluzione dei già esistenti RTG (Generatori Termoelettrici a radioisotopi, già in uso nelle sonde spaziali e nei rover)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *