Il pilota catanese Francesco La Mazza torna in Ferrari - Live Sicilia

Il pilota catanese Francesco La Mazza torna in Ferrari

Il siciliano parteciperà con la 488 Evo del Cavallino rampante alla gara del Mugello
AUTOMOBILISMO
di
0 Commenti Condividi

Torna a guidare la Ferrari, il pilota catanese Francesco La Mazza. “Ciccio volante”, come viene chiamato nel circus, parteciperà con la 488 Evo del Cavallino rampante alla gara del Mugello del prossimo week end nella classe GT Cup della serie Endurance. 

La squadra è la SR&R, il team di Manfredi Ravetto e Paolo Ruberti che ha anche ricomposto la coppia formata da Lorenzo Bontempelli e lo stesso La Mazza che correvano assieme nel team Edil Cris nel 2007. Proprio al Mugello quell’anno vinsero la gara nella GT2 con un secondo stint firmato dal pilota siciliano capace di fare a sportellate con tutti per conservare il primo posto e festeggiare altraguardo. Insieme a Bontempelli e La Mazza sulla 488 del team SR&R correrà anche Luca Demarchi. Un trio di sicuro valore che si alternerà nelle due ore di gara. La Mazza aveva esordito quest’anno nella serie Endurance conquistando il terzo posto nella AM con la Lamborghini Huracan del Team Italy insieme a Becagli e Castillo Ruiz.

“Sono felicissimo di tornare al mio primo amore che è la Ferrari – spiega La Mazza – dopo aver trascorso gli ultimi 6 anni in Porsche. Ed è fantastico tornare a gareggiare con un’auto di Maranello per il team di Manfredi Ravetto e Paolo Ruberti. Paolo ha un palmares ricchissimo come pilota, Manfredi ha un passato significativo in Formula 1 con ruoli di prestigio in scuderie importanti. Hanno avuto anche il merito di riformare la coppia con Lorenzo Bontempelli. Al Mugello abbiamo anche vinto insieme. Sono trascorsi 15 anni esatti e ci ritroviamo di nuovo insieme. E poi c’è Demarchi che è velocissimo”.

La gara di domenica 17 luglio sul circuito toscano scatterà alle ore 16.15. Sabato 16 le qualifiche, in tre turni, dalle 12.45 alle 13.50.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

0 Commenti Condividi

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.