Dipendenti Foss aprono il Politeama | Li Calzi: "A giorni il nuovo Cda" - Live Sicilia

Dipendenti Foss aprono il Politeama | Li Calzi: “A giorni il nuovo Cda”

L'assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi

Nonostante le difficoltà i dipendenti della Fondazione hanno aperto il teatro di Palermo. L'assessore regionale al Turismo plaude all'iniziativa e annuncia: "Sono al vostro fianco, la prossima settimana un Cda di grande professionalità".

l'orchestra sinfonica siciliana
di
5 Commenti Condividi

PALERMO – Nonostante le difficoltà hanno deciso di aprire gratuitamente il loro teatro alla città di Palermo per un’intera domenica, con spettacoli e rappresentazioni che hanno dato la misura di quanto sia necessario non far morire uno dei baluardi culturali siciliani. Sono i dipendenti della Fondazione Orchestra sinfonica siciliana, che oggi hanno aperto il teatro Politeama di Palermo nonostante le difficoltà vissute in questio periodo dall’ente, esibendosi gratuitamente. “Il teatro rischia la paralisi”, sono le parole forti di Claudio Sardisca, componente dell’Orchestra Sinfonica Siciliana, che ha raccontato il grave disagio che la Fondazione sta subendo in questo momento.

“Le dimissioni del commissario hanno causato un vuoto gestionale, la manifestazione serve per sensibilizzarre la cittadinanza ma non solo. La politica deve fare delle scelte urgenti per il teatro: sono necessarie le nomine del commissario e del Consiglio di amministrazione”. Poi aggiunge: “Noi musicisisti vogliamo aprire le porte al pubblico e, in autogestione, abbiamo creato questo evento. Fino alle 23 si esibiranno gratuitamente gruppi esterni che hanno dato la loro solidarietà alla nostra orchestra”.

Sulla vicenda si è espressa l’assessore regionale al Turismo, Cleo Li Calzi, che annuncia novità: “Sono al fianco dei lavoratori del Teatro Politeama che insieme ai loro rappresentanti sindacali hanno mostrato grande serietà impegnati in un confronto serio e leale. Ed ancor più oggi in cui cui manifestano la volontà ferma di non arrendersi perché dimostrano l’etica del loro lavoro e la loro passione pur in un momento veramente drammatico. Io mi sono impegnata al loro fianco – prosegue – e la settimana prossima la Fondazione avrà un Cda di grande professionalità che sarà chiamato a guidare la Fondazione a risanare una situazione economico-patrimoniale di seria entità ma anche a scegliere un sovrintendente ed un direttore artistico verso il rilancio artistico e di produzione che la Sinfonica di Palermo merita e che la Sicilia vuole”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

5 Commenti Condividi

Commenti

    perche spendere soldi per pagare lavoratori che già vogliono lavorare gratis. Destiniamo i soldi ai giovani che non hanno lavoro.

    Caro Luigi mi sembra una buona osservazione…….

    senza soldi non si canta messa…nessun decente cda può essere nominato a gratis.
    è un crimine lo scempio che s’è fatto di questa orchestra pubblica. Quel teatro è ancora più duttile e prezioso del Massimo ma va tutto ripensato in termini diversi, qualunque amministrazione deve essere severa e rigorosa e così non è mai stato.
    per me la soluzione resta l’unica fondazione Massimo/politeama

    Delirio puro…….sono professori che hanno studiato una vita, hanno vinto concorsi e audizioni e hanno famiglie da mantenere.

    così il duo Orlando-Giambrone prende in mano tutto? per favore!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *