Diritti e autodeterminazione |Arriva il Catania Pride - Live Sicilia

Diritti e autodeterminazione |Arriva il Catania Pride

Il programma della manifestazione più colorata e gioiosa dell’anno è stato presentato questa mattina dagli attivisti delle associazioni organizzatrici, Arcigay e Queer As Unict.

la manifestazione
di
2 Commenti Condividi

CATANIA – La comunità lgbt si apre alla città: arriva il Catania Pride. Il cammino della consapevolezza partirà mercoledì e si concluderà sabato pomeriggio con la parata della “fierezza” gay. Il programma della manifestazione più colorata e gioiosa dell’anno è stato presentato questa mattina dagli attivisti delle associazioni organizzatrici, Arcigay e Queer As Unict. “È desiderio del Catania pride rifondare le relazioni sociali in direzione dell’uguaglianza e della pari dignità di tutti”, si legge nel documento politico della manifestazione. Il tema affrontato quest’anno è “L’io, il corpo, l’eros”. Rivendicare diritti senza dimenticare le origini del movimento di liberazione sessuale. Il filo rosso che tiene insieme queste istanze è l’autodeterminazione. In primis dei corpi. L’antidoto a qualunque forma di pensiero autoritario e di stereotipo. Lo dicono a più riprese gli attivisti delle associazioni. “Noi lottiamo sia per le coppie sia per la promiscuità perché noi non siamo portatori di discriminazione, né in un senso né nell’altro”, spiega il presidente di Arcigay Catania, Alessandro Motta.

Il punto di partenza è “disporre liberamente del proprio corpo”. Motta sottolinea come i corpi siano “spesso vittime secondarie di una guerra culturale”. Ogni qual volta si ingaggiano crociate che limitano la libertà altrui. Serve un cambio di paradigma. E qui si innesta la battaglia politica delle associazioni che da un lato lottano per allargare la sfera dei diritti, dall’altra propongono un modello culturale incentrato sulle differenze. “Siamo portatori di un’identità che libera”, spiega il blogger e attivista di Arcigay, Dario Accolla che teme per una deriva “perbenista” della stessa comunità nel fare proprie le osservazioni sulla compostezza da tenere durante la marcia dell’orgoglio spesso portate avanti da chi denigra il corteo. ”La rottura rispetto alla norma è quella cosa che ci rende liberi”, spiega Accolla.

Questo non significa mettere da parte la rivendicazione di diritti come dimostra la piattaforma politica che va dal riconoscimento e la tutela giuridica del matrimonio tra persone dello stesso sesso alla tutela delle diverse forme di genitorialità (adozioni, stepchild adoption, maternità assistita), dalle leggi contro l’omofobia a una politica più efficace di prevenzione delle infezioni sessualmente trasmissibili. Insomma bisogna colmare una grossa lacuna, quella che la vicepresidentessa di Queer as Unict, Francesca Milone, definisce “la mancanza di parità”. Per farlo, però, bisogna fare informazione. “Bisogna lottare contro le numerose distorsioni delle informazioni”, spiega Milone. Ma la comunità che vuole incidere sullo stato di cose presenti deve ricordare le proprie origini come ha sottolineato Giovanni Caloggero, consigliere nazionale di Arcigay. “Il pride è storia, identità, fierezza e rivendicazione”, spiega Caloggero. “Un inno all’uguaglianza e alla libertà, un momento importante per la vita della città”, gli fa eco Matteo Iannitti, leader di Catania Bene Comune.

IL PROGRAMMA COMPLETO

1 LUGLIO

@GAMMAZITA – P.ZZA FEDERICO DI SVEVIA 92

ore 19.00 – Opening

Mostra fotografica

L’Io, il Corpo e l’Eros

di Chiara di Salvatore, Loris Rizzo, Clelia Giampaolo

ore 20.00

Apericena

a cura di Gammazita

ore 21.00

Spettacolo di varietà DRAG QUEEN

con Vito Padalino

ore 21.30

Proiezioni corti vincitori del Sicilia Queer Filmfest 2015

DJ SET

di Roberto Manuello

2 LUGLIO

@CORTILE CGIL – VIA CROCIFERI, 40

Ore 16:00

Opere Side-Specific di Giulia Tipo e Serena Di Caro

Ore 17:00

Laboratori creativi:

Workshop teatrale Amori (Im)possibili (prima parte)

a cura di G. Bisicchia e M. Giustolisi, Buio in sala Ancting School;

Metodo Loesje produzione creativa di contenuti visivi per la Parata

a cura di Anastasia Bychkova

Ore 17:30

Tavoli tematici di discussione:

Educare alle differenze, con Prof.ssa Graziella Priulla (Ordinaria di Sociologia della Comunicazione, Università degli Studi di Catania), Tiziana Biondi (presidente Associazione LGBT Stonewall Siracusa), Luigi Tabita (attore e ideatore del progetto Alma – educare alle differenze)

Ore 18:30

Presentazione del libro del dott. Dario Accolla Omofobia, bullismo e linguaggio giovanile Villaggio Maori Edizioni con Tiziana Biondi, Graziella Priulla e Alessandro Motta. Seguirà dibattito con l’autore.

Proiezioni corti vincitori del Sicilia Queer Filmfest 2015 (Salone Russo)

Ore 19:30

Assemblea di presentazione del Catania Pride 2015

(Modera Antonio Condorelli, coordinatore di LiveSicilia Catania)

Interverranno esponenti delle associazioni, dei gruppi e dei partiti che hanno aderito al Pride

@INDUSTRIE – VIA ACQUICELLA PORTO, 13

ore 22:00 Concerto Free entry

PrideLive

Babil on suite, Lead to Gold, Cassandra Raffaele

Mostra fotografica L’Io, il Corpo, l’Eros

di Chiara di Salvatore, Loris Rizzo, Clelia Giampaolo

Opere Side-specific di Giulia Tipo e Serena di Caro

3 LUGLIO

@CGIL – VIA CROCIFERI, 40

Ore 10:30

Mostra fotografica L’io, il Corpo e l’Eros

di Alice Strano, Olga Vigo e Giacomo Scandurra

Laboratori creativi:

Prosecuzione del Workshop teatrale Amori (Im)possibili (seconda parte)

a cura di G. Bisicchia e M. Giustolisi Buio in sala Acting School;

Prosecuzione del Metodo Loesje (a cura di Anastasia Bychkova): produzione creativa di contenuti visivi per la Parata

Ore 11:00

Laboratorio creativo per bambini/e (fascia di età 4-7 anni) Nei miei panni a cura dell’Associazione di Promozione Sociale e Culturale Ossidi di Ferro;

Emozioni in Movimento: Laboratorio di Danza Terapia (a cura di Graziella Puglisi, Gestalt Counsellor, Agedo Catania)

Laboratorio di scrittura creativa: Amore poetico e amore prosaico(scrivere un sonetto amoroso e un racconto erotico) a cura diAlessandro Motta e Valeria Grasso

Ore 16:00

Tavoli tematici di discussione

Bullismo omofobico, Dario Accolla, Arcigay Catania, Giusi Arena, Loredana Mazza Rete Lenford, Bianca Mascolino Queer as unict

Pornografia: interpretazioni e funzioni – suggestioni da Nina Powera cura di Arcigay Catania

Cruising e battuage: significati di liberazione a cura di Pegaso’s Club e Codice Rosso

Ore 18:00

I Regni del battuage e la Libera Repubblica delle Lanne: itinerari del fast sex

tour con navetta a cura di Pegaso’s Club e Codice Rosso

@SEDE ARCIGAY CATANIA, CATANIA BENE COMUNE E UNIONE DEGLI STUDENTI

VIA S. ELENA, 40

Aperitivo a cura di Catania Bene Comune

Mostra – dipinti a cura di Baye Gaye

Ore 20:00

Assemblea Corpi migranti con Matteo Iannitti – Catania Bene Comune, Dario Pruiti – Arci, Alfonso Di Stefano – Rete Antirazzista, Anna Di Salvo – Città Felice, Alessio Grancagnolo – UDS, Pastora Silvia Rapisarda – Chiesa Battista e Valdese

Ore 21:30

Installazione/Performance La bellezza svelata di La Città Felice

Ore 21:45

Performance Amori (im)possibili di Buio in sala Acting School

Ore 22:30

Incursioni ritmiche di Sambazita

24:00 Serata Pride Party

@Capannine by CGMANAGEMENT

4 LUGLIO: LA PARATA

CONCENTRAMENTO A PIAZZA CAVOUR (BORGO) ORE 17:00

 

 

 

CLOSING PRIDE PARTY @DISCUS GRUPPO PEGASO ORE 23:00


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

2 Commenti Condividi

Commenti

    Che schifo, povera Catania

    Mi spiace, ccnelcuore, ma a Catania servirebbero più Pride e meno gente che vuole limitare come te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.