Ok al World Festival on the Beach| Ma a Mondello è guerra giudiziaria - Live Sicilia

Ok al World Festival on the Beach| Ma a Mondello è guerra giudiziaria

Una veduta della spiaggia di Mondello

La manifestazione, giunta alla sua trentesima edizione, si terrà dal 20 al 27 giugno. Il Tar ha accolto la sospensiva richiesta dall'Albaria contro il provvedimento della Regione che aveva chiesto il nulla osta all'Italo Belga.

PALERMO - IL CASO
di
7 Commenti Condividi

PALERMO – Si rinnova anche per quest’anno l’appuntamento con il World Festival on the Beach, si svolgerà dal 20 al 27 giugno richiamando a Palermo migliaia di persone. La manifestazione, giunta alla sua trentesima edizione e punto di riferimento per atleti e appassionati, includerà i Campionati Europei Open di Windsurf & Youth delta Classe Olimpica RSX. Avvenimenti, questi, che coinvolgeranno due delle 10 classi olimpiche di Vela, protagoniste al prossimi Giochi Olimpici di Rio de Janeiro 2016.

Una manifestazione di grande richiamo e, a detta del Tar, anche dalle indubbie ricadute economiche per il territorio. E’ proprio quest’ultima una delle motivazioni che ha spinto i giudici amministrativi a concedere la sospensiva nella querelle giudiziaria che contrappone l’Albaria alla Regione. Il circolo, che organizza insieme al Lauria la kermesse, ha infatti presentato lo scorso 31 ottobre una richiesta di occupazione di una porzione di demanio marittimo, circa 100 metri per 10, area nettamente inferiore rispetto al passato.

Ma il 29 gennaio la Regione ha condizionato il rilascio dell’autorizzazione al nulla osta della Mondello Immobiliare Italo Belga, che ha in concessione la porzione di spiaggia. I circoli hanno così fatto ricorso ai giudici amministrativi che, pur rimandando al febbraio 2016 il merito, hanno intanto accolto la sospensiva per evitare che il ritardo possa causare un danno ai ricorrenti. Il Tar ha così obbligato l’assessorato al Territorio e ambiente a pronunciarsi sulla richiesta, condannando la Regione e l’Italo Belga al pagamento di mille euro a testa.

La querelle giudiziaria non è certo nuova e dura già da qualche anno, con l’edizione del 2013 che fu addirittura annullata. Insomma, per il Tar la Regione non doveva chiedere un permesso preventivo all’Immobiliare, dovendosi pronunciare da sé. Adesso si attende la risposta dell’assessorato. Il World Festival on the Beach porterà a Palermo 250 atleti, in rappresentanza di 30 nazioni, ma soprattutto circa un migliaio di addetti ai lavori.

“Al di là delle carte bollate, se fossi nei panni della Italo Belga – dice Vincenzo Baglione, direttore esecutivo dell’Albaria – toglierei gli ombrelloni e piazzerei le bandiere delle 30 nazioni nella porzione riservata ai biglietti giornalieri, metterei insomma la spiaggia a disposizione della città senza il bisogno che intervenga un ente pubblico”.

“Il Word Festival on the Beach sarà pure una manifestazione sportiva di respiro internazionale, che potrebbe avere ricadute positive per Mondello e la città, ma il suo svolgimento non può penalizzare un’impresa che programma per tempo ed investe ingenti risorse economiche per garantire ai turisti e agli stessi palermitani un’adeguata fruizione della spiaggia in concessione”, afferma l’amministratore delegato della società Italo-Belga Gianni Castellucci. “Le sole modalità di svolgimento oggi ipotizzabili sono quelle compatibili con l’attuale destinazione del tratto di spiaggia interessato dalla manifestazione. Saremmo lieti – aggiunge Castellucci – di poter contribuire all’organizzazione dell’edizione 2016 del Word Festival on the Beach. Un anno sarebbe un lasso di tempo congruo per pianificare al meglio un evento così ambizioso tenendo in debita considerazione le esigenze di tutti, comprese quelle degli atleti provenienti da tutto il mondo, che ovviamente non pianificano i loro spostamenti senza un congruo preavviso”.


Le nostre top news in tempo reale su Telegram: mafia, politica, inchieste giudiziarie e rivelazioni esclusive. Segui il nostro canale
UNISCITI


Ricevi le nostre ultime notizie da Google News: clicca su SEGUICI, poi nella nuova schermata clicca sul pulsante con la stella!
SEGUICI

7 Commenti Condividi

Commenti

    “…………programma per tempo ed investe ingenti risorse economiche per garantire ai turisti e agli stessi palermitani un’adeguata fruizione della spiaggia………….”
    E quali sarebbero queste INGENTi risorse?
    ahahahahahah

    I bagni a Mondello se li fanno in due : i bagnanti e sopratutto la Italo Belga !!

    Io non vorrei che fossero montate le cabine a Mondello. Mondello libera dalle cabine!

    Le parole di un ABUSIVO!!!!!!!
    Questo si chiama INCREDULITÀ POPOLARE……..raccontano sempre le stesse notiziole……..

    È quantomeno singolare che un Assessorato regionale rimandi ad un soggetto privato, titolare di concessione (peraltro rinnovata dallo stesso Assessorato in violazione di norme comunitarie, invece dell’espletamento di nuova gara per l’affidamento a più soggetti…) la decisione di rendere disponibile un tratto di demanio per una manifestazione sportiva, con significativa ricaduta per la città…

    La spiaggia tutta e’ dei cittadini non dei politici e’ giusto lasciarla LIBERA!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *